Sport

Rhythmic School regina d’Italia

Rhythmic School  regina d’Italia
Sport 06 Giugno 2016 ore 15:13

La ginnastica ritmica regala un altro alloro alla rinomata scuola biellese. A Pesaro, nell’imponente scenario dell’Adriatic Arena, le migliori 10 squadre italiane ieri sono salite in pedana con le 6 clavette e i 2 cerchi: a prevalere sono state la Rhythmic School della dt Tatiana Shpilevaya e del presidente Carlo Vineis e la Ginnastica Flaminio, conquistando insieme la vetta della classifica con il punteggio  di 16.550. Bronzo per la Raffaello Motto, a quota 15.600 punti. Ai piedi del podio, in ex aequo, troviamo l’Estense Putinati e la Società Ginnastica Virtus con 15.200 punti. Dalla sesta alla decima posizione si piazzano, in ordine: Gymnica 96 (15.150), Fabriano (14.300), Armonia d’Abruzzo (14.100), Ginnastica Opera (13.600), Ginnastica Ardor (12.900). La Rhythmic School, laureatasi campionessa regionale in questa specialità lo scorso 22 maggio nel palasport di casa a Candelo, è scesa in pedana con il suo dream team formato da Rebecca DiSiena, Giada Lideo, Anna Pellegrini, Letizia Alberti e Cristiana Berruti con Arianna Larice preziosa riserva e compagna d’allenamenti, coordinati da Shpilevaya con l’istruttrice Arianna Prete.

Dopo la prima giornata di gare che qualificava alla finale le biellesi hanno centrato l’obiettivo, ma con un sesto posto che metteva un po’ di pressione in vista di una finale che sapevano essere alla portata del podio. Ieri, invece, l’esecuzione in gara si è rivelata perfetta e vincente.

Trofeo Gotta. A margine delle finali di Insieme si è disputata la gara per aggiudicarsi il “Trofeo Gotta”, messo in palio dal Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta della Federazione Ginnastica d’Italia, giunto alla 27ª edizione. Ha vinto (nella foto sopra il podio) il prestigioso premio ancora la Rhythmic School con 32.400 punti (squadra open 16.550 – individualista 15.850) per aver totalizzato il punteggio più alto sommando quello ottenuto nella finale dell’esercizio di squadra con 2 cerchi e 6 clavette e quello ottenuto nell’esercizio libero individuale con attrezzo a scelta e affidato a Rebecca DiSiena.

Asd La Marmora. A Pesaro c’erano in gara anche le allieve della dt Anna Miglietta. Hanno fatto abbastanza bene nell’Open, ma un errore grave in un passaggio dell’esercizio, con la penalità di un punto, non ha permesso alla squadra formata da Virginia Scribanti, Giorgia Gelsi, Serena Mazzetti, Ludovica Picariello, Alessia Scardone ed Emily Tavaglione di essere ammesse alla finalissima di ieri. Si sono così dovute accontentare della 20ª posizione su 44 squadre in gara.  La squadra giovanile formata da Antonia Bejan, Sofia Berrone, Camilla Ferraris, Anna Galasso, Vittoria Grosso, Alessia La Macchia, Cecilia Medri e Virginia Spicuglia, con un’uscita di pedana ed una caduta delle clavette in uno scambio, non è riuscita a mantenersi nella prima metà della classifica, ma le ginnaste sono tra le più giovani in gara ed avranno tempo di migliorare.

Il “Memorial Franco Ruffa”, alla sua seconda edizione, ambito premio offerto dalla famiglia biellese è stato vinto dalla Società Armonia d’Abruzzo.

Ga.P.

La ginnastica ritmica regala un altro alloro alla rinomata scuola biellese. A Pesaro, nell’imponente scenario dell’Adriatic Arena, le migliori 10 squadre italiane ieri sono salite in pedana con le 6 clavette e i 2 cerchi: a prevalere sono state la Rhythmic School della dt Tatiana Shpilevaya e del presidente Carlo Vineis e la Ginnastica Flaminio, conquistando insieme la vetta della classifica con il punteggio  di 16.550. Bronzo per la Raffaello Motto, a quota 15.600 punti. Ai piedi del podio, in ex aequo, troviamo l’Estense Putinati e la Società Ginnastica Virtus con 15.200 punti. Dalla sesta alla decima posizione si piazzano, in ordine: Gymnica 96 (15.150), Fabriano (14.300), Armonia d’Abruzzo (14.100), Ginnastica Opera (13.600), Ginnastica Ardor (12.900). La Rhythmic School, laureatasi campionessa regionale in questa specialità lo scorso 22 maggio nel palasport di casa a Candelo, è scesa in pedana con il suo dream team formato da Rebecca DiSiena, Giada Lideo, Anna Pellegrini, Letizia Alberti e Cristiana Berruti con Arianna Larice preziosa riserva e compagna d’allenamenti, coordinati da Shpilevaya con l’istruttrice Arianna Prete.

Dopo la prima giornata di gare che qualificava alla finale le biellesi hanno centrato l’obiettivo, ma con un sesto posto che metteva un po’ di pressione in vista di una finale che sapevano essere alla portata del podio. Ieri, invece, l’esecuzione in gara si è rivelata perfetta e vincente.

Trofeo Gotta. A margine delle finali di Insieme si è disputata la gara per aggiudicarsi il “Trofeo Gotta”, messo in palio dal Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta della Federazione Ginnastica d’Italia, giunto alla 27ª edizione. Ha vinto (nella foto sopra il podio) il prestigioso premio ancora la Rhythmic School con 32.400 punti (squadra open 16.550 – individualista 15.850) per aver totalizzato il punteggio più alto sommando quello ottenuto nella finale dell’esercizio di squadra con 2 cerchi e 6 clavette e quello ottenuto nell’esercizio libero individuale con attrezzo a scelta e affidato a Rebecca DiSiena.

Asd La Marmora. A Pesaro c’erano in gara anche le allieve della dt Anna Miglietta. Hanno fatto abbastanza bene nell’Open, ma un errore grave in un passaggio dell’esercizio, con la penalità di un punto, non ha permesso alla squadra formata da Virginia Scribanti, Giorgia Gelsi, Serena Mazzetti, Ludovica Picariello, Alessia Scardone ed Emily Tavaglione di essere ammesse alla finalissima di ieri. Si sono così dovute accontentare della 20ª posizione su 44 squadre in gara.  La squadra giovanile formata da Antonia Bejan, Sofia Berrone, Camilla Ferraris, Anna Galasso, Vittoria Grosso, Alessia La Macchia, Cecilia Medri e Virginia Spicuglia, con un’uscita di pedana ed una caduta delle clavette in uno scambio, non è riuscita a mantenersi nella prima metà della classifica, ma le ginnaste sono tra le più giovani in gara ed avranno tempo di migliorare.

Il “Memorial Franco Ruffa”, alla sua seconda edizione, ambito premio offerto dalla famiglia biellese è stato vinto dalla Società Armonia d’Abruzzo.

Ga.P.

Seguici sui nostri canali