Operazione polizia

Usa il suo cane come corriere della droga, arrestata

In manette una donna di 39 anni

Usa il suo cane come corriere della droga, arrestata
Cronaca 24 Marzo 2021 ore 08:30

Usa il suo cane come “corriere” della droga, ma viene smascherata dalla Polizia e arrestata.

I fatti al Parco Sempione

È una storia impensabile quella successa nei  giorni scorsi nel Torinese: alcune segnalazioni erano giunte al Commissariato Madonna di Campagna riferivano della presenza di strani movimenti sospetti, forse compravendite di droga con spacciatori e pusher all’interno del Parco Sempione, accompagnati da un cane di grosse dimensioni. Il sospetto era che proprio il cagnolone fosse utilizzato per veicolare le cessioni di sostanza stupefacente. Nei giorni scorsi, quindi, gli agenti del Commissariato hanno effettuato un sopralluogo nel luogo indicato, notando immediatamente una donna, una insospettabile italiana di 39 anni, con un cane di grosse dimensioni al guinzaglio. Alla vista della pattuglia, la trentanovenne richiama a sé l’animale, comunicando ai poliziotti di non accostarsi troppo in quanto non avrebbe risposto in caso di eventuali morsi. I poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento della donna, hanno invece familiarizzato con il “bestione” che si mostrava buono e si lasciava anche accarezzare.

Il guinzaglio con la tasca

Nell’avvicinarsi è saltato fuori che una parte del guinzaglio era composta da una sezione in stoffa con una fessura. Inserendo le dita all’interno, gli agenti hanno scoperto la presenza di alcuni ovuli, ritagliati e richiusi artigianalmente con parti di collant femminili. Nel perquisire il collare, sono stati ritrovati 25 piccoli frammenti di cocaina per un peso di circa 7 grammi. La donna, che alla luce di ulteriori controlli risultava avere piccoli precedenti penali, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio e multata (400 euro) per aver violato le normative anti Covid. Il cane le è stato portato via e affidato alle cure di una struttura specializzata per animali. E’ finita quindi in manette la padrona che usava il proprio cane come se fosse un corriere della droga.