Torino fa la voce grossa, l’Angelico si arrende anche in gara3: 89-73

Torino fa la voce grossa, l’Angelico si arrende anche in gara3: 89-73
Sport 10 Maggio 2014 ore 01:14

 

DOMANI SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA I SERVIZI DA TORINO DOPO GARA3

 

 

In Gara 3 la Manital Torino supera l’Angelico Biella con il punteggio di 89–73 e si porta avanti nella serie dei Quarti di Finale playoff (2-1). Al PalaRuffini i rossoblu giocano con il cuore, costruiscono due rimonte importanti ma nei momenti decisivi non riescono mai a mettere la testa avanti. Top scorer Alan Voskuil (foto Stefano Ceretti) con 27 punti a tabellino. Domenica alle ore 18 quarto atto sul parquet torinese.

Primo quarto. Starting-five titolare per l’Angelico, in campo con Chillo, Raspino, Berti, Voskuil e Hollis; alla palla a due la PMS Schiera Mancinelli, Evangelisti, Amoroso, Steele e Bowers. Torino inizia subito con tre bombe firmate Mancinelli e Bowers, Biella da sotto con Chillo e Hollis. Sull’11-4 l’Angelico costruisce un break di 6 punti trascinata dal duo Hollis-Voskuil fino a toccare il -1 (11-10), ma i padroni di casa decollano con Amoroso e si riportano a due possessi di vantaggio. Al rientro dal minuto chiesto da Corbani e l’1/2 di Mancinelli, De Vico infila dall’arco e accende i quasi 500 biellesi presenti sugli spalti. L’ultimo minuto si apre con una palla persa dai rossoblu ben sfruttata dalla Manital: tabellone fermo sul 21-13.

Secondo quarto. In apertura di periodo i gialloblù timbrano la doppia cifra con due liberi di Gergati e Bowers, Raspino smuove con un lay up, seguito da Berti, Hollis e Voskuil (dai 6,75), che rispondono ai continui attacchi di Torino e riducono il gap a cinque punti (29-24). Con un parziale di 15-6 però Torino prende nuovamente il lago. La PMS raccoglie migliori percentuali dall’arco mentre Biella il più delle volte fatica a trovare la via del canestro. Il quarto va in archivio con una tripla di Voskuil e un canestro da sotto di Bowers che fissano il punteggio sul 46-34.

Terzo quarto. Biella bagna la frazione con una tripla di Hollis, poi Evangelisti annulla tutto e Mancinelli infila un altro canestro da due (51-38). Partita complicata sul parquet del Ruffini per Raspino e compagni che non riescono a cogliere gli attimi di imprecisione della PMS e, al contrario, dopo ogni tentativo di rimonta vengono frenati dalle fughe gialloblù. Al 24′ Voskuil infila il suo terzo siluro della serata, il quarto poco dopo, accompagnato da due parabole di Hollis e da una schiacciata di Lombardi: a 2′ scarsi dalla terza sirena il tabellone torna a -1, 56-55. La nuova importante reazione dei rossoblu viene arginata dalla PMS soltanto nel minuto che anticipa la terza pausa: 64-57 al 30′.

Ultimo quarto. L’equilibrio dei primi possessi viene spezzato da altri tre canestri pesanti dei padroni di casa (75-60). E’ il break che piega definitivamente i ragazzi di Corbani. Torino è moritfera dall’arco e dilata il vantaggio. A 4′ dal game over Bowers firma dalla lunga distanza l’83-65, mentre Hollis dal lato opposto del campo prova a mantenere alto l’orgoglio biellese. Il match si conclude sul risultato di 89-73, si torna in campo domenica per gara 4, con i biglietti disponibili presso il Bar del PalaPajetta.

Manital Torino – Angelico Biella: 89-73

(21-13,46-34,64-57)

Manital Torino: Mancinelli 18, Evangelisti 8, Baldasso, Sandri 5, Amoroso 15, Bergese, Steele 19, Bowers 20, Gergati 4, Bianchi. All.: Pillastrini.

Angelico Biella: Murta, Chillo 11, Raspino 2, Infante 3, Lombardi 8, Berti 2, Voskuil 27, De Vico 3, Hollis 17, Bloise. All.: Corbani.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli