Miracolo scacchi: è ancora A2 per il Club Valle Mosso

Miracolo scacchi: è ancora A2 per il Club Valle Mosso
08 Aprile 2015 ore 07:34

VALLE MOSSO – «Alla fine la nostra squadra ha fatto il miracolo: un terzo posto finale, portando così a casa la salvezza che garantisce un’altra stagione tra le migliori squadre italiane nella Serie A2, risultato che per un piccolo circolo come il nostro è fonte di grande orgoglio». Ad affermarlo è il presidente dello Scacchi Club Valle Mosso, Bruno Norbiato, commentando il grande risultato ottenuto recentemente dalla prima squadra del Club.
Grande risultato, quindi, per la squadra capitanata dal maestro Marco Ubezio e composta da Lorenzo Bardone, Matteo Migliorini e Giovanni Siclari: «Riuscire a restare nella categoria non era affatto scontato e, per come si erano messe le cose nel raggruppamento, ancora più difficile», chiarisce il presidente.  Dopo due giornate di incontri, infatti, solo un risultato avrebbe garantito alla squadra la permanenza nella serie A2: la vittoria al quinto turno con i bergamaschi dell’Excelsior A con almeno due punti di scarto. Un “miracolo” che ha preso la forma del definitivo 3 – , firmato nell’ultima scacchiera da  Siclari dopo un incontro molto complicato. La classifica finale ha quindi premiato la Scacchistica Cerianese, promossa in A1, mentre Valle Mosso si è aggiudicata il bronzo. E il diritto di gareggiare ancora nella seconda massima serie. 
Veronica Balocco

VALLE MOSSO – «Alla fine la nostra squadra ha fatto il miracolo: un terzo posto finale, portando così a casa la salvezza che garantisce un’altra stagione tra le migliori squadre italiane nella Serie A2, risultato che per un piccolo circolo come il nostro è fonte di grande orgoglio». Ad affermarlo è il presidente dello Scacchi Club Valle Mosso, Bruno Norbiato, commentando il grande risultato ottenuto recentemente dalla prima squadra del Club.
Grande risultato, quindi, per la squadra capitanata dal maestro Marco Ubezio e composta da Lorenzo Bardone, Matteo Migliorini e Giovanni Siclari: «Riuscire a restare nella categoria non era affatto scontato e, per come si erano messe le cose nel raggruppamento, ancora più difficile», chiarisce il presidente.  Dopo due giornate di incontri, infatti, solo un risultato avrebbe garantito alla squadra la permanenza nella serie A2: la vittoria al quinto turno con i bergamaschi dell’Excelsior A con almeno due punti di scarto. Un “miracolo” che ha preso la forma del definitivo 3 – , firmato nell’ultima scacchiera da  Siclari dopo un incontro molto complicato. La classifica finale ha quindi premiato la Scacchistica Cerianese, promossa in A1, mentre Valle Mosso si è aggiudicata il bronzo. E il diritto di gareggiare ancora nella seconda massima serie. 
Veronica Balocco

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità