Menu
Cerca

Trail Monte Casto: 800 iscritti fanno il sold out!

Domenica ad Andorno Micca, i migliori atleti italiani nella gara che assegnerà il titolo tricolore Csen Ultratrail sui sentieri della Valle Cervo e dell’Alta Valsessera.

Trail Monte Casto: 800 iscritti fanno il sold out!
Sport 23 Ottobre 2019 ore 11:00

 

Domenica 27 ottobre il biellese ed Andorno Micca avranno modo di poter vedere i migliori atleti italiani in ambito trail  darsi battaglia in una gara che assegnerà il titolo di Campione Italiano CSEN Ultratrail: saranno in 800 a sfidarsi, per un sold out che decreta in anticipo il tradizionale successo.

Trail Monte Casto con  800 iscritti

Sui sentieri della Valle Cervo e dell’Alta Valsessera in questi anni sono saliti sui podi, moltissimi atleti di livello nazionale e internazionale che sono assoluti protagonisti del nostro sport. In campo maschile, solo per citare i più conosciuti: Cristian Minoggio, Luca Carrara, Filippo Bianchi, Davide Cheraz, Gabriele Abate, Danilo Lantermino, il nepalese Dawa Sherpa. Tra le donne sono salite sul podio: Sonia Locatelli, Sonia Glarey, Chiara Giovando,Yulia Baykova, Scilla Tonetti, Federica Boifava, Cinzia Bertasa, Virginia Oliveri, Lisa Borzani, Cecilia Mora, Marina Plavan, Emanuela Brizio, le francesi Maud Gobert e Corinne Favre.

La quattordicesima edizione del  Trail Monte Casto avrà al via un parterre d’atleti molto ricco, 12 nazioni rappresentate (Gran Bretagna,USA,  Germania,Nuova Zelanda, Australia, Belgio, Canada, Austria, Romania, Repubblica Ceca, Francia e Svizzera). Saranno presenti atleti provenienti da moltissime province della nostra penisola, chiusura anticipata delle iscrizioni avendo raggiunto il tetto massimo di 800 partecipanti, più gli iscritti alla non competitiva di 8 km.
Sulla distanza regina di 44 km, i favori del pronostico sono per il cannobino Cristian Minoggio, è il vincitore delle ultime due edizioni e tenterà il tris, quest’anno è in gran forma e ha vinto tra le altre una prova delle Skyrunner World Series (Royal  Ultra Sky Marathon) e il titolo di Campione Europeo Ultra Skymarathon. Ma attenzione al varesotto Stefano Rinaldi e al giovane valdostano Davide Cheraz che faranno di tutto per strappare il primo gradino del podio a Minoggio. L’altoatesino Georg Piazza, già nazionale, alla sua prima esperienza ad Andorno partirà sicuramente molto agguerrito e chiude il poker di possibili vincitori. Ma attenzione anche ai lombardi Luca Arrigoni e Luca Rota e al piemontese Michael Dola. Per quanto riguarda gli atleti locali, Alessandro Ferrarotti è il più titolato, ha già vinto gare su distanze inferiori, per la prima volta si metterà alla prova su una tale distanza.
In campo femminile  lotta per la vittoria tra la valdostana Sonia Locatelli, la patavina residente in Val d’Aosta Lisa Borzani e la svizzera Sophie Andrey. Altre atlete da top ten sono la veneta Alessandra Boifava, la britannica Nathalie White, Giulia Saggin, Cinzia Bertasa.

Sarà battaglia anche nella distanza corta

Anche nella 20 km sarà battaglia, favorito Alberto Comazzi, già vincitore ad Andorno, ma da non sottovalutare il valsesiano Mattia Bertoncini. Da podio anche Francesco Nicola, Massimiliano Barbero Piantino e Marco Mangaretto. Mentre tra le donne la favorita è la piemontese Chiara Giovando, vincitrice l’anno scorso sulla 44 km, pronta a vestire la maglia azzurra tra poche settimane in Argentina.
Il Trail Monte Casto è l’ultima prova del Piemontrail Challenge che comprende Trail del Motty, Trail Monte Soglio e Trail Oasi Zegna. Per quanto riguarda il tracciato, si tratterà di percorrere ben 44 km con un dislivello di 2050 m quasi interamente su sentieri e strade sterrate.

Un percorso spettacolare


Il percorso è altamente spettacolare toccando alcuni angoli incantevoli del biellese, a partire dal Monte Casto, per proseguire attraversando gli alpeggi di Monduro e Carcheggio e salire al Bocchetto Sessera (1380m) tramite la classica mulattiera usata per la transumanza con incomparabili viste sulle montagne biellesi e sulle alpi piemontesi.
La gara entrata nell’Oasi Zegna porta prima al Monte Massaro, per raggiungere poi la caratteristica baita della Scheggiola, passare all’alpeggio Baraccone e attraverso il bel ponte a schiena d’asino, al Rifugio Piana del Ponte, dove gli atleti troveranno un ristoro festoso.
Qui il sentiero ricomincia a salire per passare a fianco del ponte della Milizia, raggiungere la Casa del Pescatore e salire immerso nella pineta fino al bellissimo alpeggio dell’Artignaga e tornare al Bocchetto Sessera.
Un bel sentiero conduce i trailers quindi a Pratetto, poi a Fraz.Trabbia di Callabiana, un lungo traverso porta a Locato, per affrontare poi l’ultima asperità della giornata, la salita alla località “Quadetto”. Da qui un traverso nel bosco permette di raggiungere la frazione Colma e in discesa ritornare al luogo di partenza.
La partenza è prevista per le ore 7 per chi parteciperà alla 44 km, alle ore 9 per chi prenderà il via della 20km e alle ore 9.30 verrà dato il via della 8 km (passeggiata non competitiva, iscrizioni sul posto).
Sarà possibile seguire la competizione per chi fosse interessato, in diversi punti tramite spostamenti in auto.
La manifestazione è un vero spot pubblicitario per far conoscere alcuni angoli quasi sconosciuti del nostro territorio, piccoli gioielli che il territorio biellese regala a chi ama immergersi nella natura.
Quest’evento è contraddistinto dal clima di convivialità e festa che si respira. per info: Maurizio Scilla  3398534127 www.mauscilla.it    mau@mauscilla.it

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECODIBIELLA.IT

Non perdere nessuna notizia: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli