Attualità
Novità a Viverone

Tariffe più alte per pescare nel lago. Il primo abbonamento online? Di un campione del mondo: Riccardo Fanucchi

Il sindaco Carisio: "C'è una forte richiesta di piazzole". Forse presto si potrà prenotare online.

Tariffe più alte per pescare nel lago. Il primo abbonamento online? Di un campione del mondo: Riccardo Fanucchi
Attualità Basso Biellese, 11 Gennaio 2022 ore 12:16

Tariffe più alte per pescare nel lago. Il primo abbonamento? Di un campione del mondo: Riccardo Fanucchi.

Buoni in aumento

Dal 2022 sono cambiate le modalità per l'acquisto dei buoni per la pesca sportiva sul lago di Viverone. Dallo scorso 1° gennaio, infatti, l’iscrizione avviene online ed il relativo pagamento deve essere effettuato con il sistema PagoPA grazie ad un apposito canale di acquisto raggiungibile attraverso il sito del Comune. Non è l’unica novità: cambiano anche i prezzi, con un aumento di circa il 10% rispetto allo scorso anno. E sull’argomento non sono mancate le polemiche sui social.

Il primo "abbonato" del 2022

A “sperimentare” per primo la nuova formula è stato un campione del mondo del carpfishing. Riccardo Fanucchi (nella foto d'apertura, a destra, insieme a un compagno di pesca, con due splendidi esemplari di carpe pescati in questi ultimi giorni), 41 anni, è originario di Lucca ma gira l’Italia per praticare la pesca sportiva di cui è un vero intenditore. Giunto a Viverone il 31 dicembre, armato solo delle sue attrezzature e della tenda dove trascorre le notti in riva al lago, Fanucchi è stato il primo a rinnovare il permesso annuale (da 170 euro) il 3 gennaio scorso.

L'opinione del campione

«Conosco bene Viverone, ci venivo già ai tempi delle lire - dice sorridendo Fanucchi ad Eco - rinnovare online l’abbonamento è semplice anche se bisogna essere un po’ pratici delle nuove tecnologie. È vero, i prezzi sono leggermente aumentati e sarebbe importante che questi soldi vengano investiti nella pesca sul lago e nel ripopolamento. Inoltre sarebbe interessante valutare, insieme al rinnovo, la prenotazione del posto che per chi viene da fuori non è così scontato. Questo è un ulteriore salto di qualità». Fanucchi sottolinea che a Viverone ci sono meno pesci ma la taglia delle carpe è aumentata rispetto agli anni corsi. Ai suoi 33mila follower su Facebook ha raccontato di questi ultimi giorni trascorsi nel Biellese, dove non sono mancate pescate record (otto carpe giganti catturate e poi liberate fino a sabato) e persino una sanzione per l’assenza di un adeguato disinfettante per le lacerazioni dell’apparato boccale per cui ha già fatto “mea culpa”.

Ecco cosa dice il sindaco Carisio

Della sua presenza è soddisfatto il sindaco di Viverone, Renzo Carisio (nella foto), che conferma l’aumento dei prezzi dovuto ad una richiesta superiore rispetto al numero di piazzole a disposizione (la pesca sportiva porta nelle casse comunali circa 30mila euro l’anno, ndr): «Purtroppo non c’è spazio per farne altre - dice Carisio - alcune sono su terreno di privati e ci vuole anche il loro assenso. Stiamo comunque pensando di offrire l’opportunità di prenotare le postazioni così da venire incontro alle esigenze dei pescatori e tutelare la loro professione, anche per lunghi periodi».

Ecco chi è il fenomeno del carp fishing

Riccardo Fanucchi pratica carpfishing da oltre 25 anni e ha catturato migliaia di carpe tra cui la più grossa in Italia nel 2015. Ha visitato centinaia di acque diverse nel nostro Paese ed anche all’estero. Ha scritto numerosi articoli per varie riviste specializzate sia italiane che straniere, e di una è stato anche redattore. Ha realizzato dvd, video e filmati per una serie televisiva su Sky e tantissime dimostrazioni nei negozi più importanti e convegni durante le fiere di settore. Ha collaborato con le aziende più prestigiose e nell’agonismo è l’atleta più titolato a livello nazionale: in carriera ha partecipato a 16 campionati del mondo vincendo 5 medaglie (oro nel 2003), 4 volte campione italiano, ben 7 volte primo nel club azzurro.

Lorenzo Lucon