Sport

Ciclismo, Ganna vola verso Rio 2016 da Mongrando

Ciclismo, Ganna vola verso Rio 2016 da Mongrando
Sport 09 Maggio 2016 ore 12:55

Alla vigilia era il grande favorito, l’uomo con tutti gli occhi addosso. Il Campione del mondo di inseguimento individuale Filippo Ganna non ha tradito le attese e si è aggiudicato, nella categoria Elitè Under 23, la terza edizione della “Cronosbirro - Memorial Danilo Ferrari”. Sulle strade di Mongrando, il corridore del team Colpack ha macinato i 24.6 km di percorso fermando il cronometro a 29’10’’50 con una formidabile media di 50,576 km/h migliorando la terza posizione dello scorso anno.  Alle spalle del vincitore si sono posizionati il compagno di squadra Fausto Masnada, a 23’’19, e Francesco Castegnaro (team Palazzago Amarù) distante 34’’87, tutti già nel giro della nazionale.

Una vittoria importante per Ganna in ottica futura visto che la Cronosbirro, per la prima volta, è stata scelta dalla Fci come prova indicativa per i Giochi olimpici di Rio 2016 e proprio per questo è stata corsa sotto gli occhi vigili e attenti del Ct della nazionale italiana dilettanti Marino Amadori.
 «È andata bene - ha commentato dopo il traguardo il vincitore -. Oggi (sabato, ndr) doveva essere un test importante in vista dei prossimi appuntamenti a partire dalla Parigi-Roubaix Under 23 (che si correrà il 29 maggio, ndr) per poi puntare ai  Campionati italiani di fine luglio e ai mondiali in autunno».
Fabio Giacchetto

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 9 maggio 2016

Alla vigilia era il grande favorito, l’uomo con tutti gli occhi addosso. Il Campione del mondo di inseguimento individuale Filippo Ganna non ha tradito le attese e si è aggiudicato, nella categoria Elitè Under 23, la terza edizione della “Cronosbirro - Memorial Danilo Ferrari”. Sulle strade di Mongrando, il corridore del team Colpack ha macinato i 24.6 km di percorso fermando il cronometro a 29’10’’50 con una formidabile media di 50,576 km/h migliorando la terza posizione dello scorso anno.  Alle spalle del vincitore si sono posizionati il compagno di squadra Fausto Masnada, a 23’’19, e Francesco Castegnaro (team Palazzago Amarù) distante 34’’87, tutti già nel giro della nazionale.

Una vittoria importante per Ganna in ottica futura visto che la Cronosbirro, per la prima volta, è stata scelta dalla Fci come prova indicativa per i Giochi olimpici di Rio 2016 e proprio per questo è stata corsa sotto gli occhi vigili e attenti del Ct della nazionale italiana dilettanti Marino Amadori.
 «È andata bene - ha commentato dopo il traguardo il vincitore -. Oggi (sabato, ndr) doveva essere un test importante in vista dei prossimi appuntamenti a partire dalla Parigi-Roubaix Under 23 (che si correrà il 29 maggio, ndr) per poi puntare ai  Campionati italiani di fine luglio e ai mondiali in autunno».
Fabio Giacchetto

Leggi di più sull'Eco di Biella di lunedì 9 maggio 2016

Seguici sui nostri canali