Il Biellese diventa “capitale” del podismo

Il Biellese diventa “capitale” del podismo
Sport 14 Ottobre 2016 ore 17:43

Un grande evento internazionale e una promozione in grande stile per lo sport e l’atletica leggera, reso  possibile grazie alla passione di Claudio Piana, mente e cuore dell’organizzazione, nonchè a tutti i volontari di Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, quest’anno anche cresciuti di numero rispetto al passato. Campioni olimpici, campioni del mondo, atleti di primissimo piano quest’anno per il Giro di Pettinengo (e relativo Circuito), giunto alla 46ª edizione e in programma domenica mattina sul consueto collaudato storico tracciato. La parata di stelle inizia proprio dal Trofeo delle Province: in questa gara ben tre campionesse d’Italia al via, ovvero le cadette bresciane Sophia Favalli (1000 metri) e Elisa Ducoli (2000 metri), nonchè la piemontese Assia El Maazi (1200 siepi).

Il volto più noto in assoluto sarà quello di Ezekiel Kemboi, keniota quattro volte campione del mondo e due volte campione olimpico sui 3000 Siepi. Gli atleti africani saranno più che mai protagonisti con la presenza anche del connazionale Robert Cheruiyot Kaptingei, classe 1992, già terzo lo scorso anno, atleta che vale 1h02 sulla mezza e 28 minuti sui 10km su strada. Per l’Etiopia sarà al via lo juniores Bekuma Tarese Tolosa, lo scorso giugno medaglia d’argento ai campionati del mondo Under 20 sui 1500 metri. Giovani e talentuosi anche gli ugandesi: Jacob Kiplimo (classe 2000, compirà 16 anni il 14 novembre) ha già vinto il bronzo ai mondiali Under 20 sui 10mila metri corsi in 27’26”. Tre suoi connazionali sono invece reduci dai campionati mondiali di corsa in montagna, organizzati a inizio settembre in Bulgaria. Avremo a Pettinengo: l’iridato Under 20 Joel Ayeko, la medaglia d’argento Victor Kiplangat e la medaglia di bronzo Albert Chemutai (classe 1999) già protagonista ai mondiali Under 20 sulle Siepi. Sempre dall’Uganda arriva anche Fred Musobo, atleta del 1996 campione del mondo di corsa in montagna nel 2015 davanti all’azzurro Bernard Dematteis.

Al via anche due promettenti atleti delle Fiamme Gialle allenati dal tecnico Vittorio Di Saverio: Ahmed Abdelawhed, campione italiano Under 23 sui 3000 indoor e sui 3000 siepi; Yassin Bouih, campione italiano Under 23 sui 1500 indoor nonchè 7° all’Europeo. Con loro anche Mohamed Abdikadar Sheik Ali, classe 1992 della Cariri, altro specialista delle siepi.

Tra gli azzurri confermata la presenza del grossetano Stefano La Rosa, reduce dalla maratona olimpica di Rio de Janeiro nonchè da un ottimo 13° posto nella mezza  europea in Olanda. Al via anche il cussino Stefano Guidotti Icardi. Con loro il fantastico quartetto azzurro della corsa in montagna, campioni mondiali nel 2015 e campioni europei nel 2016: i fratelli Bernard e Martin Dematteis, Alex Baldaccini e Xavier Chevrier. Due i biellesi inseriti nella gara assoluta maschile: si tratta di Francesco Nicola e di Luca Beltrami, mentre tra i possibili protagonisti anche l’azzurro valsesiano Italo Quazzola.

In ambito femminile la favorita è la keniota classe 1983 Viola Kibiwott, due volte ai piedi del podio sui 5000 metri ai campionati del mondo (Mosca 2013 e Pechino 2015) attuale detentrice del record del mondo sull’atipica distanza delle 4 miglia. Per un posto sul podio lotteranno anche la ugandese classe 2000 Belinda Chemutai, di recente vista ai mondiali di corsa in montagna, e l’etiope Enatnesh Alamrew.  Nella gara femminile annunciate al via anche le stelle biellesi, pluricampionesse d’Italia, Valeria Roffino e Valentina Costanza che cercheranno di tenere alto il nome dei colori azzurri insieme a Silva La Barbara, Martina Merlo e Sara Brogiato. Protagoniste anche molte atlete della Repubblica Ceca con Moira Stewartova ormai al via da molte edizioni.

