Golf

I nazionali under 12 sotto i riflettori al Golf Club di Cavaglià

Successi per il Romano Davide Maltese e la bolognese Emma Mesini.

I nazionali under 12 sotto i riflettori al Golf Club di Cavaglià
Sport Elvo, 02 Luglio 2021 ore 12:00

Sport, passione, divertimento e, a incorniciare il tutto, due splendide giornate di sole, sono stati il mix vincente del Campionato Nazionale Baby Under 12 ospitato per la seconda edizione consecutiva sul percorso par 68 del Golf Club Cavaglià.

Una vera festa con qualche inevitabile "piccolo dramma", grazie alla quale 137 (96 ragazzi e 41 ragazze) giovanissime promesse del golf azzurro arrivate da tutti i club della penisola (isole comprese) hanno potuto avvicinarsi alla dimensione agonistica e prendere così contatto con le prime grandi emozioni di gara quando c'è in palio un titolo italiano. Il torneo è stato diretto da Paolo Besagno coadiuvato dal suo team di arbitri federali e i volontari del circolo.

I vincitori

Dopo la sfida su 36 buche stroke play su di un campo in eccellenti condizioni, a ricevere i "copponi" del Challenge, dove compaiono tra gli altri i nomi di Teodoro Soldati, Matteo Manassero e Alessia Nobilio, sono stati il romano Davide Maltese e la bolognese Emma Mesini.

La gara

Vittoria in rimonta nella gara maschile con Maltese (Archi di Claudio) capace di risalire dalla settima posizione e imporsi grazie ad un secondo giro chiuso in 64 (-4) e uno score finale di 136 (72 64) in perfetto par. Secondo si classifica Simone Tonon (Royal Park Roveri) con 137 (70 67, +1), terzo posto con 142 (70 72, +6) per Ludovico Rossi (Parco Roma), Giacomo Bersotti (Royal Park) e Wagner Pretto (Verona). Solo 7° con 144 (66 78, +8) Emanuele Galeppini (Dubai) leader alla fine del primo round. Cinquantottesimo Nicolò Cimadon (Gc Biella) con 166 (82 84).

Nella gara femminile trionfa Mesini (Bologna) con 142 (74 68, +6) e decisivo anche in questo caso è stato l'ottimo risultato della seconda giornata. Al 2° posto si piazza Giorgia Scortichini (Franciacorta) con 144 (73 71, +8), mentre Laetitia Bona Fedeli (Montecchia) è terza con 148 (75 73, +12).

Gli ospiti

Durante la premiazione, a cui hanno preso parte il sindaco di Cavaglià Mosè Brizi e la consigliere Federgolf Diamante D'Alessio, il Presidenete del Gc Cavaglià Paolo Schellino ha ricordato l'ingegnere Antonio Bozzi dirigente illuminato del golf italiano che aveva presenziato all'edizione del 2020.

 

 

3 foto Sfoglia la gallery