la storia

Due medaglie ai nazionali paralimpici di nuoto

L’impresa della biellese Michela Aruni Biolcati: un argento e un bronzo

Due medaglie ai nazionali paralimpici di nuoto
Sport Biella Città, 18 Luglio 2021 ore 08:56

Due medaglie ai nazionali di nuoto

Grande impresa ai campionati paralimpici di nuoto per l’atleta biellese Michela Aruni Biolcati accompagnata dall’assistente tecnico Luca Mantio. Che ora racconta: «Ho aspettato il lunedì per dare una valutazione del weekend appena passato. Orgoglioso di essere Italiano e mai mi permetterei di fischiare l'inno di un avversario, ma la divina provvidenza ha fatto il suo corso... Ma il fine settimana appena trascorso mi ha insegnato il vero significato di lottare, combattere per i propri sogni, senza piangersi addosso per i forti dolori, il non arrendersi mai neanche davanti alle ingiustizie, arrivare in fondo a ciò che si è prefissato, non voltarsi mai indietro e malgrado non aver più forze voler portare a casa dei risultati, non contava vincere in questo momento, ma orgogliosamente arrivare alla conclusione senza lasciare nulla di intentato».
Finale, un argento e un bronzo alle finali nazionali Paralimpiche di nuoto. «Michela Aruni Biolcati grazie per averci fatto sognare, emozionare e dimostrato il vero significato con tutti i suoi valori che la vita ci può insegnare. Una leonessa indomita, grazie di esistere» conclude Mantio.

Le parole di Biolcati

«Nel 2015 ho presentato il mio progetto inclusivo integrativo sportivo... poi nel 2016 qualcosa mi ha fatto crescere e mi fa crescere tutt’ora. Nel 2018 è iniziata la vera scalata con problemi di salute e l’abbandono del mondo sportivo agonistico per paura di non farcela più… Dopo un 2020 impegnativo e grazie alla mia famiglia mi sono voluta metter alla prova. Grazie a Ashd Novara Aps al suo presidente Antonello Brustia ai tecnici, al mio accompagnatore e assistente tecnico Luca Mantio alla proprietà e assistenti bagnanti del Bagno Roma, Viareggio che durante i periodi lavorativi mi hanno permesso di allenarmi, a chi mi ha sopportata e supportata in questi giorni, Virginia Somma e famiglia. Da questi due giorni, porto a casa un bronzo 100 dorso e 1 argento 100 rana. Quando sono partita assolutamente non pensavo di potermi qualificare , era già un successo il partecipare ora… si vedrà quale sia il mio futuro...».
E.P.