Un’Angelico con carattere batte Forlì e rimane in corsa per la Coppa Italia

Un’Angelico con carattere batte Forlì e rimane in corsa per la Coppa Italia
22 Dicembre 2013 ore 23:54

Il cecchino americano Alan Voskuil (26 punti e 10/10 ai tiri liberi) toglie le castagne dal fuoco per l’Angelico in una gara che Forlì ha conteso fino alla fine, nonostante i rossoblu abbiano condotto per la maggior parte del tempo, meritando il successo (85-77). Ora mancano due gare alla fine dell’andata che qualificherà le prime quattro alla Final Six di Coppa Italia a Rimini. Domenica prossima l’Angelico farà visita all’ambiziosa Verona di coach Alessandro Ramagli, mentre sabato 4 gennaio (ore 20.30) ospiterà nell’anticipo la capolista Trento, ieri sconfitta  a Casale. Per la Coppa serve la doppietta.

 

Sofferta ma meritata vittoria dell’Angelico Biella che al Forum fa gli auguri di buon Natale a tutti i suoi tifosi superando Forlì con il punteggio di 85-77. E’ stato però tutt’altro che agevole per i rossoblu ottenere questo risultato, perchè la squadra ospite, che pure ha inseguito per quasi tutta la partita, è rimasta sempre a contatto, riuscendo anche a rientrare, nell’ultimo quarto, da uno svantaggio di 15 punti che poteva sembrare determinante. Il merito dei ragazi di Corbani è stato quello di crederci sempre, restando concentrati sulla gara per tutti i 40 minuti.

Primo quarto. Fabio Corbani manda in campo Laganà, Voskuil, Raspino, Chillo ed Hollis, l’ex Massimo “Cedro” Galli risponde con Saccaggi, Ferguson, Sergio, Crow e Cain. L’avvio è favorevole agli ospiti che si portano sullo 0-7, ma l’Angelico non si scompone e replica con un parziale di 8-0 che riporta la gara in equilibrio, equilibrio rotto negli ultimi tre minuti della frazione da un secondo 8-0 rossoblu (triple di Raspino e Laganà) che manda Biella al massimo vantaggio (21-14), limitato però a fil di sirena dalla tripla di Saccaggi per il 23-19.

Secondo quarto. Non vanno a segno i tentativi dalla lunga distanza di Raspino e Voskuil (tre errori per lui) e così Forlì torna avanti con due liberi di Cain ed una tripla di Ferguson. Voskuil si sblocca dalla lunetta e poi mette anche la tripla del 30-27, ma Forlì continua ad avere la mano calda da oltre l’arco con Basile e Saccaggi e non lascia andar via l’Angelico, nemmeno dopo un fallo tecnico fischiato a Saccaggi che ai rossoblu frutta solo due liberi di Voskuil. Sul finire del tempo Forlì si riporta anzi in vantaggio grazie ai tanti viaggi in lunetta concessi dagli arbitri, ma Biella chiude comunque avanti (37-36) grazie alla seconda tripla di Voskuil a 7 secondi dalla fine.

Terzo quarto. Apre una tripla di Infante, poi la difesa a zona chiamata da Corbani viene superata due volte da Ferguson (tripla e canestro in entrata) ma i liberi di Raspino e la tripla di Hollis ridanno spazio a Biella che però sale solo fino al 47-43, per venire ripresa e superata da Sergio e dalla tripla di Crow. Replicano Berti da tre e Chillo ma Forlì rimane sempre a contatto, recuperando anche dal -6 sino ad un solo possesso di svantaggio, prima di venire ricacciata indietro dalla tripla di Nicolò De Vico che chiude il tempo sul 59-54.

Quarto quarto. Zona anche per Forlì, che però sul secondo attacco rossoblu deve subire la tripla di Voskuil. Chillo replica a Cain e poi è di nuovo Voskuil a colpire dalla lunga distanza scrivendo il primo vantaggio in doppia cifra per l’Angelico (67-56). Time-out di Galli, ma la sua squadra perde prima due palloni consecutivi e poi il play Saccaggi, espulso dopo il secondo fallo tecnico chiamato dagli arbitri ai suoi danni. Biella scappa sino al +15, ma Crow (tripla) e Cain riaprono la contesa con un parziale di 8-0, che diventa addirittura di 14-2 dopo il canestro di Raspino. Sul 73-69 Infante (un libero) ed Hollis riaprono il distacco ma la squadra ospite non ha alcuna intenzione di arrendersi e sul -5 ad un minuto dal termine sceglie il fallo sistematico. Laganà fa 0/2 dopo un antisportivo fischiato ad Eliantonio ma l’Angelico non paga dazio perchè nell’extrapossesso Infante chiude con un 2+1 l’azione decisiva che fa terminare la gara sull’85-77.

 

Angelico Biella – Credito di Romagna Forlì: 85-77

(23-19; 37-36; 59-54)

Angelico Biella: Murta, Chillo 6, Raspino 11, Laganà 5, Infante 9, Lombardi, Berti 7, Voskuil 6, De Vico 1, Hollis 18. All. Fabio Corbani

Credito di Romagna Forlì: Basile 4, Agatesi ne, Cain 19, Nero ne, Crow 17, Ferguson 21, Saccaggi 6, Battistini ne, Eliantonio 3, Sergio 7. All. Massimo Galli

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità