basket serie a2 girone verde

Edilnol sconfitta, seconda metà di gara imbarazzante a Casale

Il derby è durato due quarti poi è stato solo naufragio rossoblù senza reale possibilità di recupero.

Edilnol sconfitta, seconda metà di gara imbarazzante a Casale
Sport Biella Città, 27 Dicembre 2020 ore 20:23

La Novipiù JB Monferrato vince il derby con l'Edilnol Biella 82-65. Partita equilibrata fino all'intervallo con i rossoblù negli spogliatoi in vantaggio 38-41. Nella ripresa, invece, l'argentino Lucio Redivo guida i padroni di casa ad una facile vittoria contro una Biella col frreno a mano tirato, incapace di reagire. Sabato prossimo si torna in campo per iniziare il 2021, Edilnol ancora in trasferta sul campo dell’Assigeco Piacenza nel girone Verde dell'A2.

Edilnol sconfitta, seconda metà di gara imbarazzante

L’Edilnol Biella torna ancora una volta con le ossa rotte dalla trasferta di Casale. Contro la Jb Monferrato la partita è durata due quarti poi è stato solo naufragio rossoblu senza reale possibilità di recupero.  Il finale di 82-65 rispecchia bene la differenza di talento tra le due formazioni, decisivo il nazionale argentino Lucio Redivo assoluto padrone della gara che ha messo a ferro e fuoco il canestro  biellese dalla media  concludendo la sua prova con 25 punti da manuale del basket.

Per Biella una sconfitta che ormai sembra una copia-carbone delle ultime uscite. Buon impatto sulla gara e partita punto a punto fino al 20’, poi appena le avversarie alzano il livello o qualsiasi evento negativo colpisce la squadra, il giovane roster rossoblu non riesce più a ritrovare il bandolo della matassa e naufraga. Nella partita di oggi quell’evento è stato un mancato fischio per un intercetto di Camara su Hawkins (a dire la verità  molto evidente) che ha portato però a un contropiede e a un fallo tecnico comminato a coach Iacopo Squarcina. Biella così è passata dal poter andare sul pari (sul 43-43) a trovarsi sotto di cinque lunghezze (46-41). Qualcosa che può tranquillamente succedere: un gap comunque ancora tranquillamente recuperabile e con abbastanza tempo per farlo (mancava più di un quarto e mezzo da giocare). Invece da quel momento la squadra, invece di sfruttare la carica adrenalinica, si è sciolta come neve al sole permettendo a Casale di prendere il largo e condurre in porto la gara in maniera fin troppo agevole.

Le criticità per quanto riguarda l’Edilnol sono tante e ormai fin troppo note: il tiro da tre con percentuali imbarazzanti (altro 3/18 dalla lunga) non fa quasi più notizia, così come la mancanza di leadership all’interno della squadra. Il capitano Marco Laganà è ancora frenato da una condizione atletica post Covid che ne limita il talento, mentre Wojciechowski, dopo un avvio di stagione promettente, è stato risucchiato verso il basso invece di innalzare il livello, così come Hawkins che troppe volte si intestardisce nel voler trovare soluzioni individuali. Per cercare di recuperare autostima servirebbe una vittoria convincente e la trasferta a Piacenza di sabato prossimo è l’occasione giusta per provare ad iniziare il nuovo anno con un piglio diverso.

Fabio Giacchetto

Il Tabellino

Novipiù JB Monferrato - Edilnol Biella 82-65

(22-17, 16-24, 25-13, 19-11)
Novipiù JB Monferrato: Lucio Redivo 25 (10/13, 0/6), Sam Thompson 14 (3/5, 2/3), Daniel Donzelli 11 (4/7, 1/3), Niccolo Martinoni 10 (5/6, 0/0), Gora Camara 8 (3/4, 0/0), Simone Tomasini 7 (2/4, 1/5), Luca Valentini 7 (2/5, 1/1), Fabio Valentini 0 (0/3, 0/3), Alessandro Sirchia 0 (0/0, 0/0), Aaron Lomele 0 (0/0, 0/0), Yannick Giombini 0 (0/0, 0/0), Carlo Cappelletti 0 (0/0, 0/0). All. Ferrari.
Tiri liberi: 9 / 12 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (Daniel Donzelli 7) - Assist: 20 (Fabio Valentini 6).

Edilnol Biella: Deontae Hawkins 12 (5/8, 0/2), Marco Lagana 12 (5/11, 0/2), Federico Miaschi 11 (3/5, 0/5), Matteo Pollone 8 (1/1, 1/1), Jakub Wojciechowski 7 (1/3, 1/4), Lazar Lugic 6 (3/6, 0/1), Gianmarco Bertetti 5 (1/1, 1/3), Simone Barbante 2 (1/2, 0/0), Niccolò Moretti 2 (1/1, 0/0), Luca Vincini 0 (0/0, 0/0), Nicola Berdini 0 (0/0, 0/0). All. Squarcina.
Tiri liberi: 14 / 19 - Rimbalzi: 34 9 + 25 (Lazar Lugic 10) - Assist: 10 (Simone Barbante 3)

Arbitri: Longobucco, Terranova, Marota.

Foto: Pino Avonto (JB Monferrato)