Rugby giovanile, il Biella sogna un mini Sei Nazioni

Rugby giovanile, il Biella sogna un mini Sei Nazioni
Sport 15 Marzo 2012 ore 13:05

Conclusa la “Settimana del rugby”, il Biella Rugby tira le somme di un evento che ha avuto come ciliegina sulla torta l’esibizione della Nazionale Under17. Un bilancio abbondantemente positivo, che potrebbe indurre gli organizzatori biellesi, molto attenti al settore giovanile, a proporre per il prossimo anno un torneo ancora più interessante.

«Stiamo seriamente pensando di creare a Biella un torneo dell’Orso internazionale, una specie di mini Sei Nazioni con giovani provenienti da Inghilterra, Scozia, Francia, Galles, Irlanda e naturalmente Italia» spiega il presidente del Biella Rugby Vittorio Musso. Si tratta di un’idea ambiziosa, ma tutt’altro che campata in aria. Uno sforzo organizzativo non indifferente. «Di sicuro la logistica gioca un ruolo determinante - spiega Musso - ma al di là del discorso prettamente sportivo, tenendo conto che domenica abbiamo portato sui campi oltre cinquecento ragazzi, pensare di fare altrettanto con un respiro internazionale può essere l’occasione per far rendere al meglio anche il nostro territorio sotto il profilo turistico, senza contare l’indotto che un tale evento può avere, la ricaduta sulla ristorazione e sulla ricettività alberghiera cittadina». Non resta che attendere, anche se il Biella Rugby, sino ad ora, ha dimostrato di avere le idee molto chiare.
F.Ce.