Sport

L'Italia batte Porto Rico 83-70. Gallinari mvp nella grande festa di Biella

L'Italia batte Porto Rico 83-70. Gallinari mvp nella grande festa di Biella
Sport 01 Luglio 2016 ore 00:33

Di fronte agli oltre 4500 del Forum, l’Italia vince 83-70 contro Porto Rico l’ultima amichevole prima del torneo preolimpico di Torino. Seconda sconfitta in due giorni per Porto Rico nel Galà del basket Bonprix, che ieri sera aveva ceduto al Canada per 97-91. Miglior marcatore italiano è Danilo Gallinari con 18 punti (premiato come Mvp della partita mentre teneva in braccio il piccolo Franci Nisticò). Per Porto Rico spicca la doppia doppia di Carlos Arroyo: 12 punti + 10 assist.

L’Italia di coach Ettore Messina parte con Daniel Hackett in regia Alessandro Gentile e Gigi Datome sugli esterni, Danilo Gallinari e Andrea Bargnani sotto canestro. Una squadra con tanti centimetri e tanto talento, che soffre un po’ troppo i piccoli JJ Barea e Carlos Arroyo (e chi non li soffrirebbe?) ma che tiene in mano la partita dal primo minuto.

Indicazioni in vista del torneo preolimpico che inizia lunedì a Torino contro la Tunisia? Gallinari e Datome su tutti, ma anche Hackett, sono le stelle più in forma. Qualche errore di troppo per Gentile e Bargnani. Fra i cambi, tanti minuti per Aradori che mette a frutto l’assenza di Marco Belinelli.
In generale la squadra azzurra funziona bene quando riesce a far girare la palla senza compiacersi troppo degli extrapassaggi. Le migliori azioni sono nate da un ribaltamento di campo, le peggiori quando la palla si è fermata troppo nelle mani di qualche big.

L’Italia vola subito sul 11-2. Con l’ingresso di Carlos Arroyo, Porto Rico trova la spinta per chiudere il primo quarto sul -5 (21-16) e tornare a -1 con la tripla di Ricardo Sanchez (22-21). Poi l’Italia si aggrappa a Gallinari e Datome e riprende margine fino al 40-29 con cui si torna negli spogliatoi e al +18 firmato da Aradori con un tripla nel quarto periodo (67-49 massimo vantaggio). La partita finisce 83-70 dopo un ultimo periodo non certo memorabile per intensità (molto meglio, da questo punto di vista, il terzo).

Matteo Lusiani

 

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Seguici sui nostri canali