basket serie a2 girone verde

La capolista Tortona passa a Biella. Arbitraggio sotto accusa

Dopo la batosta con Bergamo, buona reazione del gruppo Edilnol che ha tenuto testa alla più forte avversaria. Pesano sul risultato diverse decisioni controverse della terna arbitrale.

La capolista Tortona passa a Biella. Arbitraggio sotto accusa
Sport Biella Città, 07 Febbraio 2021 ore 20:56

Dopo la brutta gara infrasettimanale contro Bergamo, Edilnol Pallacanestro Biella era attesa ad un pronto riscatto, anche se l’avversaria di turno, la capolista Bertram Tortona, era oggettivamente il cliente meno indicato. La squadra alessandrina ha vinto con merito (83-95, il finale), ma i ragazzi di Squarcina hanno comunque risposto sul campo nel migliore dei modi, portandosi avanti in avvio e non facendosi mai staccare senza reagire nel resto della gara.

Alla fine grandi recriminazioni per un arbitraggio insufficiente che ha finito per rovinare la partita, soprattutto quella biellese.

La capolista Tortona passa a Biella. Arbitraggio sotto accusa

Ogni volta che c’era l’occasione di riportarsi a contatto arrivava però puntuale la “tegola” chirurgica, sotto forma di triple allo scadere del quarto (due volte) per grandi meriti di Tortona o qualche altra decisione avversa imputabile ad un arbitraggio che ha avuto due pesi e due misure per tutto l'incontro.

Nonostante tutto l’Edilnol era ancora a -5 a 4 minuti dalla fine, dopo aver fallito la tripla del possibile -3, ha fatto quanto era nelle proprie possibilità e forse anche di più ma non è bastato, comunque non c’è alcuna recriminazione da fare e questa sostanzialmente è la cosa più importante.

Dopo Bergamo, ottima risposta del gruppo

PRIMO QUARTO - Squarcina manda in campo Laganà, Pollone, Miaschi, Carroll e Barbante, Ramondino risponde con Mascolo, Cannon, Fabi, Severini e Sanders. L’Edilnol inizia con una ottima difesa che non lascia spazi all’attacco ospite costretto a palle perse e forzature. Dall’altra parte segnano Carrollo e Laganà ma arriva anche qualche errore al tiro, Mascolo segna in entrata, poi le triple di Pollone e Miaschi per il 7-5. I rossoblu continuano però a difendere molto bene e con altri recuperi mandano a canestro Carroll e Miaschi. Time-out di Ramondino, dentro Ambrosin ma è ancora Miaschi ad allungare sul 13-5 prima di due liberi di Mascolo. Barbante tiene le distanze convertendo un rimbalzo offensivo, poi però a Miaschi viene fischiato un fallo in attacco ed a Lugic uno sul tiro da tre di Ambrosini (liberi tutti trasformati), Cannon ci aggiunge un canestro da sotto, Tavernelli fa altrettanto ed il recupero viene completato da un libero di Gazzotti che impatta a quota 15. Ultimi due possessi, non va la tripla di Bertetti, quella di Sanders sulla sirena invece sì e fa molto male: 15-18.

SECONDO QUARTO - Apre Berdini, poi due liberi, contestati, per Ambrosin, ma Vincini schiaccia a due mani su assist di Bertetti e poi pareggia con un libero su due. Gazzotti riporta avanti Tortona, Lugic ribalta con un 2+1 ma seguono le triple di Fabi e Tavernelli che mandano la Bertram sul +5, mentre sul tentativo di Carroll non viene ravvisata alcuna irregolarità della difesa ospite. Vincini continua a brillare sotto canestro con rimbalzo, fallo subito e liberi trasformati, per venire poi punito da un antisportivo (4 falli Tortona, 12 Biella…) che costa due liberi di Tavernelli per il 27-35. Nonostante tutto i ragazzi di Squarcina non mollano e tornano sul - 3 con Miaschi e Barbante prima di venire ricacciati indietro dalla tripla di Mascolo (33-40). Miaschi, Cannon e Laganà riscrivono il – 5, ma a meno di un secondo dalla sirena Severini segna da tre subendo fallo per poi convertire l’aggiuntivo: 37-46, un divario francamente eccessivo per quello che è successo in campo.

TERZO QUARTO - Si torna ai quintetti iniziali, ma stavolta l’impatto è diverso perché Tortona parte con un parziale di 7-0, arrivando al massimo vantaggio sul 37-55. Riemerge però il carattere dell’Edilnol che, trascinata da capitan Laganà, risponde con un controparziale di 9-0, costringendo Ramondino al time-out dopo il quale Cannon rompe il break rossoblu ma non lo ferma perché Carroll (tripla) e Laganà aggiungono altri 5 punti per il 51-57. Mascolo risponde con due liberi poi però perde due palloni e Barbante rimedia da sotto. Puntuale arriva però la tripla sanguinosa di Sanders, replicata da Cannon dopo un parziale di 2-2, così gli ospiti sono nuovamente avanti di 12, distacco con cui si va (sul 57-69) ad iniziare l’ultima frazione.

ULTIMO QUARTO - Linea giovane per l’Edilnol, in campo con Berdini, Bertetti e Vincini. Proprio il play biellese va ad attaccare il canestro, si conquista due falli e quattro liberi, tutti trasformati. In mezzo il canestro di Cannon, poi due perse degli ospiti e 4 punti di Miaschi che riaprono la contesa sul nuovo – 6 (65-71). Questo distacco viene mantenuto nonostante i canestri di Ambrosin ed il 2+1 di Mascolo, pareggiati da 5 punti di Carroll, poi il ferro rifiuta la tripla di Laganà che avrebbe fruttato il – 3 ma non quella di Ambrosin che riporta gli ospiti sul 70-79. Dopo il time-out Mascolo intercetta un passaggio e deposita a canestro, ma Laganà non si arrende e segna un 2+1 seguito dalla tripla di Barbante (76-81). Tavernelli fa altrettanto, Miaschi segna in entrata poi però si vede chiamare un antisportivo incomprensibile ai più. Due liberi di Tavernelli, altri due poco dopo e poi il 2+0 di Mascolo che riporta Tortona al +12. Mancano ancora più di due minuti ma sono troppo pochi, nonostante i 5 punti messi a segno da Moretti e Laganà, il cronometro corre e si chiude con l’ultima tripla di Mascolo per l’83-95 finale.

Il tabellino

Edilnol Pallacanestro Biella-Bertram Tortona 83-95

Parziali: 15-18, 37-46, 57-69

Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 2, Moretti 3, Loro, Bertetti 4, Laganà 20, Barbante 11, Miaschi 16, Vincini, 3, Pollone 5, Carroll 16, Lugic 3. All. Iacopo Squarcina

Bertram Tortona: Sackey ne, Cannon 17, Gazzotti 3, Ambrosin 10, Tavernelli 17, Fabi 6, Graziani ne. Mascolo 21, Severini 7, Sanders 14, Romano ne, Morgillo. All. Marco Ramondino.

Terna Arbitrale: Chersida, Perocco, Talon

Foto: Laura Malvarosa (Pallacanestro Biella)