Sport

Valli Biellesi-Oasi Zegna, tour da sogno

Valli Biellesi-Oasi Zegna, tour da sogno
Sport 25 Settembre 2015 ore 17:08

Biella e i motori: un binomio inossidabile, una passione genuina che periodicamente si rinnova e guarda al passato sempre con piacere e interesse.  E per tutti gli appassionati sarà possibile rivivere quegli anni d’oro sabato 26 e domenica 27 settembre grazie a BMTEventi e Asd Veglio 4x4  che hanno indetto la terza edizione del “Valli Biellesi – Oasi Zegna”, gara di regolarità turistica riservata alle auto storiche prodotte prima del 1990.

Il percorso si snoderà tra le strade della provincia biellese, come la panoramica Zegna e la strada del Tracciolino, e avrà una lunghezza di 375 km da percorrere nelle due giornate di gare e suddivise in 18 prove cronometrate. La gara di regolarità prenderà il via dal The Place sabato alle ore 12:00 (la distribuzione dei road-book agli equipaggi e i controlli tecnici inizieranno già alle ore 8:00) con arrivo previsto alle 20:15 a Rosazza. Nella seconda giornata la gara si disputerà dalle 8:00 alle 15:00 con  partenza e arrivo  sempre al The Place, dove si svolgerà anche la premiazione finale, ore 17:30.

A capo delle operazioni sempre Gabriele Bodo che spiega con entusiasmo lo spirito dell’iniziativa e il successo che anno dopo anno si sta consolidando: «Siamo alla terza edizione di questa manifestazione e progressivamente abbiamo sempre incrementato il numero di iscritti. Quest’anno abbiamo addirittura superato i cento equipaggi partecipanti, un grande successo se si considera la particolarità dell’evento. La prima edizione per noi è stata una sorta di test perché era la nostra prima esperienza, ma già dall’anno scorso ho potuto notare con piacere come i moltissimi appassionati hanno accompagnato a bordo strada il passaggio delle vetture». Un fattore da non dimenticare è la valorizzazione del territorio: «Il taglio della corsa è prettamente turistico e l’obiettivo finale è quello di attrarre il maggior numero possibile di persone da fuori provincia per far conoscere e far scoprire a loro le tante bellezze del biellese». In questo senso si inserisce il “Rally fotografico”, un gioco nuovo e molto particolare: «Ad ogni equipaggio saranno distribuite delle fotografie di alcuni luoghi peculiari, per esempio campanili o affreschi, che si trovano lungo il percorso. Il compito dei concorrenti sarà quello di collocare sulla mappa gli elementi fotografati. È un buon modo per tenere alta l’attenzione dei piloti su ciò che li circonda».

L’unione fa la forza  sempre, e per fortuna i biellesi non si sono tirati indietro e hanno collaborato per rendere l’evento il più appetibile possibile: «Innanzitutto devo ringraziare la famiglia Zegna per il loro indispensabile supporto e l’outlet The Place che per il loro decimo anniversario si è offerto di organizzare diverse attività parallele alla corsa, tra cui uno spettacolo circense, in modo da offrire uno festa a tutto tondo». Ma non solo perchè anche comuni e privati hanno voluto partecipare: «Il comune di Mezzana Mortigliengo ha progettato un pit-stop con merenda sinoira da offrire ai concorrenti, così come la Bergo Gomme che allestirà un rinfresco per festeggiare i cinquant’anni di attività» .

Altra novità, ma solo dalla prossima edizione, è l’istituzione di un trofeo comune con l’altra gara di regolarità turistica biellese: il “Trofeo Tollegno 1900 - Revival Lana Gatto”. Un modo per dare continuità al movimento e incrementare ulteriormente le iscrizioni: «Con Nicola Salin (organizzatore capo del “Tollegno”) abbiamo avuto l’idea di lanciare questo premio che verrà assegnato alla squadra che otterrà il piazzamento migliore nella classifica combinata delle due competizioni. Sarà un modo per attrarre ancora più concorrenti e far conoscere ancora di più il Biellese».

Fabio Giacchetto

Biella e i motori: un binomio inossidabile, una passione genuina che periodicamente si rinnova e guarda al passato sempre con piacere e interesse.  E per tutti gli appassionati sarà possibile rivivere quegli anni d’oro sabato 26 e domenica 27 settembre grazie a BMTEventi e Asd Veglio 4x4  che hanno indetto la terza edizione del “Valli Biellesi – Oasi Zegna”, gara di regolarità turistica riservata alle auto storiche prodotte prima del 1990.

Il percorso si snoderà tra le strade della provincia biellese, come la panoramica Zegna e la strada del Tracciolino, e avrà una lunghezza di 375 km da percorrere nelle due giornate di gare e suddivise in 18 prove cronometrate. La gara di regolarità prenderà il via dal The Place sabato alle ore 12:00 (la distribuzione dei road-book agli equipaggi e i controlli tecnici inizieranno già alle ore 8:00) con arrivo previsto alle 20:15 a Rosazza. Nella seconda giornata la gara si disputerà dalle 8:00 alle 15:00 con  partenza e arrivo  sempre al The Place, dove si svolgerà anche la premiazione finale, ore 17:30.

A capo delle operazioni sempre Gabriele Bodo che spiega con entusiasmo lo spirito dell’iniziativa e il successo che anno dopo anno si sta consolidando: «Siamo alla terza edizione di questa manifestazione e progressivamente abbiamo sempre incrementato il numero di iscritti. Quest’anno abbiamo addirittura superato i cento equipaggi partecipanti, un grande successo se si considera la particolarità dell’evento. La prima edizione per noi è stata una sorta di test perché era la nostra prima esperienza, ma già dall’anno scorso ho potuto notare con piacere come i moltissimi appassionati hanno accompagnato a bordo strada il passaggio delle vetture». Un fattore da non dimenticare è la valorizzazione del territorio: «Il taglio della corsa è prettamente turistico e l’obiettivo finale è quello di attrarre il maggior numero possibile di persone da fuori provincia per far conoscere e far scoprire a loro le tante bellezze del biellese». In questo senso si inserisce il “Rally fotografico”, un gioco nuovo e molto particolare: «Ad ogni equipaggio saranno distribuite delle fotografie di alcuni luoghi peculiari, per esempio campanili o affreschi, che si trovano lungo il percorso. Il compito dei concorrenti sarà quello di collocare sulla mappa gli elementi fotografati. È un buon modo per tenere alta l’attenzione dei piloti su ciò che li circonda».

L’unione fa la forza  sempre, e per fortuna i biellesi non si sono tirati indietro e hanno collaborato per rendere l’evento il più appetibile possibile: «Innanzitutto devo ringraziare la famiglia Zegna per il loro indispensabile supporto e l’outlet The Place che per il loro decimo anniversario si è offerto di organizzare diverse attività parallele alla corsa, tra cui uno spettacolo circense, in modo da offrire uno festa a tutto tondo». Ma non solo perchè anche comuni e privati hanno voluto partecipare: «Il comune di Mezzana Mortigliengo ha progettato un pit-stop con merenda sinoira da offrire ai concorrenti, così come la Bergo Gomme che allestirà un rinfresco per festeggiare i cinquant’anni di attività» .

Altra novità, ma solo dalla prossima edizione, è l’istituzione di un trofeo comune con l’altra gara di regolarità turistica biellese: il “Trofeo Tollegno 1900 - Revival Lana Gatto”. Un modo per dare continuità al movimento e incrementare ulteriormente le iscrizioni: «Con Nicola Salin (organizzatore capo del “Tollegno”) abbiamo avuto l’idea di lanciare questo premio che verrà assegnato alla squadra che otterrà il piazzamento migliore nella classifica combinata delle due competizioni. Sarà un modo per attrarre ancora più concorrenti e far conoscere ancora di più il Biellese».

Fabio Giacchetto

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter