Edilnol Biella Rugby cede nella ripresa a Torino e si ritrova ultimo in classifica

Serie A, i gialloverdi si arrendono nel finale di partita. Coach Birchall: "Siamo migliori di quell'ultimo posto".

Edilnol Biella Rugby cede nella ripresa a Torino e si ritrova ultimo in classifica
Biella Città, 13 Gennaio 2019 ore 19:31

Edilnol Biella Rugby cede nella ripresa e perde a Torino, incassando il sesto ko consecutivo.

Edilnol Biella cede al Cus Torino

Edilnol Biella Rugby si arrende in finale sul campo del Cus Torino e scivola all’ultimo posto della classifica di girone in seguito alla vittoria di Cus Milano su Settimo Torinese. Non è bastato l’arrivo a sorpresa di Franco Cassutti, numero 8 proveniente da Cordoba, squadra che milita nella massima divisione del campionato Argentino, tesserato al volo alla vigilia della ripresa del campionato dopo una manciata di allenamenti fatti sul campo di via Salvo D’Acquisto. Partiti con il giusto piglio, gli uomini di Birchall si sono arenati nella ripresa prima di alzare definitivamente bandiera bianca a pochi attimi dal fischio finale.

Le interviste

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “Purtroppo abbiamo subito due mete alla fine su rolling maul, dove i nostri avversari si sono dimostrati particolarmente forti per tutto l’incontro. È un peccato perché il nostro gioco oggi è stato interessante, a tratti posso dire che abbiamo giocato molto bene, ho visto diverse buone azioni. Un peccato tornare a casa con uno scarto così grande sul punteggio finale. Un peccato anche essere retrocessi in classifica perché sicuramente siamo una squadra migliore di quell’ultimo posto che non ci rappresenta affatto. Oggi ha esordito con la nostra squadra Franco Cassutti, ha fatto una buona gara, soprattutto se considerato che era la sua prima gara in tre mesi visto che in Argentina il campionato è al momento fermo. Ha avuto ottimi spunti nel suo ruolo e sono sicuro che migliorerà di partita in partita”.

Nuovo acquisto dall’Argentina

Franco Cassutti neoacquisto di Edilnol Biella Rugby: “Sono molto onorato di vestire questa maglia. Giocare dopo soli sei allenamenti in una squadra nuova è stata dura, l’incontro stesso è stato duro per me che arrivo da tre mesi di prestagione. In settimana però lavorerò con tutto il gruppo per recuperare e migliorare di volta in volta. La testa è già sui prossimi impegni. Lavoreremo duro per raggiungere i risultati che ci aspettiamo”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità