Attualità
LAVORI PUBBLICI

Candelo, ecco 200mila euro per sistemare le strade

L’operazione di ‘risanamento’ consentirà il rialzo dei chiusini esistenti. L’obiettivo è di terminare gli interventi entro un paio di mesi. 

Candelo, ecco 200mila euro per sistemare le strade
Attualità Grande Biella, 24 Settembre 2022 ore 15:00

L’operazione di ‘risanamento’ consentirà il rialzo dei chiusini esistenti. L’obiettivo è di terminare gli interventi entro un paio di mesi.

Lo studio generale

Sono stati affidati gli interventi di sistemazione delle strade comunali. Per il terzo anno consecutivo il territorio comunale sarà interessato dagli interventi di rifacimento dei manti stradali. «Un’operazione di risanamento che prosegue con l’obbiettivo di migliorare la fruibilità e la sicurezza dell’intero paese attraverso interventi di consolidamento realizzati sulla base di risorse che si rendono man mano disponili» spiega l’assessore Michele Ansermino.

Nel 2020 era stato effettuato uno studio generale al fine di migliorare i livelli di sicurezza stradale, nel quale era stato attribuito un indice di priorità di intervento tenendo in considerazione il livello e le conseguenze del degrado dei sedimi stradali e, in riferimento allo stesso, sono state eseguite opere per un importo di 280.000 euro negli anni 2020 e 2021.

Quest’anno, grazie al finanziamento di 200.000 euro che ci è stato assegnato nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, riusciamo a proseguire gli interventi secondo lo scorrimento della priorità. Il piano di risanamento dei manti asfaltici cittadini segue la programmazione nonostante gli incrementi dei costi delle materie prime. Le operazioni comprenderanno anche il rialzo dei chiusini esistenti, la revisione delle pendenze per migliorare la regimazione delle acque meteoriche e il ripristino della segnaletica orizzontale. L’affidamento fa seguito alla procedura di gara conclusa nei giorni scorsi.

Lunedì iniziano i lavori: «Le procedure burocratiche sono già tutte state assolte - afferma Ansermino -. Non voglio arrivare troppo in avanti con il tempo. Le strade interessate sono: via Trieste, l’area del Pec (Piano di Edilizia Convenzionata) di via Fiume nella parte nuova, il parcheggio di via Cesare Pavese via de Bais di fronte al palazzetto dello sport, la parte terminale di via Brovera, la parte terminale di via Belvedere nel tratto che non siamo riusciti a realizzare lo scorso anno. Con questi interventi raggiungiamo la spesa di 200.000 euro».

I lavori previsti consistono nella scarifica del vecchio asfalto e la realizzazione del tappetino finale: «Ma - assicura l’assessore - sistemeremo anche i chiusini che verranno rialzati per il necessario, la realizzazione della segnaletica orizzontale. Un lavoro finito e completo. Poi con il ribasso d’asta interverremo su qualche altra strada. Con questi interventi ultimiamo il progetto che avevamo predisposto ad inizio del nostro mandato elettorale. Il prossimo anno predisporremo un altro studio di interventi perchè non tutte le asfaltature purtroppo sono finite».

Entro un paio di mesi

«Non riusciremo ad asfaltare tutti questi lotti subito, ad esempio per l’area del Pec di via Fiume dobbiamo aspettare che il fondo de terreno si assesti perchè qui siamo intervenuti realizzando la fognatura, abbiamo steso il binder, lo strato di base, quindi asfalteremo il prossimo anno. Le altre strade invece le dovremmo terminare a breve a meno che non piova per due mesi».

Sante Tregnago

Seguici sui nostri canali