Attualità
Dalla Consulta provinciale

Torrenti in secca, rinviata l’apertura della pesca alla trota

Slitterà di un mese in attesa della pioggia. Via libera intanto alle semine.

Torrenti in secca, rinviata l’apertura della pesca alla trota
Attualità Basso Biellese, 22 Febbraio 2022 ore 09:52

Torrenti in secca, rinviata l’apertura della pesca alla trota.

Colpa della siccità

Domenica 27 febbraio non aprirà la pesca alla trota nelle acque salmonicole per colpa della siccità che ha ridotto i torrenti biellesi, di norma ricchi d’acqua, quasi a dei rigagnoli. Lo ha deciso ieri pomeriggio la Consulta della pesca presieduta dal dirigente dell’apposito ufficio della Provincia, Graziano Stievanin, che aveva al suo fianco il nuovo consigliere delegato, Fulvio Chilò. Il collegamento con gli altri delegati e con i presidenti delle società piscatorie, è avvenuto online. Hanno partecipato per la Fipsas anche il presidente Paolo Micheletti e il vice Giancarlo Perin.

In attesa della pioggia

L’apertura è slittata di un mese tempo permettendo. Tutto dipenderà infatti dalle precipitazioni che, negli ultimi due mesi, sono state pressoché nulle.

Via alle semine

Buone notizie intanto anche per il discorso semine. Grazie a una disposizione in deroga del presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo, potranno essere immesse nuovamente, oltre alle trote marmorate, anche le iridee e le fario di ceppo mediterraneo. Notizie positive, infine, anche per Viverone. Sono stati di nuovo riaperti semine e allevamento dei coregoni, fiore all’occhiello del lago.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter