Pettinengo, è lo show dell’atletica internazionale

Pettinengo, è lo show dell’atletica internazionale
16 Ottobre 2014 ore 12:48

Sono 44 le ormai mitiche edizioni  dal Giro Podistico Internazionale di Pettinengo in programma domenica. Si sta lavorando con grande ritmo al quartier generale di Villa Piazzo, con immutato entusiasmo proprio come nell’autunno del 1971 quando prese il via la kermesse su strada, diventata ormai uno dei classici del panorama nazionale tanto da essere ormai da anni una tra le gare top in Italia.
Sarà come ormai succede dal 1992, una “doppia sfida” con il prologo di sabato in Piazza Duomo a Biella teatro delle sfide scolastiche, con il contorno di Prove sul Miglio su cui svettano le due gare internazionali e l’immancabile vetrina per i ragazzi dello Special Olympics. Un concentrato di spettacolo che fanno del Circuito Città di Biella una delle gare più spettacolari che si disputano nei centri storici delle grandi città italiane.
Le gare del fine settimana non chiuderanno comunque gli appuntamenti messi in cantiere da Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, chiamati  domenica 23 novembre alla nuova sfida con “il Balcone del Biellese Trail” sulle colline attorno a Pettinengo.
Ben sette le Nazioni al via al Circuito di Biella e nove al Giro di Pettinengo. L’edizione 2014 sarà  comunque ancor più che in passato all’insegna dei giovani con tanto spazio per loro a cominciare dal Circuito di Biella che proporrà ancora grandi sfide tra le scuole della Provincia, mentre il Giro di Pettinengo che ospiterà ancora il Trofeo delle Province  (c’è il debutto del Comitato Provinciale di Brescia e di Padova) assegnerà come di consueto ancora i titoli Regionali individuali e di società del settore Giovanile  (si attendono 12 pullman) e  a livello assoluto proporrà ancora sfide africane ma con tanta Italia  e con atleti in gara che si sono messi in luce in questa stagione.

Toccherà  a  Biella aprire le danze, sabato   alle 14,30 con la 23ª edizione del Circuito di Biella.
Saranno come lo scorso anno otto le gare  messe in calendario da Biella Sport Promotion, come sempre appassionanti ed emozionanti, che verteranno oltre che  sulle sfide scolastiche che hanno riversato in Piazza Duomo nelle ultime stagioni oltre 600 studenti anche  nelle sfide sul Miglio per tutte le fasce di età, lo  Sprint per i Ragazzi dello Special Olympics e 2 prove Top sul Miglio.
Rispetto al passato sono cambiati gli orari delle gare Top, con la Femminile che andrà in scena alle 15,30,  tra una manche e l’altra della Staffetta delle Medie Inferiori mentre la prova top maschile andrà in scena alle 15,40 dopo la 2ª manche  e prima della sfida delle Medie Superiori.
La gara Top del Miglio Femminile  vedrà in campo 3 africane di grande valore, che scalderanno i motori in vista della gara di Pettinengo.
Sfida Etiopia Kenia (che si ripeterà a Pettinengo), con in campo Janet Kisa (2ª lo scorso anno e reduce dal bronzo ai giochi africani sui 5000 mt.) e Stefy Ndiwa (8’30”54 quest’anno sui 3000 mt al meeting di Bruxelles) per il Kenia che cercheranno di respingere l’attacco della diciottenne etiope  Hawi Amara vice campionessa del mondo Junior dei 5000 mt lo scorso luglio a Eugene.
In chiave Italiana 3 giovani talentuose, Sara Galimberti , Laura Bottini e Alice Cova.
Al maschile si annuncia una bellissima gara apertissima per  la presenza del  vincitore 2013, il keniano Erastus Chirchir, e del serbo d’italia Goran Nava, assente dell’ultim’ora un anno fa, che cercheranno di respingere l’assalto di una pattuglia di buoni specialisti quali  Haidane, Marzetta, Sugut e i torinesi  Stefano Guidotti e Andrea Tagnese.

A Pettinengo, nonostante i tempi sempre più duri,  sarà una competizione di primissimo piano, come vuole la tradizione degna della storia del “Giro”. Detto della sfida Etiopia Kenia al femminile con le reduci dal Circuito di Biella in campo per il bis insiem a tanta Italia e alle biellesi  Valeria Roffino (foto)  e Valentina Costanza.
Al maschile  parte favorito l’Etiope Muktar Edriss, mentre gli avversari per il podio sono soprattutto il vincitore a sorpresa di due stagioni fa, l’eritreo Abrar Osman, bronzo quest’anno ai Giochi Africani nei 5000 mt,e l’ugandese Phillip Kipyego, il più giovane del lotto, atleta della categoria junior e fresco campione del mondo di Corsa in montagna a Cassinette di Massa.
Una giornata che si aprirà con le gare del settore giovanile con tutti i migliori piemontesi al via, che proseguirà con i master, impegnati su un tracciato ridotto rispetto al passato (km.6,500) e assieme agli atleti della categoria allievi, che dopo le prove di vertice  a partire dalle 11,15 vivrà l’atto finale nel Palatenda di Villa Piazzo dove l’organizzazione coordinata da Claudio Piana offrirà il pranzo a tutti gli atleti prima della premiazione.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità