L’Angelico non si ferma più: battuta anche Forlì in volata

L’Angelico non si ferma più: battuta anche Forlì in volata
Sport 06 Aprile 2014 ore 23:27

Domenica sfida spareggio con Verona al Forum per blindare il terzo posto, ma Biella può ancora arrivare prima

SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA LUNEDI 7 APRILE APPROFONDIMENTI E INTERVISTE, RISULTATI E CLASSIFICHE DI TUTTI GLI EVENTI DEL FINE SETTIMANA SPORTIVO

 

L‘Angelico Biella vince sul campo di Forlì con il punteggio di 69-67 e archivia il nono successo consecutivo in campionato. Match combattuto sul parquet del PalaCredito di Romagna, con i padroni di casa, a caccia di punti salvezza, avanti per quasi tutti i 40’. I rossoblu, a cui va data il merito di non essersi mai arresi, sono riusciti a portarsi al comando a un passo dall’ultima sirena. Top scorer biellese Luca Infante, a tabellino con 19 punti.

Primo quarto. Alla palla a due la formazione di coach Galli scende in campo con Cain, Crow, Ferguson, Saccaggi e Sergio; coach Corbani schiera invece uno starting-five privo di Matteo Chillò, alle prese con un affaticamento muscolare, e composto da Raspino, Infante, Voskuil, Hollis e Bloise. Per i rossoblu a disposizione anche il giovane Olivier Giacomelli, guarda classe ’95 proveniente dal settore giovanile rossoblu. Forlì, subito aggressiva, si porta sul 4-0 con Cain e Ferguson, ma Biella regge l’urto e replica con due triple di Bloise. Le due squadre difendono a uomo e la partita è molto combattuta. Al 5′ la formazione di casa è avanti di una sola lunghezza, 10-9. Saccaggi aumenta il gap, Voskuil realizza dalla media ma Forlì si tiene a tre di vantaggio grazie a un canestro di Crow. La gara si innesta sui binari dell’equilibrio fino al rientro dal primo timeout chiamato da Corbani. Poi Forlì timbra il +5 con Crow e Ferguson e Biella riesce a smuove la retina solo in lunetta con Infante. La prima pausa arriva sul punteggio di 18-14.

Secondo quarto. Al rientro in campo Forlì allunga a +14 con un break di 10 punti costruito da Cain, Eliantonio e Basile. Biella fatica troppo a rimbalzo e non riesce a trovare i consueti movimenti in attacco. A questo si aggiunge un tecnico comminato a Corbani. Serve la svolta. Detto e fatto: Voskuil e Infante tamponano l’emorragia, poi capitan Raspino infila una parabola dall’arco che rimette in scia i rossoblu e costringe coach Galli a richiedere il minuto (28-22). Bastano pochi istanti, e un nuovo canestro di Cain a spingere Corbani a una nuova chiamata in panchina. Alla ripresa l’irruenza di Forlì non si placa: un canestro più supplementare concesso a Sergio riporta il Credito di Romagna sopra di due cifre (35-24). All’intervallo Biella è costretta a rincorrere, 38-26.

Terzo quarto. Grande reazione dell’Angelico al rientro dalla pausa lunga. Infante dall’area, Hollis dall’arco e Bloise in contropiede riportano sotto i rossoblu. Con carattere, gli uomini di Corbani annullano tutto lo svantaggio: tripla di Infante, tre liberi di Voskuil, fermato fallosamente da Crow su tentativo dalla lunga, e Biella è di nuovo in partita: 40-39. Il pari arriva a quota 42 con una tripla di Bloise che chiude il parziale biellese di 16-4. Ferguson dall’arco dà la scossa ai suoi ma i rossoblu possono beneficiare di un 2+1 fischiato per infrazione su Infante e si tengono così a contatto. La sfida si accende: sul nuovo allungo di Forlì, Corbani chiama il timeout per riordinare le idee. Con i canestri di Hollis e De Vico Biella termina la terza frazione a quota 51; Forlì allunga grazie a un tap-in involontario di Lombardi e due liberi di Rosignoli per il definitivo 60-51 del 30′.

Ultimo quarto. Forlì continua ad avere la meglio a rimbalzo e apre il periodo con un canestro di Saccaggi. Hollis e Infante marchiano il break della speranza, con capitan Raspino prezioso assistman. La partita è apertissima: 62-60. A metà quarto il Credito di Romagna conta appena due possessi di vantaggio ma l’inerzia è tutta a favore dei rossoblu: Infante, grande protagonista del match, infila dall’arco per il nuovo -1 (64-63), Lombardi impatta sulla parità realizzando un libero su due e una bomba di Voskuil a 1’34” dal gong porta l’Angelico al comando. Prima che la panchina di Forlì chiami il timeout, Ferguson e Hollis dalla linea della carità fanno 1 su 2. Sul finale, Hollis realizza un libero, Cain riporta i suoi a -2 (67-69) e a 10” dalla sirena le squadre si fermano per un altro minuto. Il possesso è biellese, Infante va in lunetta ma sbaglia. Al fotofinish Ferguson perde la palla dell’ultima chance e accende il boato biellese. L’Angelico raccoglie un’altra incredibile vittoria in rimonta: 67-69 il punteggio finale.

 

Credito di Romagna Forlì – Angelico Biella 67-69

(18-14; 38-26; 60-51)

Credito di Romagna Forlì: Basile 5, Cain 18, Mascherpa, Ravaioli ne, Crow 15, Ferguson 12, Saccaggi 10, Eliantonio 2, Sergio 3, Rosignoli 2. All.: Galli.

Angelico Biella: Murta, Raspino 12, Infante 19, Lombardi 1, Giacomelli ne, Berti, Voskuil 13, De Vico 2, Hollis 14, Bloise 8. All.: Corbani.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli