Sport
rally ronde la classifica finale completa

Pinzano trionfa per la quinta volta nel "suo" Gomitolo di Lana

Sulla difficile prova speciale del Tracciolino, ripetuta quattro volte, battuti Chentre (penalizzato) e Bruni in una lotta serrata.

Pinzano trionfa per la quinta volta nel "suo" Gomitolo di Lana
Sport 07 Novembre 2021 ore 21:28

+++SU ECO DI BIELLA DI LUNEDI 8 NOVEMBRE LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI+++

Corrado Pinzano e Roberta Passone trionfano nel 12° Gomitolo di Lana, davanti a Chentre e Bruni.

Foto  www.stylingphoto.com

Pinzano trionfa  nel "suo" Gomitolo di Lana

Una gara ricca di colpi di scena che ha premiato la solidità di Corrado Pinzano, navigato da Roberta Passone, bravo a spingere la sua Skoda Fabia al limite senza però mai commettere degli errori.

Sin dal primo passaggio sull’insidioso asfalto del Tracciolino, teatro di tutti e quattro le prove speciali in programma, si è intuito che la vittoria in palio sarebbe stata una corsa tra lui e gli altri due favoritissimi della vigilia: il vincitore del Lana 2019 Elwis Chentre reduce anche dalla vittoria della Rally Cup Italia di settimana scorsa e di un altro vincitore del Lana, edizione 2018, Ivan Carmellino.

Al primo transito ieri mattina sui 9.8 km di gara è stato l’aostano Chentre a piazzarsi davanti a tutti con Pinzano più lento rispetto al rivale di 4’’ e i fratelli Carmellino a 10’’ di ritardo. Sale il livello della competizione e i tre contendenti chiudono il loro secondo passaggio nella ps racchiusi in poco più di 2’’ con Carmellino a spuntarla e fissando il miglior tempo della giornata con 6’22’’.1. La notizia è però la penalità di 10’’ inflitta a Chentre per partenza anticipata che lo costringe a lasciare la testa della classifica a Pinzano e che di fatto gli costerà la vittoria.

Finale. Chentre e Pinzano chiudono le loro terze ps con praticamente lo stesso tempo, distanziati da appena 0.2’’ in favore dell’aostano, che permette al biellese di tenere la testa della corsa mentre è la sfortuna a mettere fuori dai giochi Carmellino: a poco più di 2 km dalla bandiera a scacchi della prova una foratura dello pneumatico anteriore sinistro lo costringe a pagare un dazio di 16’’ e dire addio ai sogni di successo.

Un ritardo che anzi ne ha compromesso anche il podio finale visto che alle sue spalle un arrembante Bruni fa sentire il fiato sul collo e piazza la zampata decisiva nel quarto e ultimo passaggio strappando così il terzo gradino del podio. Nella lotta al titolo invece Pinzano mette in cassaforte il successo finale stampando il miglior tempo, mentre si mette in mostra anche Gilardoni che conquista il secondo posto nella speciale e si porta a casa il quinto assoluto. Chentre invece non ha possibilità di recupero e si deve accontentare della seconda piazza con 9.5” di ritardo.
Fabio Giacchetto

La classifica finale

12° Ronde Gomitolo di Lana Classifica Assoluta Finale
1.Pinzano,C. - Passone,R. (SKODA FABIA) in 25'45.3; 2.Chentre,E. - Bay,M. (SKODA FABIA) a 9.5; 3.Bruni,S. - Esposito,D. (SKODA FABIA) a 27.1; 4.Carmellino,I. - Carmellino,M. (SKODA FABIA) a 28.6; 5.Gilardoni,K. - Bonato,C. (SKODA FABIA) a 30.1; 6.Ghelfi,L. - Decadenti,M. (SKODA FABIA) a 1'23.2; 7.Lombardi,M. - Bianchetti,F. (VOLKSWAGEN POLO) a 1'43.9; 8.Serini,S. - Ferraris,L. (MITSUBISHI EVO 9) a 2'45.2; 9.Vagliani,F. - Morini,E.m. (PEUGEOT 208) a 3'32.8; 10.Tasinato,P. - Lavagno,C. (SKODA FABIA) a 3'37.1; 11.Musci,S. - Covini,A. (PEUGEOT 208) a 3'37.8; 12.Fugazza,S. - Fugazza,R. (PEUGEOT 208) a 3'47.7; 13.Patt,S. - Filippini,E. (PEUGEOT 106) a 4'01.6; 14.Iani,I. - Piffero,G. (SUZUKI SWIFT) a 4'12.0; 15.Gozzoli,S. - Pasini,W. (PEUGEOT 208) a 4'23.8; 16.Benetasso,S. - Grassone,V. (PEUGEOT 106) a 4'47.0; 17.Filisetti,R. - Filisetti,C. (CITROEN SAXO) a 4'50.0; 18.Arienta,G. - Sertori,J. (RENAULT CLIO) a 4'57.8; 19.Bosotti,J. - Metaldi,L. (CITROEN C2) a 5'15.3; 20.Sandrolini,M. - Adragna,F. (FORD FIESTA) a 5'20.4; 21.Bordignon,A. - Vigano',R. (HONDA CIVIC) a 5'20.8; 22.Miroballi,M. - Gattoni,E. (PEUGEOT 208) a 5'47.7; 23.Milivinti,M. - Milivinti,M. (SUZUKI SWIFT) a 5'49.3; 24.Monti,E. - Pieri,T. (OPEL CORSA) a 5'53.1; 25.Bausano,G. - Rappoldi,A. (FIAT 600 ABARTH) a 6'02.7; 26.Barozza,G. - Bologna,E. (RENAULT CLIO) a 6'14.5; 27.Chironi,P. - Joly,Y. (RENAULT TWINGO) a 6'20.0; 28.Marazzato,G. - Sommariva,E. (SUZUKI SWIFT) a 6'38.1; 29.Margarito,P.a. - Margarito,R. (PEUGEOT 106) a 6'41.9; 30.Scalabrini,A. - Vercella Marche (FIAT 600 ABARTH) a 6'47.1; 31.Bizzini,G.g. - Rosso,I. (CITROEN SAXO) a 6'58.5; 32.Milliery,A. - D'Herin,D.v. (PEUGEOT 306) a 7'00.3; 33.Febbroni,M. - Ghislini,D. (ABARTH GRANDE PUNTO) a 7'25.4; 34.Minetto,S. - Codenotti,K. (SUZUKI SWIFT) a 7'32.2; 35.Accaroli,M. - Lebole,M.l. (PEUGEOT 106) a 7'54.1; 36.Rabino,A. - Penna,D.n. (PEUGEOT 106) a 8'07.0; 37.Ianni,G. - Torricelli, V (PEUGEOT 208) a 8'25.4; 38.Marcodini,D. - Mortarino,M. (MINI COOPER S) a 8'41.0; 39.Bossuto,S.a. - Bondi',N. (PEUGEOT 106) a 9'10.0; 40.Antonioli,G. - Pitto,A. (CITROEN SAXO) a 9'23.1; 41.Terribile,C. - Terribile,F. (PEUGEOT 106) a 9'36.7; 42.De Monti,F. - Bertella,N. (SUZUKI SWIFT) a 10'17.9; 43.Clerico,P. - Friaglia,E. (RENAULT CLIO) a 10'24.5; 44.Gilardi,S. - Gaioni,V. (RENAULT CLIO) a 11'38.9; 45.Pedrazzo,F. - Saglia,M. (FIAT 500 SPORTING) a 13'11.0; 46.Colombo,A. - Galli,A. (PEUGEOT 106) a 14'21.1; 47.Briguglio,E. - Aliberto,L. (PEUGEOT 208) a 19'11.3.
ABBANDONI
Fumagalli,S. - Pieri,L. (VOLKSWAGEN POLO); Bonvicini,G. - Palu',S. (FORD FIESTA); Deandreis,D. - Gatto,E. (RENAULT CLIO); Tardani,D. - Porzio,A. (PEUGEOT 208); Tiramani,C. - Bracchi,E. (PEUGEOT 208); Zanini,G. - Leon, (RENAULT CLIO); Mattiazzo,M. - Guiotto,R. (PEUGEOT 206); Casero,G. - Raimondi,M. (FIAT PANDA KIT); Baiardi,A. - Barbetta,A. (CITROEN SAXO); Bertolutti,G. - Valzano,S. (PEUGEOT 106); Brancalion,S. - Zanetti,M. (CITROEN SAXO); Damiano,C. - De Marchi,F. (FIAT 600 ABARTH); Bettassa,M. - Aimonino,V. (FIAT 600 ABARTH).