Il Giro torna ad Oropa, ma non sarà gran finale

Il Giro torna ad Oropa, ma non sarà gran finale
Sport 06 Ottobre 2016 ore 13:26

Tutto ruota sulla data, ma è ormai certo che il Giro d’Italia di ciclismo tornerà al Santuario d’Oropa, per poi ripartire da Valdengo il giorno successivo. Le conferme ufficiali arriveranno  a breve, quando  il 25 ottobre Rcs Sport  presenterà il percorso della centesima edizione del Giro d’Italia che per l’occasione ha ridisegnato il logo.

Il riserbo più stretto sulle 21 tappe è da sempre proverbiale in Gazzetta, ma nel mezzo ci sono anche accordi da stringere con le amministrazioni comunali, sopralluoghi e quindi indizi pesanti da poter seguire. Di certo, per ora, c’è che il Giro tornerà e che partirà dalla Sardegna con tre tappe, per poi approdare in Sicilia e risalire lo Stivale.
L’obiettivo di Rcs Sport sarebbe quello di attraversare il maggior numero  possibile di regioni. Rivedere la Carovana Rosa nel Biellese sarà per gli appassionati sportivi una grande emozione, certo mediaticamente la collocazione della tappa, pare la Castellania-Oropa, può fare grande differenza. Secondo le ultime indiscrezioni pare sfumare il sogno della penultima tappa decisiva che invece toccherebbe ad Asiago, così prende corpo la data, comunque ottima, di sabato 20 maggio.
Da Valdengo, invece, si dovrebbe ripartire il 21 verso la Lombardia.
Ga.P.

Nella foto di Sartini, il passaggio al Favaro 2015

Tutto ruota sulla data, ma è ormai certo che il Giro d’Italia di ciclismo tornerà al Santuario d’Oropa, per poi ripartire da Valdengo il giorno successivo. Le conferme ufficiali arriveranno  a breve, quando  il 25 ottobre Rcs Sport  presenterà il percorso della centesima edizione del Giro d’Italia che per l’occasione ha ridisegnato il logo.

Il riserbo più stretto sulle 21 tappe è da sempre proverbiale in Gazzetta, ma nel mezzo ci sono anche accordi da stringere con le amministrazioni comunali, sopralluoghi e quindi indizi pesanti da poter seguire. Di certo, per ora, c’è che il Giro tornerà e che partirà dalla Sardegna con tre tappe, per poi approdare in Sicilia e risalire lo Stivale.
L’obiettivo di Rcs Sport sarebbe quello di attraversare il maggior numero  possibile di regioni. Rivedere la Carovana Rosa nel Biellese sarà per gli appassionati sportivi una grande emozione, certo mediaticamente la collocazione della tappa, pare la Castellania-Oropa, può fare grande differenza. Secondo le ultime indiscrezioni pare sfumare il sogno della penultima tappa decisiva che invece toccherebbe ad Asiago, così prende corpo la data, comunque ottima, di sabato 20 maggio.
Da Valdengo, invece, si dovrebbe ripartire il 21 verso la Lombardia.
Ga.P.

Nella foto di Sartini, il passaggio al Favaro 2015