Dragons in campo per la Domus Laetitiae

Dragons in campo per la Domus Laetitiae
18 Aprile 2015 ore 08:29

ANDORNO MICCA – Le grandi competizioni funzionano così: per prima cosa, vengono annunciate alla presenza di alcuni dei giocatori più significativi. E così è stato anche questa volta, in vista dell’evento in cui a scendere in campo saranno le voci note di Radio 105 e alcuni dei tiratori più amati dell’Angelico Biella.  

L’annuncio in questione è avvenuto alle scuole medie inferiori di Andorno, martedì, davanti a un nutrito pubblico di bambini di prima e seconda, incuriositi dall’arrivo di dj Paolino e Bob Messina e dei giocatori di basket Simone Berti, Kyle Johnson e Bj Raymond. Ma di quale competizione si tratta?  

“Fai un goal per la Domus Laetitiae”. Così è stata chiamata la partita benefica di calcio che, domenica 10 maggio dalle ore 15, animerà il campo sportivo “La salute” di Andorno, alla quale tutti – alunni degli istituti di Andorno, Pralungo e Tollegno in particolare – sono invitati. Perché lo spunto fornito dall’evento sportivo, ha uno scopo ben più grande del caro buon divertimento: ovvero, l’integrazione. E l’aiuto a chi opera per sostenere chi affronta ogni giorno la disabilità.

A presentare atleti e promotori della partita, che riporterà in campo i “Dragons Domus & Friends” contro i “Dj Radio 105”, è stato Charlie Cremonte, responsabile del comitato organizzatore biellese degli Special Olympics, la grande rassegna internazionale di competizioni che coinvolge atleti con disabilità di vario tipo e alla cui edizione di luglio a Los Angeles parteciperanno 4 biellesi, sotto la bandiera dell’Asad Biella. Con lui, in rappresentanza politica il sindaco di Sagliano, Patrick Forgnone, e il vicesindaco di Andorno, Alberto Triverio e i rappresentanti della Pro loco di Andorno. E non poteva mancare il presidente del soggetto capofila dell’iniziativa, l’associazione “Piccolo Fiore”, Massimo Ramella, con la presidente della Domus Laetitiae, Federica Collinetti, che ha riassunto l’intento di unire sport, solidarietà e integrazione come «dialogo necessario tra amministrazioni comunali, associazioni e scuola» per promuovere la cultura che vede la persona al centro, non la disabilità, e i suoi desideri. Quella che la preside dell’Ic di Andorno Micca, Maria Tozzi, ha definito «crescita di ognuno di noi».  

Il ricavato delle offerte raccolte andranno alle attività portate avanti dai 40 volontari di “Piccolo Fiore”, che – ha ricordato Massimo Ramella, ripercorrendo l’evoluzione dell’ormai storica competizione: «Sono parte della cultura del volontariato, che promuove il valore dell’impegno verso l’altro». 

Dal 1997 a oggi, all’associazione sono andati 30mila euro. C’è, quindi, grande attesa per il match, supportato dall’intera squadra dell’Apd Valle Cervo Andorno, su conferma del segretario Andrea Lampo, e dallo stesso Angelico, pur impegnato tra campionato, Coppa Europa e play-off, ha assicurato Niccolò Bosio. Il portavoce dell’Angelico è stato subito Smentito simpaticamente da Simone Berti: «Speriamo di non esserci il 10 maggio, perché vorrebbe dire che siamo usciti», ha scherzato il giocatore. 

Ci saranno, invece, di sicuro dj Paolino e Bob Messina di Radio 105, che  si sono detti poco allenati, ma determinati a divertirsi in compagnia.

 Giovanna Boglietti

ANDORNO MICCA – Le grandi competizioni funzionano così: per prima cosa, vengono annunciate alla presenza di alcuni dei giocatori più significativi. E così è stato anche questa volta, in vista dell’evento in cui a scendere in campo saranno le voci note di Radio 105 e alcuni dei tiratori più amati dell’Angelico Biella.  

L’annuncio in questione è avvenuto alle scuole medie inferiori di Andorno, martedì, davanti a un nutrito pubblico di bambini di prima e seconda, incuriositi dall’arrivo di dj Paolino e Bob Messina e dei giocatori di basket Simone Berti, Kyle Johnson e Bj Raymond. Ma di quale competizione si tratta?  

“Fai un goal per la Domus Laetitiae”. Così è stata chiamata la partita benefica di calcio che, domenica 10 maggio dalle ore 15, animerà il campo sportivo “La salute” di Andorno, alla quale tutti – alunni degli istituti di Andorno, Pralungo e Tollegno in particolare – sono invitati. Perché lo spunto fornito dall’evento sportivo, ha uno scopo ben più grande del caro buon divertimento: ovvero, l’integrazione. E l’aiuto a chi opera per sostenere chi affronta ogni giorno la disabilità.

A presentare atleti e promotori della partita, che riporterà in campo i “Dragons Domus & Friends” contro i “Dj Radio 105”, è stato Charlie Cremonte, responsabile del comitato organizzatore biellese degli Special Olympics, la grande rassegna internazionale di competizioni che coinvolge atleti con disabilità di vario tipo e alla cui edizione di luglio a Los Angeles parteciperanno 4 biellesi, sotto la bandiera dell’Asad Biella. Con lui, in rappresentanza politica il sindaco di Sagliano, Patrick Forgnone, e il vicesindaco di Andorno, Alberto Triverio e i rappresentanti della Pro loco di Andorno. E non poteva mancare il presidente del soggetto capofila dell’iniziativa, l’associazione “Piccolo Fiore”, Massimo Ramella, con la presidente della Domus Laetitiae, Federica Collinetti, che ha riassunto l’intento di unire sport, solidarietà e integrazione come «dialogo necessario tra amministrazioni comunali, associazioni e scuola» per promuovere la cultura che vede la persona al centro, non la disabilità, e i suoi desideri. Quella che la preside dell’Ic di Andorno Micca, Maria Tozzi, ha definito «crescita di ognuno di noi».  

Il ricavato delle offerte raccolte andranno alle attività portate avanti dai 40 volontari di “Piccolo Fiore”, che – ha ricordato Massimo Ramella, ripercorrendo l’evoluzione dell’ormai storica competizione: «Sono parte della cultura del volontariato, che promuove il valore dell’impegno verso l’altro». 

Dal 1997 a oggi, all’associazione sono andati 30mila euro. C’è, quindi, grande attesa per il match, supportato dall’intera squadra dell’Apd Valle Cervo Andorno, su conferma del segretario Andrea Lampo, e dallo stesso Angelico, pur impegnato tra campionato, Coppa Europa e play-off, ha assicurato Niccolò Bosio. Il portavoce dell’Angelico è stato subito Smentito simpaticamente da Simone Berti: «Speriamo di non esserci il 10 maggio, perché vorrebbe dire che siamo usciti», ha scherzato il giocatore. 

Ci saranno, invece, di sicuro dj Paolino e Bob Messina di Radio 105, che  si sono detti poco allenati, ma determinati a divertirsi in compagnia.

 Giovanna Boglietti

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità