Attualità
incontro

Tangenziale: tre mesi di lavori. Sarà istituito un senso unico da Biella verso Cossato

La decisione è stata presa durante l'incontro di ieri.

Tangenziale: tre mesi di lavori. Sarà istituito un senso unico da Biella verso Cossato
Attualità Biella Città, 18 Gennaio 2023 ore 08:20

Ieri, martedì 17 gennaio, presso la sede della Provincia di Biella, si è svolto l'incontro promosso dalla Provincia stessa e  volto a concordare, con tutti i soggetti interessati, la viabilità alternativa prevista in occasione dei lavori sul viadotto del Torrente Cervo lungo la ex S.P. 142/A "Biellese variante raccordo" al fine di ridurre gli inevitabili disagi sulla viabilità locale.

Tangenziale: tre mesi di lavori.

Sono intervenuti oltre al Presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo,  il Sig. Sindaco del Comune di Biella, Claudio Corradino, il Sindaco del Comune di Candelo,  Paolo Gelone, il Comandante della Polizia Municipale del Comune di Biella, il Comandante della Polizia Municipale del Comune di Candelo, il Dirigente dell'Area Tecnica della Provincia di Biella, l'Ing. Grandi in rappresentanza di ANAS S.p.A..

La decisione

"Nella riunione - si legge in una nota - si è convenuto quanto segue:

Ricordato e convenuto che i lavori che interesseranno l'impalcato (rifacimento della pavimentazione, il rifacimento della raccolta e smaltimento delle acque meteoriche sulla carreggiata, la sistemazione dei giunti tra le diverse campate, il rifacimento della segnaletica orizzontale) del viadotto del Torrente Cervo lungo la ex S.P. 142/A "Biellese variante raccordo" avranno una durata contrattuale di giorni 68 naturali e consecutivi e che gli stessi dovranno iniziare nel mese di giugno, ovvero al termine delle lezioni dell'anno scolastico 2022/2023, per concludersi entro la prima quindicina di agosto.

Preso atto che nel comune di Candelo, dalla fine del mese di gennaio 2023 e fino al mese di luglio 2023, la via del Cervo (strada di collegamento dal ponte di Vigliano sul Cervo al centro del Candelo) sarà interessata da lavori di consolidamento del piano viabile con istituzione di un senso unico alternato per tutta la durata dei lavori".

La circolazione stradale

I rappresentanti degli Enti Locali e di ANAS, al fine di ridurre i disagi sulla viabilità comunale e provinciale, hanno espresso la volontà e convenuto che durante l'esecuzione dei lavori la circolazione stradale sia regolata come segue:

- sia istituito un senso unico permanente sul viadotto del Torrente Cervo lungo la ex S.P. 142/A "Biellese variante raccordo" con direzione da Biella verso Cossato;

- la viabilità proveniente dalla superstrada ex SP 142 sarà preferibilmente direzionata all'uscita di Vigliano/Candelo verso il comune di Candelo (via del Cervo, via Cerventi, via Marconi, via per Biella) con ingresso nella Città di Biella da via per Candelo. Al riguardo in caso di sovrapposizione dei due cantieri si valuterà l'istituzione di un senso unico con direzione verso Candelo solo per il periodo di eventuale sovrapposizione dei cantieri.

- la viabilità proveniente dalla SP 300 (via Milano), sarà mantenuta a doppio senso con limitazione per i carichi pesanti.

I rappresentanti ANAS hanno convenuto sulle richieste espresse dagli Enti Locali relative alla viabilità alternativa, assicurando l'istallazione di tutta la segnaletica informativa utile a garantire una fluida circolazione durante i lavori.

I presenti hanno convenuto che in relazione ad ogni prevedibile disagio le rispettive forze di Polizia Locale collaboreranno per assicurare la più fluida circolazione possibile.

Le reazioni

Il Presidente Emanuele Ramella Pralungo dichiara: “Esprimiamo grande soddisfazione per aver trovato un punto d’incontro sulla questione dal punto di vista degli Enti Locali. Siamo consapevoli che l’intervento sul ponte della tangenziale crei grandi criticità sulla viabilità e l’obiettivo primario che ci siamo posti è quello di lavorare per ridurre al minimo le possibili problematiche relative alla circolazione. I lavori avranno inizio nel mese di giugno, per concludersi entro la fine del mese di agosto: sarebbe stata impensabile l’ipotesi di costruzione di un guado per un intervento della durata di due, massimo tre, mesi”.

Il Sindaco del Comune di Biella Claudio Corradino dichiara: “È chiaro che per i cittadini avere un ingresso a Biella sarebbe stato meglio, ma nel concordare la viabilità alternativa abbiamo trovato la migliore soluzione possibile alla luce del quadro praticabile, cercando di limitare quanto più possibile i disagi relativi alla circolazione".

Il Sindaco del Comune di Candelo Paolo Gelone dichiara: “Lavori su punti così importanti per tutto il territorio biellese hanno un impatto sulla cittadinanza e sulla viabilità: con il dialogo istituzionale, per il quale ringrazio tutti i partecipanti al tavolo, si è tentato di limitare i disagi e l’attenzione sarà costante per monitorare in modo ampio e condiviso l’andamento. Di certo la sicurezza dei cittadini è una priorità assoluta ed entrambi questi interventi sono fondamentali per garantirla e migliorarla”.

 

Seguici sui nostri canali