Ravetto tecnico

03 Febbraio 2009 ore 13:51
Ravetto "mondiale"
L’Italsci dell’allenatore stronese è pronta:
Moellg e Rocca da "valanga azzurra"
(1 feb) Non poteva esserci viatico migliore per la Nazionale italiana di sci alpino maschile guidata dal direttore tecnico Claudio Ravetto verso i Campionati mondiali che scatteranno domani sulle nevi francesi della Val d’Isere.
Ieri gli slalomisti a Garmish nell’ultima premondiale di Coppa del Mondo hanno firmato una prestazione da valanga azzurra monopolizzando il podio: primo Manfred Moellg, secondo a 29 centesimi il redivivo Giorgio Rocca (non saliva sul podio dal dicembre 2006).
Logicamente soddisfatto il tecnico di Strona che transiterà oggi dal Biellese per una breve tappa in famiglia per poi ripartire subito per la Francia.

Ravetto tecnico "mondiale"
L’Italsci dell’allenatore stronese è pronta: Moellg e Rocca da "valanga azzurra"

 
 

Non poteva esserci viatico migliore per la Nazionale italiana di sci alpino maschile guidata dal direttore tecnico Claudio Ravetto (nella foto con Giorgio Rocca) verso i Campionati mondiali che scatteranno domani sulle nevi francesi della Val d’Isere. Ieri gli slalomisti a Garmish nell’ultima premondiale di Coppa del Mondo hanno firmato una prestazione da valanga azzurra monopolizzando il podio: primo Manfred Moellg, secondo a 29 centesimi il redivivo Giorgio Rocca (non saliva sul podio dal dicembre 2006). Logicamente soddisfatto il tecnico di Strona che transiterà oggi dal Biellese per una breve tappa in famiglia per poi ripartire subito per la Francia: «Un bel podio prima dei Mondiali serviva – dice Ravetto -, soprattutto in slalom, poi è arrivata addirittura una vittoria battendo anche gli austriaci che stavano dominando…. da morale, un risultato che serviva sia a Giorgio che a Manfred, inoltre ha fatto una bella gara anche Razzoli».
Pronostici per il Mondiale?
«Quest’anno abbiamo fatto 10 podi con 8 atleti diversi. Ogni gara in stagione per le condizioni tecniche ed atmosferiche ha fatto storia se ed in anche in Val d’Isere sarà così. Le piste della località francese sono belle e difficili, per ora siamo stati fortunati nel sorteggio della tracciatura delle gare, staremo a vedere. Possiamo fare bene tutti i giorni, l’importante sarà iniziare con un buon risultato. Anche se lo sci non è uno sport di squadra se si prende una medaglia subito scatta lo spirito di emulazione e si crea ottimismo». Sono venticinque gli atleti azzurri convocati per i mondiali dai due direttori tecnici, donne e uomini, Much Mair e Claudio Ravetto. Le donne presenti saranno Nadia Fanchini, Daniela Merighetti, Wendy Siorpaes, Lucia Recchia, Verena Stuffer, Johanna Schnarf, Denise Karbon, Manuela Moelgg, Nicole Gius, Karen Putzer, Irene Curtoni e Camilla Alfieri; gli uomini invece a rappresentarci saranno Patrick Staudacher, Werner Heel, Peter Fill, Christof Innerhofer, Stefan Thanei, Manfred Moelgg, Giorgio Rocca, Patrick Taler, Giuliano Razzoli, Massimiliano Blardone, Davide Simoncelli, Alexander Ploner e Cristian Deville.

Roberto Lanza

1 febbraio 2009

 
                
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità