Sport
la storia

Giorgia Destefani, da Verrone alla maglia azzurra nel nuoto pinnato

A 16 anni ha già ottenuto un posto nella Nazionale. Ora punta agli Europei: l’orgoglio dei genitori e di un intero paese

Giorgia Destefani, da Verrone alla maglia azzurra nel nuoto pinnato
Sport Basso Biellese, 22 Maggio 2022 ore 08:45

Giorgia Destefani, da Verrone alla maglia azzurra nel nuoto pinnato

Sembra ormai sempre più chiaro come il biellese sia nido di campioni e sportivi di altissimo livello. Tra questi si sta ritagliando il suo posto d’onore anche una giovanissima verronese: Giorgia Destefani. Circa undici giorni fa ha ottenuto ottimi risultati nella sua gara di nuoto pinnato monopinna ai campionati italiani. La baby campionessa si sta preparando anche per il suo primo europeo.

Giorgia e il nuoto pinnato

L’amore di Giorgia per questo sport parte da giovanissima. «Inizialmente ho provato a praticare un po’ tutti i tipi di danza - ammette la ragazza appena sedicenne - e nel mentre ho anche iniziato un classico corso di nuoto visto che i miei genitori volevano che imparassi a nuotare. Un giorno il mio allenatore, Emiliano Zanella, mi ha chiesto se volessi provare a lavorare un po’ con le pinne e da quel momento ho capito che sarebbe stato il mio sport». Giorgia ha prima preso confidenza con “gli attrezzi del mestiere”, poi ha dedicato anima e corpo a questa disciplina, sempre supportata dall’allenatore Emiliano Zanella della Pralino Sport. «Mi alleno tutti i giorni - spiega Giorgia - insieme alla mia squadra. Non siamo in molti, circa 15-20 elementi, ma stiamo ottenendo ottimi risultati a livello agonistico e questo aiuta ad andare avanti e continuare a fare sacrifici per lo sport». Giorgia, oltre ad allenarsi tutti i giorni in piscina studia al liceo a Biella. «Nella mia famiglia prima viene la scuola e poi lo sport - ammette -, ma sto riuscendo a far combaciare tutto e questo mi piace. Lo sport è importante per me, è un momento tutto mio, dove posso essere me stessa e nel nuoto pinnato ho trovato la mia dimensione: l’adrenalina della velocità mi spinge a voler fare sempre meglio e anche gli allenamenti non mi pesano». E gli amici? Sembra che anche questo non sia un problema: «In settimana mi divido tra casa, scuola e piscina - racconta Giorgia -, nel weekend riesco a dedicarmi a loro. Sono felice».

Annachiara Ziliani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter