Sport

Olimpiadi, domani è il giorno di Nadia

Olimpiadi,<BR> domani è il giorno di Nadia
Sport 02 Agosto 2012 ore 11:31

Voleva la maratona, ma si dovrà “accontentare” dei 5000 e dei 10000 metri. Il momento atteso per 8 anni è arrivato per Nadia Ejjafini che domani sera esordirà ai Giochi Olimpici 2012 scendendo sulla pista dell’Olimpyc Stadium alle 22,25 (ora italiana). La prima gara della trentaquattrenne di origine marocchina tesserata per il Cs Esercito, che partecipò alla maratona di Atene 2004 ma rinunciò alle Olimpiadi di Pechino (per poter rappresentare l’Italia appena ottenuta la cittadinanza), sarà la finale diretta dei 10000, una delle prime gare del programma dell’atletica leggera.

L’obbiettivo di Nadia, come ha spiegato prima di partire per Londra, sarà quello di cercare di fare il massimo, magari migliorando il recente record personale (31'45”14 stabilito in Coppa Europa) e limitando il distacco dalle migliori, ma in queste competizioni non ci si deve fare illusioni: la lotta per la medaglia sarà infatti riservata al gruppo delle etiopi e keniane con qualche possibile inserimento di altre atlete africane e russe. Per capire il livello basta analizzare i tempi delle 25 iscritte alla finale dove si evince che solo due partecipanti hanno un record personale peggiore di Nadia: la spagnola Barrachina e l’ucraina Skrypak mentre la n°1 in assoluto è la campionessa di Pechino 2008, l’etiope Tirunesh Dibaba (personal best 29’54”66), che detiene anche la miglior prestazione stagionale con 30’24”39 ed a cui vanno i favori del pronostico con Vivian Cheruiyot che invece punta a diventare la prima keniana a vincere il titolo olimpico sui 10000. A Londra a seguire Nadia (ed Elena Romagnolo) ci sarà Andrea Bello che spiega la possibile tattica di gara: «Nadia partirà tranquilla, è reduce dal virus influenzale che l’ha condizionata ad Helsinki quindi dobbiamo capire quanto e come ha recuperato e quale è la sua condizione fisica attuale. L’obbiettivo era quello di puntare al record personale, però a questo punto sarà più facile fare dei pronostici e delle strategie per i 5000 dopo aver verificato la situazione nei 10000. Favorite? Le solite, a partire dalla Dibaba». Il secondo impegno di Nadia sarà martedì 7 (alle ore 11,55) con le batterie dei 5000 metri dove entrerà in scena anche la compagna di club e di allenamento Elena Romagnolo che volerà a Londra sabato. L’eventuale finale dei 5000 è invece in programma venerdì 10 alle 21,55. Il programma dell’atletica a Londra prenderà il via domani mattina e la prima azzurra in gara, alle 10.25 (ora locale), sarà Simona La Mantia, (impegnata nelle qualificazioni del salto). L'edizione 2012 per la regina dei giochi si annuncia da primato. Nelle gare di atletica sono attesi oltre 2.150 atleti, un record rispetto a Sydney 2000 (quando erano 2.137). Gli eventi più "affollati" in assoluto saranno le due maratone (ben oltre i 100 partecipanti sia in quella maschile che in quella femminile); tra le altre gare, quelle con più iscritti sono i 100 metri (circa 80 uomini e 80 donne). Il team più numeroso è quello statunitense, con 124 unità seguito dai russi (104) mentre gli italiani sono 38.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter