Sport
basket serie a2 girone verde

Edilnol torna al successo, soffre fino alla fine e batte Trapani

Siciliani con gli uomini contati, partita brutta di Biella, ma contava assolutamente vincere per muovere la classifica. Domenica arriva Orzinuovi.

Edilnol torna al successo, soffre fino alla fine e batte Trapani
Sport Biella Città, 23 Marzo 2022 ore 22:30

I due punti erano d’obbligo per l’Edilnol Biella che sfrutta le tante assenze di Trapani per portare a casa una vittoria tanto sofferta quanto preziosa. Una partita che si era messa sui binari giusti per i rossoblu che avevano addirittura toccato il +19 di vantaggio nel terzo quarto salvo poi addormentarsi troppo presto e permettere a Trapani di rientrare fino al -2.

Per fortuna il sangue freddo e l’energia nel finale di Davis permettono a Biella di chiudere la gara sul 71-65 e festeggiare il successo. Domenica, sempre al Forum ore 18, altra sfida da non sbagliare contro il fanalino di coda Orzinuovi, ormai in pieno smantellamento data l’uscita anche della guardia Usa Corbett direzione Treviglio.

Edilnol torna al successo, soffre fino alla fine e batte Trapani

Mvp della partita proprio l’americano Steven Davis che nel momento più difficile per la squadra, nell’ultimo quarto, si è preso sulle spalle tutto il peso offensivo di un attacco totalmente inceppato. Per lui una gara da 24 punti, 5 rimbalzi e 4 stoppate una più spettacolare, e decisiva, dell’altra.

Negativa invece la prova di Bianchi: con lui in campo in cabina di regia la squadra si è spesso inceppata e non è un caso che abbia chiuso la sua prova con un plus/minus di -17 (di gran lunga il peggiore dei suoi). I due assist nel finale non possono riabilitare una gara comunque da rivedere.

La partita è stata però inevitabilmente condizionata dalle tante assenze tra le fila degli ospiti che hanno dovuto fare a meno di un Usa, il centro Childs miglior rimbalzista del girone, Palermo, Biordi e dell’ex Federico Massone.

La partita. Tra i titolari torna dopo diverse settimane Soviero che affianca il rientrante Hasbrouck, out domenica contro Cantù, Pollone, Davis e Morgillo.

Proprio Kenny apre le danze con i primi 5 punti dei suoi e chiude il primo allungo di Biella con due liberi sul 13-4. Vantaggio che tocca anche la doppia cifra di vantaggio con il 2+1 di Davis (16-6). Una minima distrazione permette a Trapani di rientrare sul -5 in chiusura di quarto (16-11) marchiato dal canestro di Guaiana.

Secondo quarto. Buona ripartenza dell’Edilnol che tocca nuovamente il +10 con il canestro dal post di Vincini (23-13) ma ancora una volta il calo di intensità permette a Trapani di strappare qualche rimbalzo offensivo di troppo e di scaldare la mano da fuori e con tre triple in rapida sequenza di Mollura, Basciano e Wiggs tornano in parità e addirittura mettono la testa avanti con il canestro di Romeo quando mancano 2’:40’’ alla pausa lunga (23-25).

Biella però torna a difendere con il giusto impegno e anche in attacco torna il ritmo dalla lunga con i canestri dei soliti Hasboruck e Davis e del capitano Luca Infante. All’intervallo i rossoblu conducono con 10 punti di margine (37-27).

Finale col brivido ci pensa Davis

Il finale. Trapani sembra alzare anticipatamente bandiera bianca e l’Edilnol può gestire con relativa tranquillità la gara toccando anche il +19 a metà quarto sulla tripla di Bertetti. Il quarto non ha molto da dire ma da segnalare c’è sicuramente una stoppata da fenomeno assoluto di Steven Davis su Wiggs che da sola è valsa il prezzo del biglietto.

Uno dei pochi lampi di una partita sicuramente non per palati fini. Nell’ultimo quarto Biella si addormenta troppo presto e, complice una serie di fischi davvero incomprensibili in favore degli ospiti, Trapani rosicchia poco per volta il margine tornando addirittura a -5 sulla tripla di Romeo (60-55). A riportare la barra dritta ci ripensa Davis, ancora una volta il migliore, con una tripla più libero per il tecnico fischiato a coach Parente.

Ma il pericolo non è scampato: Trapani continua a dimostrare di avere ancora voglia di non  mollare l’osso e di voler vendere cara la pelle mentre l’attacco di Biella è inesistente se non per Davis. È proprio lui a segnare il canestro del 69-65 con un minuto di gioco mentre il rimbalzo offensivo di Pollone vale due liberi che convertiti regalano i due punti per il 71-65 finale.

Fabio Giacchetto

QUI IL TABELLINO DELLA GARA 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter