Incredibile Kiplimo, dominatore del Giro di Pettinengo

Incredibile Kiplimo, dominatore del Giro di Pettinengo
Sport 17 Ottobre 2016 ore 15:00

Due ori olimpici al collo non sono bastati al keniano Ezekiel Kemboi per avere la meglio del quindicenne Jacob Kiplimo. È nata una stella? Possibile. Anzi probabile, visto che l’ugandese tesserato per l’Atletica Prato ha già vinto un bronzo sui 10 mila metri nel Mondiale Under 20, pur avendo parecchi anni in meno degli avversari. Ma vederlo vincere il 46° Giro Internazionale di Pettinengo davanti al due volte oro olimpico sui 3000 siepi (a Pechino 2008 e Londra 2012) fa impressione. Il favorito della vigilia è solo terzo, dietro a Kiplimo (che compirà 16 anni il prossimo 14 novembre) e al keniano Robert Cheruyot, che migliora il terzo posto dello scorso anno.

La gara, organizzata da Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, ha visto Kiplimo in testa sin dal primo giro. Cheruyot è arrivato a 16”, Kemboi a 36” dopo una splendida volata contor gli ugandesi Victor Kiplangat e Albert Chemutai. Primo degli azzurri Stefano La Rosa (Carabinieri) 8°, che precede Xavier Chevrier (Valli Bergamasche Leffe) 10° e Italo Quazzola (Casone Noceto) 11°.

Al femminile, invece, pronostico rispettato con il successo della keniana Viola Kibiwot Jelagat davanti all’etiope Enatnesh Alamrew, staccata di 9”. Terzo gradino del podio per l’atleta di casa, la biellese delle Fiamme Azzurre Valeria Roffino, che precede di poco Sara Brogiato (Aeronautica), 4ª classificata. Era dal 2013 con Veronica Inglese che un’italiana non saliva sul podio a Pettinengo, sempre terza come Elena Romagnolo nel 2010. Brava anche l’altra biellese Valentina Costanza (Esercito) 6ª.

Tra gli allievi che hanno corso con Master, impegnati anche nella prova a squadre del Trofeo delle Province, festeggia ancora Pietro Arese (Atl. Piemonte) che, dopo aver siglato la MPI Allievi sabato ad Alba, oggi si aggiudica la prova di Pettinengo con un’emozionante volata in cui regola il ceco Rene Sasym; terzo gradino del podio per Filippo Morale (Atl. Alessandria). Nella prova femminile successo keniano con Belinda Chemutai (Atl.Empoli) che precede la ceka Veronika Novotna e l’azzurra Alessia Scaini (Atl. Savoia). Primo dei biellesi Paolo Zilvetti dell’Atletica Candelo, master 40 e 6° assoluto.
Il Trofeo delle Province (allievi e cadetti) è andato alla rappresentativa di Torino che ha chiuso con 527 punti dominando la categoria Allievi (ben 126 punti arrivano da lì). Al secondo posto la rappresentativa ospite di Brescia con 467 e al terzo Biella/Vercelli con 412 punti; restano fuoiri dal podio Cuneo (387) Verbania (380), Aosta (371) e Alessandria (197).

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 17 ottobre 2016

Due ori olimpici al collo non sono bastati al keniano Ezekiel Kemboi per avere la meglio del quindicenne Jacob Kiplimo. È nata una stella? Possibile. Anzi probabile, visto che l’ugandese tesserato per l’Atletica Prato ha già vinto un bronzo sui 10 mila metri nel Mondiale Under 20, pur avendo parecchi anni in meno degli avversari. Ma vederlo vincere il 46° Giro Internazionale di Pettinengo davanti al due volte oro olimpico sui 3000 siepi (a Pechino 2008 e Londra 2012) fa impressione. Il favorito della vigilia è solo terzo, dietro a Kiplimo (che compirà 16 anni il prossimo 14 novembre) e al keniano Robert Cheruyot, che migliora il terzo posto dello scorso anno.

La gara, organizzata da Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, ha visto Kiplimo in testa sin dal primo giro. Cheruyot è arrivato a 16”, Kemboi a 36” dopo una splendida volata contor gli ugandesi Victor Kiplangat e Albert Chemutai. Primo degli azzurri Stefano La Rosa (Carabinieri) 8°, che precede Xavier Chevrier (Valli Bergamasche Leffe) 10° e Italo Quazzola (Casone Noceto) 11°.

Al femminile, invece, pronostico rispettato con il successo della keniana Viola Kibiwot Jelagat davanti all’etiope Enatnesh Alamrew, staccata di 9”. Terzo gradino del podio per l’atleta di casa, la biellese delle Fiamme Azzurre Valeria Roffino, che precede di poco Sara Brogiato (Aeronautica), 4ª classificata. Era dal 2013 con Veronica Inglese che un’italiana non saliva sul podio a Pettinengo, sempre terza come Elena Romagnolo nel 2010. Brava anche l’altra biellese Valentina Costanza (Esercito) 6ª.

Tra gli allievi che hanno corso con Master, impegnati anche nella prova a squadre del Trofeo delle Province, festeggia ancora Pietro Arese (Atl. Piemonte) che, dopo aver siglato la MPI Allievi sabato ad Alba, oggi si aggiudica la prova di Pettinengo con un’emozionante volata in cui regola il ceco Rene Sasym; terzo gradino del podio per Filippo Morale (Atl. Alessandria). Nella prova femminile successo keniano con Belinda Chemutai (Atl.Empoli) che precede la ceka Veronika Novotna e l’azzurra Alessia Scaini (Atl. Savoia). Primo dei biellesi Paolo Zilvetti dell’Atletica Candelo, master 40 e 6° assoluto.
Il Trofeo delle Province (allievi e cadetti) è andato alla rappresentativa di Torino che ha chiuso con 527 punti dominando la categoria Allievi (ben 126 punti arrivano da lì). Al secondo posto la rappresentativa ospite di Brescia con 467 e al terzo Biella/Vercelli con 412 punti; restano fuoiri dal podio Cuneo (387) Verbania (380), Aosta (371) e Alessandria (197).

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 17 ottobre 2016