il caso

Il dottor Grillenzoni su Facebook: “Basta post. Inizio a temere ripercussioni”

Il responsabile di medicina d'urgenza dell'ospedale di Biella interrompe "le trasmissioni". Centinaia i messaggi di solidarietà.

Il dottor Grillenzoni su Facebook: “Basta post. Inizio a temere ripercussioni”
Biella Città, 07 Aprile 2020 ore 16:07

Il dottor Luca Grillenzoni (foto), responsabile della struttura semplice di medicina d’urgenza dell’ospedale di Biella, interrompe “le trasmissioni” social, attraverso Facebook.

I suoi post e i suoi video erano diventati un punto di riferimento per migliaia di biellesi durante questa emergenza sanitaria dovuta al covid-19.

“Basta post. Inizio a temere ripercussioni”

In questa guerra al Coronavirus, avere notizie certe dalla prima linea, anche se di carattere generale senza violare la privacy di nessuno, aveva creato un rapporto particolare con gli utenti del social network biellesi che avevano preso l’abitudine di leggere i post motivazionali notturni di Grillenzoni.

Ieri notte l’annuncio improvviso, non senza un velo di polemica, senza specificarne i dettagli.

“Il commiato.
Carissimi, a malincuore, mio malgrado, ho deciso di non scrivere più post durante l’emergenza Coronavirus.
Inizio a temere ripercussioni ed in questo momento non ho energie nè fisiche nè mentali da sprecare.
Mi dedicherò a tempo pieno a curare i pazienti ed a confortare i loro parenti.
Se mi verrà concesso il privilegio di continuare a condurre la mia squadra in questa battaglia, limiterò a Loro i miei discorsi motivazionali” (…)

Centinaia i messaggi di solidarietà, ma anche qualche voce fuori dal coro che approva la scelta seppur forzata, tra le quali quella del primario Stefano Zaramella e dell’ex primario Roberto Jura.

Sotto il post completo.

“Vi saluto tutti con un sorriso”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno