Menu
Cerca

Nuova tribuna da 500 posti per il rugby

Nuova tribuna da 500 posti per il rugby
Sport 12 Marzo 2017 ore 12:51

BIELLA – Circa 500 posti a sedere, una copertura in materiale tessile come richiamo al territorio, i servizi igienici per gli spettatori: sono queste le caratteristiche della tribuna dello stadio del rugby di via Salvo d’Acquisto, decise dopo il sopralluogo di lunedi? scorso tra assessore allo sport, dirigenti dell’ufficio tecnico e vertici del Biella Rugby. L’opera, da 300mila euro, fa parte del piano degli interventi per il 2017 e l’obiettivo e? di iniziare i lavori al piu? presto «sperando di essere pronti per luglio e per il grande evento dei giochi nazionali Special Olympics», come sottolinea l’assessore Sergio Leone.

Secondo il progetto, la nuova tribuna si appoggera? ai tre gradoni e la piattaforma in cemento armato gia? presenti sul lato del campo verso via Rosselli. Saranno aggiunti altri tre gradoni e un’intelaiatura in acciaio che reggera? una copertura realizzata in materiale tessile. Inoltre saranno costruiti i servizi destinati al pubblico con il box per la biglietteria. «Con queste strutture» spiega Sergio Leone «si va completando la sistemazione della cittadella del rugby. Mancheranno solo la sistemazione delle strade d’accesso, distinguendo quello per gli atleti e quello per il pubblico, e un parcheggio per gli spettatori. Quelle che si costruiranno sono comunque strutture che si integrano bene con le costruzioni gia? esistenti e con il paesaggio. E ha un particolare significato il richiamo al territorio e alla sua vocazione imprenditoriale con la posa della copertura delle tribune in materiale tessile». I prossimi passi burocratici prevedono la stesura di progetto definitivo ed esecutivo, con la possibilita? di aprire al piu? presto il cantiere. «La speranza» aggiunge Leone «e? di avere la tribuna finita per il luglio degli Special Olympics, la cui neonata squadra di rugby ha iniziato da pochi mesi l’attivita? pro- prio grazie al contributo del club di via Salvo d’Acquisto».

Il presidente Brc Vittorio Musso accoglie cosi? la notizia: «Siamo molto soddisfatti del rapporto di collaborazione instaurato con l’attuale amministrazione che ringrazio per averci coinvolti nei suoi progetti di realizzazione della nuova tribuna per il campo da rugby. L’architetto Patergnani, l’assessore Leone, con la supervisione del sindaco Cavicchioli, hanno trovato una soluzione che si integra perfettamente con il nostro impianto. Sono state comprese perfettamente le caratteristiche ambientali nel quale si svolge la nostra attivita? sportiva e proprio questa serena condivisione con l’amministrazione della citta?, non puo? che far ben sperare per le nuove iniziative che sicuramente il Brc promuovera? nel prossimo futuro. La realizzazione della tribuna e? per noi estremamente importante perche? ci consentira?, dopo molti anni, di giocare senza la deroga federale. Biella Rugby si impegna sin da subito a rispettare gli accordi presi con il Comune di Biella e ad avviare nell’immediato la realizzazione del nuovo spogliatoio. Riteniamo che una buona sinergia costituisca il clima ideale per eventuali collaborazioni future». Dal Biella Rugby arriva pero? una data diversa sul termine dei lavori: il mese di ottobre e non luglio come auspicato e sperato dall’assessore comunale allo sport.

E.P.

BIELLA – Circa 500 posti a sedere, una copertura in materiale tessile come richiamo al territorio, i servizi igienici per gli spettatori: sono queste le caratteristiche della tribuna dello stadio del rugby di via Salvo d’Acquisto, decise dopo il sopralluogo di lunedi? scorso tra assessore allo sport, dirigenti dell’ufficio tecnico e vertici del Biella Rugby. L’opera, da 300mila euro, fa parte del piano degli interventi per il 2017 e l’obiettivo e? di iniziare i lavori al piu? presto «sperando di essere pronti per luglio e per il grande evento dei giochi nazionali Special Olympics», come sottolinea l’assessore Sergio Leone.

Secondo il progetto, la nuova tribuna si appoggera? ai tre gradoni e la piattaforma in cemento armato gia? presenti sul lato del campo verso via Rosselli. Saranno aggiunti altri tre gradoni e un’intelaiatura in acciaio che reggera? una copertura realizzata in materiale tessile. Inoltre saranno costruiti i servizi destinati al pubblico con il box per la biglietteria. «Con queste strutture» spiega Sergio Leone «si va completando la sistemazione della cittadella del rugby. Mancheranno solo la sistemazione delle strade d’accesso, distinguendo quello per gli atleti e quello per il pubblico, e un parcheggio per gli spettatori. Quelle che si costruiranno sono comunque strutture che si integrano bene con le costruzioni gia? esistenti e con il paesaggio. E ha un particolare significato il richiamo al territorio e alla sua vocazione imprenditoriale con la posa della copertura delle tribune in materiale tessile». I prossimi passi burocratici prevedono la stesura di progetto definitivo ed esecutivo, con la possibilita? di aprire al piu? presto il cantiere. «La speranza» aggiunge Leone «e? di avere la tribuna finita per il luglio degli Special Olympics, la cui neonata squadra di rugby ha iniziato da pochi mesi l’attivita? pro- prio grazie al contributo del club di via Salvo d’Acquisto».

Il presidente Brc Vittorio Musso accoglie cosi? la notizia: «Siamo molto soddisfatti del rapporto di collaborazione instaurato con l’attuale amministrazione che ringrazio per averci coinvolti nei suoi progetti di realizzazione della nuova tribuna per il campo da rugby. L’architetto Patergnani, l’assessore Leone, con la supervisione del sindaco Cavicchioli, hanno trovato una soluzione che si integra perfettamente con il nostro impianto. Sono state comprese perfettamente le caratteristiche ambientali nel quale si svolge la nostra attivita? sportiva e proprio questa serena condivisione con l’amministrazione della citta?, non puo? che far ben sperare per le nuove iniziative che sicuramente il Brc promuovera? nel prossimo futuro. La realizzazione della tribuna e? per noi estremamente importante perche? ci consentira?, dopo molti anni, di giocare senza la deroga federale. Biella Rugby si impegna sin da subito a rispettare gli accordi presi con il Comune di Biella e ad avviare nell’immediato la realizzazione del nuovo spogliatoio. Riteniamo che una buona sinergia costituisca il clima ideale per eventuali collaborazioni future». Dal Biella Rugby arriva pero? una data diversa sul termine dei lavori: il mese di ottobre e non luglio come auspicato e sperato dall’assessore comunale allo sport.

E.P.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli