Carabinieri di Cossato

In quarantena per il Covid, era a spasso con gli amici: nei guai

Per colpa sua sono finiti in isolamento cautelare anche i suoi quattro amici.

In quarantena per il Covid, era a spasso con gli amici: nei guai
Cronaca Cossatese, 03 Settembre 2021 ore 12:02

In quarantena per il Covid, era a spasso con gli amici: nei guai.

Doveva essere a casa

Se ne andava a spasso con gli amici mentre in realtà avrebbe dovuto trovarsi chiusa in casa, in quarantena, in quanto risultata positiva al Covid-19. E’ però incappata in un controllo dei Carabinieri di Cossato ed è finita nei guai. E’ stata infatti sanzionata e denunciata alla Procura della Repubblica di Biella. Ora rischia un processo e una pesante condanna. Non solo: ha fatto finire in quarantena i quattro amici che si trovavano con lei.

Era in auto con quattro amici

Il controllo da parte dei Carabinieri è avvenuto nei giorni scorsi. La ragazza circolava tranquillamente alla guida della sua auto incurante delle prescrizioni sanitarie che le erano state imposte: la quarantena assoluta in attesa che i tamponi risultassero negativi. Si tratta di una diciottenne vercellese che è stata controllata da una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Cossato nel centro cittadino.
I militari hanno proceduto ad un controllo di routine dell’utilitaria con cinque giovani a bordo, nel corso del quale è emersa la presenza del provvedimento di quarantena con divieto assoluto di allontanamento dalla propria abitazione nei confronti della giovane conducente. La successiva verifica svolta all’Asl vercellese, ha confermato l’esito del primo accertamento nonché la consapevolezza della ragazza in quanto il provvedimento le era stato regolarmente notificato nei giorni precedenti e le prescrizioni le erano state enunciate una dopo l’altra. Prima tra tutte: non lasciare per nessun motivo il proprio domicilio.

E' stata denunciata

La diciottenne è stata pertanto denunciata alla Procura della Repubblica di Biella - competente per territorio - per l’inosservanza della norma relativa alla quarantena. Gli altri quattro passeggeri saranno invece sanzionati in via amministrativa per il mancato distanziamento sociale e il mancato utilizzo della mascherina. Dovranno altresì rimanere anche loro in isolamento cautelare.

La norma violata

La norma violata dalla ragazza, prevede il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti in isolamento dall’autorità sanitaria perché dichiarati positivi al virus Covid -19. Contagiare addirittura altre persone (si saprà tra qualche giorno per gli amici della denunciata), potrebbe far scattare il reato di epidemia colposa che prevede una pena da sei mesi a tre anni.