Ga.P.

Un grande evento internazionale e una promozione in grande stile per lo sport e l’atletica leggera, reso  possibile grazie alla passione di Claudio Piana, mente e cuore dell’organizzazione, nonchè a tutti i volontari di Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion, quest’anno anche cresciuti di numero rispetto al passato. Campioni olimpici, campioni del mondo, atleti di primissimo piano quest’anno per il Giro di Pettinengo (e relativo Circuito), giunto alla 46ª edizione e in programma domenica mattina sul consueto collaudato storico tracciato. La parata di stelle inizia proprio dal Trofeo delle Province: in questa gara ben tre campionesse d’Italia al via, ovvero le cadette bresciane Sophia Favalli (1000 metri) e Elisa Ducoli (2000 metri), nonchè la piemontese Assia El Maazi (1200 siepi).

Il volto più noto in assoluto sarà quello di Ezekiel Kemboi, keniota quattro volte campione del mondo e due volte campione olimpico sui 3000 Siepi. Gli atleti africani saranno più che mai protagonisti con la presenza anche del connazionale Robert Cheruiyot Kaptingei, classe 1992, già terzo lo scorso anno, atleta che vale 1h02 sulla mezza e 28 minuti sui 10km su strada. Per l’Etiopia sarà al via lo juniores Bekuma Tarese Tolosa, lo scorso giugno medaglia d’argento ai campionati del mondo Under 20 sui 1500 metri. Giovani e talentuosi anche gli ugandesi: Jacob Kiplimo (classe 2000, compirà 16 anni il 14 novembre) ha già vinto il bronzo ai mondiali Under 20 sui 10mila metri corsi in 27’26”. Tre suoi connazionali sono invece reduci dai campionati mondiali di corsa in montagna, organizzati a inizio settembre in Bulgaria. Avremo a Pettinengo: l’iridato Under 20 Joel Ayeko, la medaglia d’argento Victor Kiplangat e la medaglia di bronzo Albert Chemutai (classe 1999) già protagonista ai mondiali Under 20 sulle Siepi. Sempre dall’Uganda arriva anche Fred Musobo, atleta del 1996 campione del mondo di corsa in montagna nel 2015 davanti all’azzurro Bernard Dematteis.

Al via anche due promettenti atleti delle Fiamme Gialle allenati dal tecnico Vittorio Di Saverio: Ahmed Abdelawhed, campione italiano Under 23 sui 3000 indoor e sui 3000 siepi; Yassin Bouih, campione italiano Under 23 sui 1500 indoor nonchè 7° all’Europeo. Con loro anche Mohamed Abdikadar Sheik Ali, classe 1992 della Cariri, altro specialista delle siepi.

Tra gli azzurri confermata la presenza del grossetano Stefano La Rosa, reduce dalla maratona olimpica di Rio de Janeiro nonchè da un ottimo 13° posto nella mezza  europea in Olanda. Al via anche il cussino Stefano Guidotti Icardi. Con loro il fantastico quartetto azzurro della corsa in montagna, campioni mondiali nel 2015 e campioni europei nel 2016: i fratelli Bernard e Martin Dematteis, Alex Baldaccini e Xavier Chevrier. Due i biellesi inseriti nella gara assoluta maschile: si tratta di Francesco Nicola e di Luca Beltrami, mentre tra i possibili protagonisti anche l’azzurro valsesiano Italo Quazzola.

In ambito femminile la favorita è la keniota classe 1983 Viola Kibiwott, due volte ai piedi del podio sui 5000 metri ai campionati del mondo (Mosca 2013 e Pechino 2015) attuale detentrice del record del mondo sull’atipica distanza delle 4 miglia. Per un posto sul podio lotteranno anche la ugandese classe 2000 Belinda Chemutai, di recente vista ai mondiali di corsa in montagna, e l’etiope Enatnesh Alamrew.  Nella gara femminile annunciate al via anche le stelle biellesi, pluricampionesse d’Italia, Valeria Roffino e Valentina Costanza che cercheranno di tenere alto il nome dei colori azzurri insieme a Silva La Barbara, Martina Merlo e Sara Brogiato. Protagoniste anche molte atlete della Repubblica Ceca con Moira Stewartova ormai al via da molte edizioni.

Ga.P.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli