Menu
Cerca

Golf, dominio del Living Garden nel 3° “Trofeo Eco di Biella”

Golf, dominio del Living Garden nel 3° “Trofeo Eco di Biella”
Sport 04 Aprile 2017 ore 14:43

Si è chiusa con eccellenti riscontri agonistici, di gradimento e di partecipazione la terza edizione dei campionati provinciali di doppio “Trofeo Eco di Biella” disputati sabato sul percorso (par 68 di 4635 metri) del Golf Club Cavaglià con al via 94 giocatori (per 46 coppie) in rappresentanza dei club locali. 

La gara, giocata sulla distanza di 18 buche con formula “4 palle la migliore” (punteggio medal), ha visto il dominio dei portacolori del Golf Living Garden che si sono aggiudicati sia il 1° premio netto (che assegnava il titolo) andato a Piero Pozzo (handicap 15)/Davide Candeo (hcp 30) con il brillante score di 51 (-17 sul par del campo), sia il 1° lordo conquistato da Enrico Pandale/Daniela Motta con 71. Sul podio della classifica del netto, dietro agli imprendibili Pozzo/Candeo, sono salite due coppie del Gc Cavaglià: Fabrizio Ponzana (hcp 35)/Maria Chiara Alciato (hcp 32), secondi con 60 e Roberto Lanza (hcp 13)/Domenico Perone (hcp 18) terzi con 61. 

La sfida sul lordo si è decisa invece sul filo di lana, con Pandale/Motta che hanno prevalso sulla coppia Bruno Torchio/Stefano Pastore (appaiati in cima alla classifica con lo stesso punteggio di 71) solo per le migliori seconde buche. Il premio alla prima coppia mista è stato vinto da Nanni Patteri (hcp 17)/Lidia Filippone (hcp 17). Era prevista poi una lunga lista di premi speciali e ad estrazione garantiti dagli sponsor: Essepiemme By Mario Treppo, Riso Guerrini, Comello (Pireco), Abc Moto, Dott. Rossin, Moto Galloni, Matteo Caffè e Cucina, Kammi, Gabba Salumi, Cigolini Pelletteria, Birra Elvo Graglia, Mondo Vino e Goa Estetica e Relax.

Nel driving contest si sono imposti Andrea Chilò ed Arianna Ramazzina mentre i nearest to the pin sono andati a Davide Candeo (che ha fatto en plein con la vittoria aggiudicandosi anche i “nearest” della buca 6 e 10), Andrea Vecchi (buca 9) e Vittorio Sasso e Arianna Ramazzina (i “più vicini” alla buca 2). Alla premiazione sono intervenuti il presidente del Gc Cavaglià Paolo Schellino, che ha svelato imminenti modifiche al percorso e alla struttura (allungamento di 70 metri della buca 11 e costruzione di una spa/centro benessere) e il direttore commerciale Michele Porta (in rappresentanza della S.G.P. Società Gestione Periodici srl Eco di Biella-Corriere di Novara che ha organizzato l’evento): «Un ringraziamento speciale va agli sponsor fondamentali nella realizzazione di questi eventi e all’ospitalità del Golf Club Cavaglià. Il 2017 è un anno importante per il nostro gruppo, Eco di Biella celebra il settantesimo anniversario, mentre in ambito golfistico a luglio la Eco di Biella Cup taglierà il traguardo delle 10 edizioni».
R.E.S.

Si è chiusa con eccellenti riscontri agonistici, di gradimento e di partecipazione la terza edizione dei campionati provinciali di doppio “Trofeo Eco di Biella” disputati sabato sul percorso (par 68 di 4635 metri) del Golf Club Cavaglià con al via 94 giocatori (per 46 coppie) in rappresentanza dei club locali. 

La gara, giocata sulla distanza di 18 buche con formula “4 palle la migliore” (punteggio medal), ha visto il dominio dei portacolori del Golf Living Garden che si sono aggiudicati sia il 1° premio netto (che assegnava il titolo) andato a Piero Pozzo (handicap 15)/Davide Candeo (hcp 30) con il brillante score di 51 (-17 sul par del campo), sia il 1° lordo conquistato da Enrico Pandale/Daniela Motta con 71. Sul podio della classifica del netto, dietro agli imprendibili Pozzo/Candeo, sono salite due coppie del Gc Cavaglià: Fabrizio Ponzana (hcp 35)/Maria Chiara Alciato (hcp 32), secondi con 60 e Roberto Lanza (hcp 13)/Domenico Perone (hcp 18) terzi con 61. 

La sfida sul lordo si è decisa invece sul filo di lana, con Pandale/Motta che hanno prevalso sulla coppia Bruno Torchio/Stefano Pastore (appaiati in cima alla classifica con lo stesso punteggio di 71) solo per le migliori seconde buche. Il premio alla prima coppia mista è stato vinto da Nanni Patteri (hcp 17)/Lidia Filippone (hcp 17). Era prevista poi una lunga lista di premi speciali e ad estrazione garantiti dagli sponsor: Essepiemme By Mario Treppo, Riso Guerrini, Comello (Pireco), Abc Moto, Dott. Rossin, Moto Galloni, Matteo Caffè e Cucina, Kammi, Gabba Salumi, Cigolini Pelletteria, Birra Elvo Graglia, Mondo Vino e Goa Estetica e Relax.

Nel driving contest si sono imposti Andrea Chilò ed Arianna Ramazzina mentre i nearest to the pin sono andati a Davide Candeo (che ha fatto en plein con la vittoria aggiudicandosi anche i “nearest” della buca 6 e 10), Andrea Vecchi (buca 9) e Vittorio Sasso e Arianna Ramazzina (i “più vicini” alla buca 2). Alla premiazione sono intervenuti il presidente del Gc Cavaglià Paolo Schellino, che ha svelato imminenti modifiche al percorso e alla struttura (allungamento di 70 metri della buca 11 e costruzione di una spa/centro benessere) e il direttore commerciale Michele Porta (in rappresentanza della S.G.P. Società Gestione Periodici srl Eco di Biella-Corriere di Novara che ha organizzato l’evento): «Un ringraziamento speciale va agli sponsor fondamentali nella realizzazione di questi eventi e all’ospitalità del Golf Club Cavaglià. Il 2017 è un anno importante per il nostro gruppo, Eco di Biella celebra il settantesimo anniversario, mentre in ambito golfistico a luglio la Eco di Biella Cup taglierà il traguardo delle 10 edizioni».
R.E.S.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli