Sport

Derby alla Banca Sella: è semifinale

Derby alla Banca Sella: è semifinale
Sport 30 Maggio 2015 ore 20:19

La copertina della giornata spetta a Federico Massone, playmaker classe ’98 (dunque Under 17) e a Lorenzo Dello Iacovo che nei quarti di finale scudetto Dng fra Banca Sella e Pms Torino hanno preso per mano i rossoblu e li hanno condotti alla vittoria 66-55. La copertina spetta a loro due, ma quella di ieri è stata ancora una volta una vittoria di squadra per gli Under 19 di Pallacanestro Biella, certamente più squadra dei torinesi (tra l’altro padroni di casa in queste finali nazionali) capaci di partire come un missile e pian piano arenarsi sulle contromisure dei rossoblu.

L’avvio è preoccupante. Torino domina in area con Vangelov e difende bene. Trovarsi solo sul -8 dopo un quarto è un buon risultato. La Banca Sella non si scompone, sistema prima l’area pitturata approfittando del giro in panchina di Vangelov, poi alza l’intensità anche sugli esterni obbligando Torino a giocate sempre più difficili. Al riposo Biella ha messo il naso avanti (32-30) con Dello Iacovo che ruba due palloni consecutivi ad Agbogan e trascina i suoi al primo vantaggio. 

Rientra meglio dagli spogliatoi Torino, ma è solo un fuoco di paglia perché i ragazzi di coach Federico Danna riprendono subito in mano la partita. È qui che esce la personalità di  Massone, che comincia ad attaccare in uno contro uno dimostrandosi di gran lunga il giocatore più rapido sul parquet. Nessuno lo tiene e lui mette in crisi la difesa torinese. Biella mette sei/sette punti di vantaggio e li difende fino agli ultimi minuti, quando porta lo scarto addirittura in doppia cifra.

Oggi alle 17.30 la Banca Sella affronterà in semifinale Pistoia, che nella prima partita aveva battuto i biellesi 68-54.

Matteo Lusiani

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 30 maggio 2015 

La copertina della giornata spetta a Federico Massone, playmaker classe ’98 (dunque Under 17) e a Lorenzo Dello Iacovo che nei quarti di finale scudetto Dng fra Banca Sella e Pms Torino hanno preso per mano i rossoblu e li hanno condotti alla vittoria 66-55. La copertina spetta a loro due, ma quella di ieri è stata ancora una volta una vittoria di squadra per gli Under 19 di Pallacanestro Biella, certamente più squadra dei torinesi (tra l’altro padroni di casa in queste finali nazionali) capaci di partire come un missile e pian piano arenarsi sulle contromisure dei rossoblu.

L’avvio è preoccupante. Torino domina in area con Vangelov e difende bene. Trovarsi solo sul -8 dopo un quarto è un buon risultato. La Banca Sella non si scompone, sistema prima l’area pitturata approfittando del giro in panchina di Vangelov, poi alza l’intensità anche sugli esterni obbligando Torino a giocate sempre più difficili. Al riposo Biella ha messo il naso avanti (32-30) con Dello Iacovo che ruba due palloni consecutivi ad Agbogan e trascina i suoi al primo vantaggio. 

Rientra meglio dagli spogliatoi Torino, ma è solo un fuoco di paglia perché i ragazzi di coach Federico Danna riprendono subito in mano la partita. È qui che esce la personalità di  Massone, che comincia ad attaccare in uno contro uno dimostrandosi di gran lunga il giocatore più rapido sul parquet. Nessuno lo tiene e lui mette in crisi la difesa torinese. Biella mette sei/sette punti di vantaggio e li difende fino agli ultimi minuti, quando porta lo scarto addirittura in doppia cifra.

Oggi alle 17.30 la Banca Sella affronterà in semifinale Pistoia, che nella prima partita aveva battuto i biellesi 68-54.

Matteo Lusiani

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 30 maggio 2015 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter