Sport

La Viola interrompe la corsa dell'Angelico, l'ultimo tiro non entra: 78-79

La Viola interrompe la corsa dell'Angelico, l'ultimo tiro non entra: 78-79
Sport 04 Aprile 2016 ore 00:45

Si interrompe dopo la sosta pasquale la striscia vincente dell'Angelico Biella. Opposta al Forum alla Bermè Reggio Calabria la squadra di coach Carrea sigla un primo quarto quasi perfetto trovando grandi percentuali nel tiro da tre, contiene il ritorno degli ospiti nel secondo quarto e, dopo essere andata sotto di un punto nel terzo, ricrea un consistente vantaggio a cavallo degli ultimi due quarti, prima di cedere al ritorno della squadra calabrese ispirata da un ritrovato Adegboye (zero punti nei primi tre quarti, 18 nell'ultimo) e capace di tornare nuovamente in vantaggio sul filo di lana grazie a due liberi dell'ex Craig Brackins che non trovano una valida risposta rossoblu negli ultimi secondi rimasti. Una sconfitta che certamente non fa piacere, ma che non compromette nulla per il finale di campionato dell'Angelico.

Primo quarto. L'Angelico parte con Venuto, Ferguson, De Vico, Saunders e Infante, la Bermè di coach Frates schiera Adegboye, Rullo, Dobbins, Brackins e Crosariol. Aprono Ferguson e Saunders con due triple, intervallate dal canestro di Crosariol. Rullo prova a replicare dalla distanza ma i due stranieri di Biella concedono entrambi il bis, prima del canestro in entrata di De Vico che fissa il punteggio sul 14-7 a metà tempo. Time-out ospite con Biella in possesso di palla, finalizzato dalla terza tripla di Saunders, canestro di Rullo ma il festival delle triple rossoblù continua con Venuto, prime dei liberi di De Vico e Dobbins. Angelico al massimo vantaggio (25-11) con due canestri di Ferguson, poi i liberi di Costa e Dobbins limano un po' il divario, con chiusura sul 27-15.

Secondo quarto. Dobbins a segno in contropiede, La Torre replica di puro talento e Banti ricrea il +14. Il giovane play reggino Costa accorcia con una tripla ma Pierich dalla lunetta e La Torre scrivono il 35-20. A un parziale di 4-0 a favore degli ospiti Carrea oppone un time-out, ma alla ripresa del gioco Costa segna altri 4 punti (35-28). Altro time-out rossoblù, ma l'Angelico si sblocca solo con Saunders dopo un libero di Dobbins; l'inerzia però non cambia e Brackins e Lupusor accorciano ancora, respinti solo dalla tripla di Saunders per il 40-33. Mordente ricambia però con uguale moneta e all'intervallo lungo si va sul 40-36.

Terzo quarto. L'Angelico riparte da quattro quinti dello starting-five (Banti per Infante, tre falli a carico), Reggio Calabria schiera un quintetto piccolo con Brackins e Lupusor più vicini a canestro. Scelta premiata da 5 punti consecutivi di Dobbins che danno il primo vantaggio della partita agli ospiti. Ferguson replica con una tripla dall'angolo, Brackins pareggia, poi si prosegue in equilibrio. Rientra Infante e va a segno, ma Saunders commette il suo quarto fallo lascia il posto a Pierich. L'Angelico ritrova compattezza in difesa e un nuovo +7 (52-45) con la tripla di De Vico, distacco mantenuto sino alla tripla di Costa per il 54-50. Infante segna in entrata ad 1” esatto dalla sirena, Dobbins replica in schiacciata ma Ferguson annulla e si chiude sul 58-52.

Ultimo quarto. Reggio Calabria si affida ai suoi giocatori di maggiore esperienza con l'eccezione di Costa, Biella deve fare i conti con un carico di falli notevole ma alza il quintetto con La Torre e Infante. Pierich sblocca il punteggio, poi Ferguson ruba palla e va a segnare in contropiede il nuovo vantaggio in doppia cifra (62-52). Time-out di Frates, ma se ne vanno altri due minuti prima del canestro di Ferguson, e la cosa sarebbe sicuramente favorevole all'Angelico se non fosse per i due canestri che seguono, di Dobbins e Adegboye, che riavvicinano gli ospiti. Dopo un libero di Infante, altri due punti di Adegboye e time-out di Carrea a 4'43” dalla fine sul 65-58. Rientra Venuto per un comunque positivo La Torre e colpisce subito da tre, Adegboye mette due liberi e Ferguson piazza la tripla del 71-60. Non è però ancora finita perchè Brackins (da tre) e Dobbins accorciano, poi a Ferguson viene chiamato un antisportivo che concede due liberi a Dobbins e un nuovo possesso, non finalizzato però dalla Bermè. Si va ancora da Ferguson per il 73-67, ma Adegboye, silente nei primi tre quarti, segna prima una tripla e poi un 2+1 che vale la nuova parità a quota 73 a 1'24” dalla fine. Dopo il time-out di Carrea, ancora Adegboye in lunetta per un due su due, pareggiato da Simone Pierich, rimessa da centrocampo e canestro di Adegboye, cui segue però la tripla dall'angolo di Pierich. 78-77 con 28 secondi da giocare, isolamento per Adegboye che libera Brackins sotto canestro, quinto fallo di Pierich e due su due dell'ex che riportano avanti Reggio Calabria. Mancano però ancora quasi 9 secondi e l'ultima palla è per Biella, rimessa da centrocampo e azione che porta al tiro Marco Venuto dall'angolo, con errore al tiro per il play rossoblù e vittoria per gli ospiti 78-79.

Angelico Biella-Bermè Reggio Calabria 78-79

Parziali: 27-15, 40-36, 58-52.

Angelico Biella: Ferguson 28, Banti 2, La Torre 4, Infante 5, Venuto 8, De Vico 8, Saunders 14, Rattalino n.e., Pierich 9, Svoboda. All.: Carrea.

Bermè Reggio Calabria: Costa 12, Luposor 2, Mordente 5, Adegboye 18, Rullo 5, Pandolfi n.e., Sindoni n.e., Crosariol 6, Brackins 11, Dobbins 20. All.: Frates.

Arbitri: Moretti, Capotorto, Raimondo.

 

 

 

 

SERIE A2 CITROËN GIRONE EST 27^ giornata
Bondi Ferrara-Mec-Energy Roseto 87-85    
OraSi' Ravenna-Bawer Matera 96-70    
Remer Treviglio-Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste 93-101 d. 1 t.s.   
Proger Chieti-Europromotion Legnano 74-73  
Centrale del Latte Amica Natura Brescia-Basket Recanati 73-66  
De' Longhi Treviso-Tezenis Verona 66-52
Betulline Jesi-Eternedile Bologna 87-100   
Andrea Costa Imola-Dinamica Generale Mantova 55-64 

Classifica:
De' Longhi Treviso 40, Dinamica Generale Mantova 40, Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 36, Mec-Energy Roseto 34, Andrea Costa Imola 34, OraSì Ravenna 30, Alma Agenzia per il Lavoro Trieste 30, Eternedile Bologna 30, Remer Treviglio 28, Tezenis Verona 28, Bondi Ferrara 26, Proger Chieti 22, Europromotion Legnano 18, Betulline Jesi 16, Basket Recanati 14, Bawer Matera 6

Prossimo turno (28^ giornata, tredicesima di ritorno):
10/04/16 14:15 Centrale del Latte Amica Natura Brescia-Remer Treviglio 
10/04/16 18:00 Bawer Matera-Bondi Ferrara 
10/04/16 18:00 Mec-Energy Roseto-OraSi' Ravenna  
10/04/16 18:00 Tezenis Verona-Proger Chieti  
10/04/16 18:00 Eternedile Bologna-Basket Recanati 
10/04/16 18:00 Dinamica Generale Mantova-De' Longhi Treviso
10/04/16 18:00 Alma Agenzia per il Lavoro Trieste-Betulline Jesi 
10/04/16 20:00 Europromotion Legnano-Andrea Costa Imola

 

SERIE A2 CITROËN GIRONE OVEST 27^ giornata
Orsi Tortona-Assigeco Casalpusterlengo 77-76
Angelico Biella-Berme' Reggio Calabria 78-79        
BCC Agropoli-Paffoni Omegna 95-90
La Briosa Barcellona-Novipiu' Casale Monferrato 60-71   
Moncada Agrigento-Givova Scafati 75-73   
FMC Ferentino-Benacquista Ass. Latina 92-74
04/04/16 20:45   Acea Roma-Lighthouse Conad Trapani
06/04/16 21:00 Npc Rieti-Mens Sana Basket 1871 Siena  

Classifica:
Givova Scafati 36, Orsi Tortona 36, Moncada Agrigento 34, FMC Ferentino 34, Mens Sana Basket 1871 Siena* 32, BCC Agropoli 32, Angelico Biella 28, Lighthouse Conad Trapani* 26, Novipiù Casale Monferrato 26, Acea Roma* 24, Assigeco Casalpusterlengo 24, Benacquista Ass. Latina 24, Bermè Reggio Calabria 22, NPC Rieti* 20, Paffoni Omegna 18, La Briosa Barcellona 12
*1 gara in meno

Prossimo turno (28^ giornata, tredicesima di ritorno):
09/04/16 20:30 Benacquista Ass. Latina-Acea Roma 
09/04/16 21:00 Paffoni Omegna-FMC Ferentino  
10/04/16 18:00 Berme' Reggio Calabria-Moncada Agrigento 
10/04/16 18:00 Mens Sana Basket 1871 Siena-Assigeco Casalpusterlengo  
10/04/16 18:00 Givova Scafati-La Briosa Barcellona 
10/04/16 18:00 Novipiu' Casale Monferrato-BCC Agropoli 
10/04/16 18:00 Lighthouse Conad Trapani-Npc Rieti
10/04/16 20:30 Orsi Tortona-Angelico Biella

 

La sconfitta casalinga 60-71 contro la Novipiù Casale Monferrato ha sancito la matematica retrocessione in Serie B per La Briosa Barcellona, ultima nel girone Ovest di Serie A2 Citroën. I siciliani, sul fondo a quota 12, hanno infatti 6 lunghezze di ritardo dalla penultima, Paffoni Omegna a 18, con tre turni dal termine. Considerando anche lo 0-2 di Barcellona nei confronti diretti con i piemontesi. Già aritmetica la retrocessione in Serie B della Bawer Matera nel girone Est.

Ricordiamo che retrocedono direttamente in Serie B due squadre, le ultime classificate in ognuno dei due gironi. Terzultima e penultima di ogni raggruppamento (alla classifica attuale Betulline Jesi e Basket Recanati nel girone Est, NPC Rieti, con una gara da recuperare, e Paffoni Omegna nel raggruppamento Ovest) avranno accesso ai playout incrociati, che al termine dei due turni previsti, entrambi al meglio delle 5 gare, determineranno la terza squadra retrocessa. Disputeranno il secondo turno playout le perdenti del primo confronto.

Seguici sui nostri canali