Sport
basket serie a2 girone verde

Edilnol ancora battuta in casa nella sfida salvezza con Orlandina

Non bastano le prove coraggiose dei biellesi Pollone e Bertetti, rossoblù ultimi e senza vittorie dopo quattro giornate.

Edilnol ancora battuta in casa nella sfida salvezza con Orlandina
Sport 24 Ottobre 2021 ore 21:02

Edilnol Pallacanestro Biella non riesce ad ottenere la prima vittoria in campionato. Una partenza a razzo dell’Edilnol (8-0) poteva illudere, ma la squadra siciliana è rientrata subito in partita per restarci e, anche se non è mai davvero “fuggita”, non ha mai mollato la presa, nemmeno quando per pochi istanti è tornata sotto o in parità, riuscendo a riallontanare i ragazzi di coach Zanchi nei minuti finali anche approfittando dei troppi errori nelle conclusioni a canestro dei rossoblù. Finisce 68-76, qualche segnale positivo (le prove di Pollone e Bertetti) c’è stato ma il lavoro da fare è ancora molto.

Edilnol ancora battuta in casa nella sfida salvezza

PRIMO QUARTO - L’Edilnol parte con Soviero, Bertetti, Hasbrouck, Davis e Morgillo, l’Orlandina schiera Laganà, Mack, Ellis, Poser e King. Primo possesso per gli ospiti, ma Biella parte 8-0 con le triple di Pollone e Bertetti ed il canestro di Davis, costringendo coach Cardani al time-out dopo appena un minuto. Alla ripresa Morgillo stoppa King ma Ellis recupera e mette la tripla, seguito da una schiacciata di Morgillo ma anche da due triple di Matteo Laganà che riportano i siciliani a contatto (10-9). Entra Hasbrouck per Bertetti, poi si procede in equilibrio fino al 18 pari a 2’30” dalla sirena, punteggio che resta fisso per un paio di minuti prima del canestro di Vecerina, seguito dalla tripla di Bianchi ma anche da due punti di Gay che chiudono la frazione sul 21-22 per l’Infodrive.

SECONDO QUARTO - Hasbrouck riporta avanti l’Edilnol con una tripla ma Gay replica subito, rientra Matteo Pollone al posto di Hasbrouck per un quintetto rossoblu tutto italiano che però soffre sotto canestro ed offre l’occasione all’Orlandina di portarsi sul 26-31. Time-out stavolta di coach Zanchi che rimanda in campo Davis, Bertetti e Soviero trovando maggior equilibrio in difesa ma non la via del canestro, almeno fino ad una bella entrata di Davis premiata da un 2+1. Laganà e Bertetti si annullano a vicenda dall’arco, Poser segna un piazzato, Bertetti segna una tripla subendo fallo ma non converte l’aggiuntivo e così la nuova parità si allontana anche perché King e Reggiani (tripla) sfruttano gli errori rossoblu portando l’Orlandina su 35-41 a 1 minuto esatto dalla fine. Altro time-out chiamato da Biella che può usufrire di due possessi, solo il primo dei quali sfruttato da Hasbrouck per il 37-41 a metà gara.

TERZO QUARTO - Hasbrouck innesca Davis sotto canestro, King risponde, l’Edilnol fatica molto in attacco e Laganà punisce con la tripla del 39-46. Con la palla agli ospiti coach Zanchi richiama la squadra in panchina, poi Hasbrouck si prende due triple e segna la seconda grazie al recupero di Pollone. Lo stesso numero 20 rossoblu segna il - 2, Diouf ridà ossigeno ai suoi ma l’Edilnol si attacca alla partita e con Morgillo e Davis torna al minimo svantaggio sul 47-48. Mack ricaccia indietro Biella con una tripla, Bertetti annulla, Mack ci riprova con un 2+1 ma sbaglia l’aggiuntivo ed il pareggio arriva finalmente a quota 55 con una tripla di Hasbrouck. Il time-out stavolta è del coach ospite che viene premiato da un canestro di Mack, da un recupero fortunoso, da un alley-oop mancato da Davis ma punito da uno 0/2 ai liberi di Bartoli che offre a Bertetti l’opportunità di segnare un’altra tripla con fallo subito, anche stavolta non va l’aggiuntivo ma comunque Biella chiude avanti 58-57.

ULTIMO QUARTO - Bertetti, Bianchi, Hasbrouck, Davis ed Infante i cinque cui viene affidato il compito di mantenere il vantaggio. Due possessi a vuoto per parte, poi l’Infodrive ne spreca tre di seguito avvantaggiandosi dei rimbalzi offensivi, Davis sbaglia la tripla, Laganà no e gli ospiti sono di nuovo avanti. Rientra Morgillo per Infante, Bertetti recupera con un fallo subito ma non basta, Mack va in lunetta per il bonus e fa 1 / 2, per vedere il primo canestro rossoblu occorre attendere 4 minuti e mezzo ma è una tripla di Hasbrouck per il nuovo pareggio. Mack fa 2+0, Morgillo si divora la parità e Diouf punisce con il sottomano del 61-65. Ci sono ancora più di 4 minuti da giocare, Ellis allarga il divario e Mack lo mantiene dopo il canestro di Pollone che si ripete poco dopo a fil di sirena. Lo sforzo del numero 20 rossoblu (15 punti per lui) viene vanificato dai canestri di Mack e Vecerina, per il 65-73 a 104 secondi dalla fine. Palla in mano agli ospiti che giocano con il cronometro, Biella recupera palla ma non trova il canestro e la tripla di Laganà chiude il conto, con la risposta di Pollone, ancora lui, che rende soltanto meno pesante la sconfitta: 68-76.

Pallacanestro Biella ha provato a restare in scia fino alla sirena finale, soccombendo solamente negli ultimi due minuti. Settimana prossima trasferta al PalaFerraris di Casale contro la JB Monferrato. Appuntamento lunedì 1 novembre alle ore 17.00 (diretta su MS Sport).

Il tabellino

Edilnol Pallacanestro Biella-Infodrive Capo d'Orlando 68-76

Parziali: 21-22,37-41,58-57

Edilnol Pallacanestro Biella: Soviero 4, Bertetti 15, Infante, Porfilio, Bianchi 3, Vincini n.e., Pollone 18, Finetti n.e., Loro n.e., Morgillo 7, Hasbrouck 14, Davis 7. All. Zanchi.

Infodrive Capo d'Orlando: Diouf 8, Mack 17, Ellis 7, Gay 7, Bartoli, Laganà 20, Poser 2, Telesca n.e., Vecerina 4, Reggiani 3, King 8. All. Cardani.

Terna arbitrale: Tirozzi, Ciaglia, Di Martino.

Foto: Laura Malvarosa (Pallacanestro Biella)