VOSKUIL DA FANTASCIENZA: EUROTREND È IN FINALE DI COPPA ITALIA LNP CON TRENTO

VOSKUIL DA FANTASCIENZA: EUROTREND È IN FINALE DI COPPA ITALIA LNP CON TRENTO
Sport 08 Marzo 2014 ore 20:22

L'Eurotrend Biella è in finale di Coppa Italia. A Capo d'Orlando non è bastato un Mays da 26 punti e un Nicevic da 22. Voskuil ha sfoderato un quarto periodo da fantascienza, con nove punti folli che hanno fatto impazzire i 300 tifosi biellesi giunti a Rimini: e quando il biondo gioca così, non ce n'è per nessuno. Alla fine è 81-72, frutto di una partita non brillante, ma da un certo momento in poi di un'intensità clamorosa. L'Upea può recriminare per l'assenza di Archie, uscito con una distorsione alla caviglia dopo pochi minuti del quarto di finale vinto contro Agrigento. Ed entrambe le squadre possono recriminare per un arbitraggio che ha rovinato la partita penalizzando tutti. EUROTREND BIELLA 81
UPEA CAPO D'ORLANDO 72
(20-21, 46-43, 65-57)
EUROTREND BIELLA: Bloise 10 (0/1, 3/4), Voskuil 24 (4/6, 4/11), Raspino 2 (1/3, 0/4), Hollis 14 (2/6, 3/5), Chillo 6 (3/4, 0/1), Infante 5 (1/4, 1/3), Berti 10 (1/2, 2/5), Lombardi 4 (2/3, 0/2), De Vico 6 (0/1, 2/3). N.e. Murta. All. Corbani.
UPEA CAPO D'ORLANDO: Mays 26 (5/9, 4/9), Portannese 2 (1/1, 0/3), Laquintana 2 (0/5), Soragna 6 (2/5, 0/3), Nicevic 22 (8/15, 0/1), Basile 5 (1/4 da tre), Ciribeni (0/1), Valenti 9 (3/6). N.e. Busco, Archie. All. Pozzecco.
ARBITRI: Moretti, Gagliardi, Terranova.
NOTE - Da due: Bie 14/30 CdO 19/41. Da tre: Bie 15/38 CdO 5/21. T.liberi: Bie 8/12 CdO 19/25. Rimb.: Bie 46 (Hollis 13) CdO 31 (Nicevic 11). Assist: Bie 10 (Berti, Infante 3) CdO 6 (Nicevic 2). F. ant.: Raspino (13' 24-28). F. tecn.: Pozzecco (18' 32-34). Usc. 5 falli: Hollis (33' 67-59), Infante (36' 72-64), Raspino (38' 79-68).

RIMINI

Biella inizia con due ceppi di legno al posto delle gambe e l'Upea scappa sul 6-0. Poi si scioglie e risponde con un parziale di 10-0 che costringe Capo d'Orlando al time out. Pozzecco mette ordine: andiamo da Nicevic. E inizia il copione. Biella fatica a difendere sugli attacchi in post del super centro. E quando riesce a chiudere le linee di passaggio ci pensa Mays a inventare qualcosa (15 punti a testa dopo un tempo). Aggiungiamo che le spaziature non sono delle migliori ed ecco servito l'allungo dell'Upea, che sorpassa l'Eurotrend a fine quarto: 20-21. Poi tocca il +6 con una tripla di Mays al 14' (26-32). Biella non trova la chiave per penetrare la difesa dell'Orlandina, così si affida al tiro da tre. Che assiste: 9/20 nel primo tempo. I rossoblu non sono brillanti. Ma dall'altra parte difendono sì in cinque, ma attaccano solo in due: e sulla lunga non basta. Il primo tempo va in archivio sul +3 rossoblu (46-43).

In avvio di ripresa il solito Nicevic riporta avanti l'Orlandina, ma l'Eurotrend trova in Chillo e Bloise due ottime risorse dalla panchina. L'intensità in difesa aumenta e quando Voskuil infila il buzzer beater del 65-57 alla fine del terzo quarto sembra che tutto giri alla grande. La partita si infiamma decisamente, l'intensità difensiva raggiunge livelli parossistici. Dopo quasi 4' di ultimo quarto hanno segnato solo Soragna e Hollis. Hollis lascia la partita per un quinto fallo in attacco sul 67-59, Infante esce poco dopo sul 72-64, Raspino a 2' dalla fine sul 79-68. Ma se l'Upea non riesce a tornare a contatto gran parte del merito è anche di sette punti in fila di Voskuil ai limiti delle leggi della fisica. Alla fine, la partita si chiude su un rimbalzo offensivo di Berti trasformato in due punti da Lombardi, che prende la linea di fondo e va a schiacciare l'81-72 finale.
Domani alle 18.30 si sfida Trento che ha dovuto faticare fino all'ultima azione per battere la rivelazione Ferrara 71-68.

Ma.Lus.
Twitter @MatteoLusiani