Golf: De Stefani e Guerisoli nel circuito professionistico

Golf: De Stefani e Guerisoli nel circuito professionistico
19 Dicembre 2013 ore 12:53

Malgrado un brutto giro finale, terminato per entrambi sopra par, Corrado De Stefani e Marco Guerisoli (foto) hanno centrato l’obbiettivo di conquistare la carta per il circuito professionistico Alps Tour 2014 nella qualifying school disputata sui due tracciati de La Cala Resort (Asia Course e America Course, entrambi par 72), a Mijas nei pressi di Malaga in Spagna.

Ieri sull’Asia Course per De Stefani, dopo i primi due giri chiusi in perfetto par al 38° posto (prestazione che gli ha consentito di superare agevolmente il taglio e risultato perfettamente in linea per entrare tra i primi 35 a cui è andata la carta con categoria 6 che gli permetterà di giocare tutte le gare del circuito),  è arrivata una giornata di alti bassi caratterizzata da un pessimo inizio (doppio bogey alla 12 la sua terza buca essendo partito dalla 10, bogey alla 14 e triplo bogey nel corto par 5 della 16) solo in parte compensato da un buon finale nelle seconde 9 (con quattro birdie alle buche 1, 3, 4 e 5 e due bogey alla 2 e 8) per un totale di 76 (+4) che l’ha fatto scendere al 60° posto.

Positiva comunque la prova del ventenne allievo di Maurizio Guerisoli soprattutto per la condotta di gara costante avuta durante tutta la manifestazione: «Purtroppo mi ha condizionato il doppio bogey alla 12 arrivato per un errore di valutazione. Ero in rough credevo che potesse partire forte, invece è partito un colpo normale e sono andato in acqua. Avevo comunque in testa di dover finire a -1, ho cercato di recuperare subito al par 5 della 16, della serie o eagle o triplo ed è arrivato il triplo. Peccato perché nelle prime (le mie seconde) il vento era favorevole e ho fatto molti birdie, mi servirà di lezione ed esperienza! Comunque con la categoria 8, dovrei fare tutte la gare dell’Alps Tour del prossimo anno tranne due. Oggi avevo le energie mentali a terra ma sono più che soddisfatto, l’obbiettivo di diventare pro l’ho raggiunto».

 Score altalenante anche per Marco Guerisoli ormai impegnato assiduamente nell’insegnamento che ha provato con successo a riconquistare la carta. Marco dopo il 77 del primo round e il 69 del secondo ieri ha consegnato uno score di 78 con 2 birdie, 2 bogey, ma anche un doppio bogey (buca 11 par 3) ed un quadruplo (buca 4 par 4) per una carta finale di +8. De Stefani e Guerisoli raggiungono sul circuito Leonardo Motta. La gara è stata vinta dal ventiduenne irlandese Brian Casey con il risultato di -14 (65, 70, 67).
Primo degli italiani Aron Zemmer 9° con -6. Nelle fasi preliminari della qualifying school  (al via erano in 230 giocatori) erano usciti tra gli altri Gianmaria Rean Trinchero, Gianandrea Gillio, Patrick Alesina e il figlio di Costantino Rocca, Francesco.   

 Roberto Lanza

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità