Cronaca
Tra Piemonte e Valle d'Aosta

Operazione "oro rosso": sanzionata dalla Polfer anche una ditta biellese

Dovrà pagare 3.100 euro un cittadino che ha smaltito metalli senza autorizzazione.

Operazione "oro rosso": sanzionata dalla Polfer anche una ditta biellese
Cronaca Biella Città, 12 Novembre 2021 ore 12:54

Operazione "oro rosso": sanzionata dalla Polfer anche una ditta biellese.

Tra Piemonte e Valle d'Aosta

Novanta persone controllate, 17 ditte ispezionate, un servizio di controllo lungo linea, 4 su strada e 64 operatori del Compartimento polizia ferroviaria del Piemonte e della Valle d’Aosta impiegati. Questo è il bilancio dell’operazione denominata “Oro Rosso”, una giornata dedicata al contrasto dei furti di rame, spesso causa di interruzioni della circolazione ferroviaria, nonché all’accertamento delle procedure di custodia e smaltimento dei rifiuti metallici, presso le strutture specializzate.

Documentazione non idonea

A Torino, i controlli effettuati dagli operatori della squadra amministrativa compartimentale hanno permesso di elevare 4 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 10.516 euro. In particolare, una a carico di una ditta con sede in provincia di Biella, per aver trasportato materiale con documentazione relativa ai rifiuti inesatta, le altre tre a carico di strutture con sede nella provincia di Torino dove sono state riscontrate inottemperanze alla normativa ambientale.

Multato di 3.100 euro

La squadra di Polizia giudiziaria inoltre, durante il controllo amministrativo presso un’azienda della provincia di Torino, ha sanzionato amministrativamente un italiano di 44 anni, per un importo di 3.100 euro. L’uomo ha versato del materiale da smaltire senza essere in possesso della prevista documentazione relativa ai rifiuti metallici.