Sport

Rosso e Sella aprono una via in Bolivia

Rosso e Sella aprono una via in Bolivia
Sport 22 Giugno 2016 ore 13:53

E' rientrato in Italia il gruppo alpinistico formato da Enrico Rosso, Pietro Sella ed Antonio Zavattarelli, dalla recente spedizione sulle Ande della Cordillera Real in Bolivia. Dopo una prima acclimatazione, con l’attraversamento in cresta del Janq’u Uyu (5.500 metri), Enrico Rosso e Pietro Sella, ai quali si è unito Davide Vitale (andinista ed insegnante alla missione di Penas, La Paz) si sono spostati ad Alto Cruz Pampa, alle pendici del Chachacomani. Qui il 5 giugno hanno realizzato la prima ripetizione della cresta sud ovest del Jaqusiri (5.900 metri). Dopo 2 giorni di riposo, nuovamente con Padre Antonio Zavattarelli, Sella e Rosso sono ripartiti per il Gruppo Illampu Anchouma: scartato l’obbiettivo originale sul Pico de Norte per i grandi pericoli ambientali, legati alla condizioni di grande secchezza delle montagne (il ghiaccio e la neve non ancorano più le rocce che diventano instabili e quindi molto pericolose), il gruppo si è rivolto al monte Rumi Mallku (5.900 metri il cui nome in lingua Quechua significa Condor di Pietra) dove, l’11 giugno, è riuscito nell’intento di aprire una nuova via, denominata Mindfulness, sulla parte nord ovest e poi sulla cresta ovest.Positivo, dunque, il bilancio della spedizione in Bolivia, soprattutto per l’apertura della nuova via. Il tutto nonostante le difficili condizioni ambientali. R.E.B.

E' rientrato in Italia il gruppo alpinistico formato da Enrico Rosso, Pietro Sella ed Antonio Zavattarelli, dalla recente spedizione sulle Ande della Cordillera Real in Bolivia. Dopo una prima acclimatazione, con l’attraversamento in cresta del Janq’u Uyu (5.500 metri), Enrico Rosso e Pietro Sella, ai quali si è unito Davide Vitale (andinista ed insegnante alla missione di Penas, La Paz) si sono spostati ad Alto Cruz Pampa, alle pendici del Chachacomani. Qui il 5 giugno hanno realizzato la prima ripetizione della cresta sud ovest del Jaqusiri (5.900 metri). Dopo 2 giorni di riposo, nuovamente con Padre Antonio Zavattarelli, Sella e Rosso sono ripartiti per il Gruppo Illampu Anchouma: scartato l’obbiettivo originale sul Pico de Norte per i grandi pericoli ambientali, legati alla condizioni di grande secchezza delle montagne (il ghiaccio e la neve non ancorano più le rocce che diventano instabili e quindi molto pericolose), il gruppo si è rivolto al monte Rumi Mallku (5.900 metri il cui nome in lingua Quechua significa Condor di Pietra) dove, l’11 giugno, è riuscito nell’intento di aprire una nuova via, denominata Mindfulness, sulla parte nord ovest e poi sulla cresta ovest.Positivo, dunque, il bilancio della spedizione in Bolivia, soprattutto per l’apertura della nuova via. Il tutto nonostante le difficili condizioni ambientali. R.E.B.

Seguici sui nostri canali