Politica
strategie a palazzo oropa

La scelta di Corrado Neggia: "Nessun salto della quaglia, operazione per rafforzare il Sindaco"

Il consigliere eletto nella lista Corradino Sindaco spiega le ragioni per cui lui e Gallello sono passati al Gruppo Forza Italia-Civica Indipendente

La scelta di Corrado Neggia: "Nessun salto della quaglia, operazione per rafforzare il Sindaco"
Politica Biella Città, 06 Ottobre 2021 ore 11:54

"Io e Gallello non siamo entrati in Forza Italia, il nostro non "è un salto della quaglia" da destra a sinistra, restiamo stabilmente nel centro destra e con questa operazione intendiamo rafforzare il sindaco Claudio Corradino, nella cui lista civica siamo stati eletti. Restiamo civici e indipendenti, ma con un peso specifico consistente, nuove idee e strategie per sederci al tavolo delle trattative con le altre espressioni di maggioranza". Corrado Neggia, - dopo il nostro articolo pubblicato in seguito alla diffusione delle voci sulla sua trasmigrazione nel gruppo di Forza Italia  - è un fiume in piena e spiega l'essenza del suo passaggio, con il collega Domenico Gallello, nel nuovo gruppo ribattezzato Forza Italia-Civica Indipendente. "Non entriamo nel partito di Berlusconi, dire che il gruppo di Forza Italia passa da 2 a 4 consiglieri non è corretto, noi abbiamo solo siglato un patto con loro".

Il comunicato ufficiale del nuovo gruppo consigliare

Il profilo istituzionale tenuto durante la crisi di giunta da Forza Italia e dagli esponenti della "Lista Civica Corradino Sindaco" Domenico Gallello e Corrado Neggia - si legge in una nota ufficiale - è stato premiante portando ad un'unione d'intenti figlia del massimo rispetto, della lealtà e dell'impegno sempre espresso a favore del Sindaco, anche di fronte alle situazioni più complesse e delicate. Partendo da questi presupposti Alberto Perini ed Edoardo Maiolatesi (Forza Italia) con Domenico Gallello e Corrado Neggia hanno siglato un patto creando un nuovo gruppo con la denominazione di Forza Italia - Civica Indipendente".

Il gruppo è ora di 4 ma è destinato ad aumentare

"Il nuovo gruppo potrà contare inizialmente su 4 consiglieri - si legge ancora - numero che già garantisce un notevole peso specifico, ma destinato ad aumentare. Le porte sono infatti aperte a chiunque riterrà di poter contribuire alla causa a favore della collettività. Il Capogruppo sarà Alberto Perini, il vice Domenico Gallello".

La regia del sindaco-deputato Roberto Pella

Nello stesso comunicato si sottolinea come la regia dell'operazione sia di Roberto Pella.  “Vengono riequilibrati i rapporti di forza che venivano trascurati con le due liste divise, e da oggi il sindaco dovrà rapportarsi con il nuovo gruppo che sarà assolutamente rilevante - spiega il deputato sindaco di Valdengo -  Noi non siamo abituati a dettare le regole ai nostri consiglieri che saranno liberi di lavorare come credono, ma dovranno avere la possibilità di poter incidere sulla stesura del bilancio e sulle azioni di governo, dove chiederemo appositamente delle deleghe specifiche per i singoli consiglieri”.

Alberto Perini ed Edoardo Maiolatesi, attuali consiglieri di Forza Italia, aggiungono: “Con i nostri colleghi della Lista Civica abbiamo quasi sempre avuto una visione comune in questi due anni da quando siamo stati eletti a Palazzo Oropa, e l’unione delle forze va interpretata come un valore aggiunto per tutta la maggioranza che ora avrà un interlocutore più forte. Forza Italia si è contraddistinta come la gamba moderata del centrodestra, che sa attrarre personalità dalla società civile come in questo caso. Saremo determinanti nell’azione di governo ma esclusivamente per incidere maggiormente sul rilancio della Città".

Neggia e Gallello: "Decisione maturata dopo un'attenta riflessione"

«La nostra è una decisione  - spiegano Domenico Gallello e Corrado Neggia - maturata dopo un'attenta riflessione sulle dinamiche che animano il campo politico cittadino, fornendo scenari ai nostri occhi improponibili. Nella settimana che ha preceduto l'ultimo Consiglio Comunale, non abbiamo fatto mistero di essere contrari ad un allargamento della Giunta, il che vedrebbe sbugiardare le scelte di inizio legislatura, stravolgendone motivazioni e buon senso, non solo sotto la nostra visuale, ma soprattutto sotto quella dell'opinione pubblica e della cittadinanza. Il messaggio che lanciamo è forte, ma al tempo stesso non cambierà nulla nei confronti del Sindaco Claudio Corradino, al quale continuiamo a fornire appoggio e stima, cercando di rafforzarne le strategie, tutelandolo di fronte ad una pressione da "fuoco amico" di Fratelli d'Italia e non solo. È pur vero che nei primi due anni di mandato FDI è cresciuta di un paio di unità, ma è altresì vero che le risultanze delle urne hanno inchiodato la medesima forza politica ad un terzo posto di coalizione, alle spalle di Lega e Lista Civica Corradino Sindaco. Siccome la matematica non è un'opinione, riteniamo, almeno sinora, di non essere stati considerati come sarebbe stato invece opportuno, nel rispetto nostro e dell'elettorato che ci ha dato fiducia. Senza entrare nel merito delle strategie altrui, riteniamo che i tempi siano maturi per una profonda riflessione, della quale troverà indiscusso beneficio il Sindaco, oltre a tutti coloro che lo appoggiano con lealtà. Non siamo mai stati coinvolti ad alcun tavolo di Maggioranza dal peso specifico consistente, una Maggioranza della quale facciamo legittimamente parte quale seconda forza di Coalizione alle spalle della Lega, e nonostante tutto non abbiamo mai fatto mancare il nostro supporto numerico, morale ed intellettuale. Adesso riteniamo di "metterci in proprio" per contrastare un balletto indecoroso per le persone che dovrebbero invece governare una Città capoluogo di Provincia senza manie di protagonismo e senza mettere sotto scacco chicchessia. Un balletto indecoroso soprattutto per la cittadinanza. Nel ritenere di avere idee e strategie utili ad un processo di critica costruttiva e conseguentemente di crescita, riteniamo decisamente sensata, ancor prima che proficua, questa collaborazione con i colleghi di Forza Italia, garantendo la massima indipendenza ideologica e partitica come si conviene ad una Lista Civica. Non a caso: Civica Indipendente».

Alberto Fenoglio, segretario provinciale Forza Italia: "Soddisfazione per questo nuovo gruppo"

“E’ con un certa soddisfazione che accogliamo la nascita del nuovo gruppo in consiglio comunale formato da Forza Italia e dai rappresentanti della lista Civica Domenico Gallello e Corrado Neggia - aggiunge il segretario provinciale forzista Alberto Fenoglio - Ritengo sia stata premiata la serietà, la coerenza e la competenza del gruppo di Forza Italia in consiglio comunale, rappresentando per il civismo politico all’interno della maggioranza di  centro-destra l’interlocutore ideale per una maggiore incivisività nell’azione politico-amministrativa, frutto di una condivisione nella progettualità della Città di Biella del futuro. Un ringraziamento particolare per l’importante azione di dialogo svolta dal nostro capogruppo Alberto Perini e da Edoardo Maiolatesi. Al nuovo gruppo l’augurio di un buon lavoro per il bene della città di Biella".