Sport

Obiettivo colpaccio

Obiettivo colpaccio
Sport 19 Gennaio 2013 ore 15:50

Dare tutto per strappare il miglior posto nelle Final Eight, poi rilassarsi inconsciamente: quante volte è già successo? A Biella almeno un paio. Ora la speranza è che capiti anche a Sassari, domenica qui in città. Non diciamo l’unica speranza, perché dopo il messaggio di continuità dato dalla dirigenza negli ultimi giorni sarebbe davvero preoccupante se l’Angelico non riuscisse a trovare in sé le motivazioni per provare a battere il Banco di Sardegna.

Ma con le sole motivazioni non si vincono le partite: non è successo a Cantù, né in casa con Milano, né a Roma. È legittimo attendersi una prova di spessore da Rochestie (l’unico a salvarsi contro Cremona), ma non ancora da Tsaldaris, anche se per un tiratore è più facile brillare. E la mancanza di un rimbalzista è un problema ancora irrisolto, perlomeno fino al tesseramento di Kevinn Pinkney.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter