Sport

Biellese, pareggio in rimonta

Sport 22 Dicembre 2008 ore 00:28

Biellese, pari in rimonta
Nel recupero di Ciriè da 0-2 a 2-2. Bianconeri ancora imbattuti: è l'unica squadra d'Italia nel Cnd ad esserlo

(17 dic) La Biellese pareggia 2-2 a Ciriè nel recupero di campionato. Le reti di Koffi e Nicolosi permettono ai bianconeri di mantenere il primato solitario davanti al favorito Spezia e di essere l'unica squadra ancora imbattuta del Cnd in Italia.

 

Biellese, pari in rimonta
Nel recupero di Ciriè da 0-2 a 2-2. Bianconeri ancora imbattuti

CIRIE' - Grazie al cielo, e al perfetto drenaggio del terreno di gioco di Cirié, la Biellese affronta finalmente la partita degli eterni rinvii e dei reciproci veleni. La parte della vipera spetta ai torinesi di Gianni Koetting, i quali pizzicano per due volte a inizio ripresa per poi subire il ritorno del dinosauro ferito. Insomma, il testa-coda finisce in parità e a poco valgono le recriminazioni degli uni e degli altri in occasione del 2-0 locale di Palombo (posizione irregolare?) e sul 2-2 definitivo prepotentemente firmato da Nicolosi (spinta da tergo in area?).
Quel che conta, a bocce ferme, è che il tirannosauro Biellese mantenga la propria imbattibilità stagionale, unica in Italia in categoria Interregionale, nella partita forse più difficile.
Risultato ne è una prima frazione sottoritmo, nella quale il Cirié maschera il suo tridente facendo di cerniera virtù e i bianconeri si affidano alle isolate iniziative dei quattro assi presenti nel mazzo: Bigatti rimarrà negli spogliatoi tra i due tempi per scelta tecnica, Pasciuti fa giusto dieci minuti in più e Torromino gira al largo. Unico a tenere botta, il centroboa Ferretti: sbaglia, rimedia, fa a spallate con tutti. Fin’anche a servire la preziosa torre che Koffi (anch’egli di testa, in tuffo, come il miglior Bobby-gol) concretizza riaprendo la contesa e poi accarezzare il colpo dell’eventuale 3-2 biellese. Daccapo, in cronaca: parate a terra di Peirano su Torromino (10’) e Mordenti su Bo (29’) con unico sussulto del primo tempo il penalty reclamato da Palombo per presunta trattenuta di Nicolosi. Ma il parco dei divertimenti è la ripresa: ride grosso il Cirié che confeziona la sua possibile seconda vittoria stagionale (con i prossimi arrivi Brollo e Pantaleo già in tribuna). Bocca, ancora tra i migliori, perde Bergantin e lo stende in area. Lo specialista Palombo non sbaglia. Una mano di minuti dopo lo stesso Palombo, lanciato solo a rete, siede Mordenti e lo fa secco. La confusione bianconera cambia rotta con l’urlo di Prina: «Non molliamo!». Uno squarcio di luce nel buio che sveglia Koffi e Nicolosi, capace dalla breve distanza di impattare la gara un minuto dopo l’espulsione di Merlin. Indizio di carattere, compattezza e caparbietà laniera: ovvero quindi riprendersi quel primato solitario che aiuta la salute e manda un altro segnale allo Spezia.
luca momblano

CIRIÉ-BIELLESE 2-2
RETI: 47’ (r.), 52’ Palombo (C),  72’ Koffi (B), 82’ Nicolosi (B). 
CIRIÉ (4-3-3): Peirano 7.5; Tarallo 6.5, Balagna 6, Fioccardi 6.5, Bo 5.5; Marrone 7, Cretazzo 6, Rabbi 6.5 (62’ Valenti 5.5), Palombo 7, Atteritano 6, Bergantin 6.5 (68’ Pisani 6). A disp. Ussia, Garino, Ricciardi, Dessena, Russo. All. Koetting.
BIELLESE (4-2-3-1): Mordenti 6; Bocca 7, Merlin 5, Nicolosi 7, Acquadro 5 (55’ Bottone 6.5); Koffi 6.5, Camilli 6.5; Pasciuti 5.5 (55’ Pierobon 6), Torromino 6, Bigatti 5.5 (46’ Perini 5.5); Ferretti 6.5. A disp. Steni, Candolini, Picollo, Coppo. All. Prina.
ARBITRO: Bellotti di Verona 6.5.

 

 

 

 

NOTE: espulso all’81’ Merlin per somma di ammonizioni; ammoniti: Koffi, Tarallo, Bocca, Atteritano, Balagna, Peirano, Mordenti; angoli 2-7; recupero 2+4; spettatori 110 circa.