rugby serie a

Biella ingaggia Boscain dal San Donà

Il tallonatore nuovo rinforzo gialloverde in arrivo dal campionato Top 12.

Biella ingaggia Boscain dal San Donà
Biella Città, 04 Settembre 2020 ore 12:05

Il Biella Rugby ingaggia il tallonatore Marco Boscain dal San Donà che rinforza l’organico da Serie A di coach Aldo Birchall.

Il Biella Rugby ingaggia il tallonatore Marco Boscain

Il tallonatore Marco Boscain, classe ’98, 173 centimetri per 98 chilogrammi, esordiente in Eccellenza a soli 18 anni, seppur giovanissimo, lascia San Donà (Top 12 – 14 presenze ufficiali) per approdare a Biella con l’intento di portare al gruppo tutta la sua esperienza maturata nel ruolo.

Bambino tra le fila del San Donà, quando si alternava tra la prima e la terza linea, guardava con ammirazione Aldo Birchall, terza linea della prima squadra. Lo stesso Birchall che ora lo ha voluto con lui proprio a Biella. Un’occasione troppo golosa per essere rifiutata.

Inizia a giocare all’età di sette anni con la casacca biancorossa e continua ad indossarla fino al 2015 collezionando parallelamente innumerevoli presenze con la rappresentativa regionale veneta. Passa a Mogliano nel 2015 giusto in tempo per conseguire il titolo di Campiona d’Italia di categoria U18. Nel 2017 esordisce nel massimo campionato. Negli anni successivi, gioca prima a Casale sul Sile (Serie B), poi Udine (Serie A) per tornare in Top 12 con San Donà nell’ultima stagione sportiva.

Studente di Scienze Motorie presso l’ateneo milanese, a Biella alternerà il ruolo di giocatore a quello di preparatore delle nuove leve. Ha idee interessanti in merito all’insegnamento e allo sviluppo della tecnica specifica del ruolo che riveste in campo per Under 16 e Under 18: gesto tecnico, esecuzione, precisione e metodicità, ma ogni dettaglio andrà sviluppato nel tempo. Per il momento sappiamo solo che parteciperà al primo allenamento ufficiale in maglia gialloverde, il prossimo lunedì 8 settembre.

“Il momento giusto per scegliere Biella”

Marco Boscain: “Quando San Donà ha annunciato ufficialmente di non iscriversi al campionato, sono stato costretto a guardarmi attorno. Aldo Birchall mi aveva già cercato negli anni passati, questo era quello buono per accettare l’invito. Biella, come società, gode di ottima fama. Mi sono confrontato con Luca Vecchiato che ha detto di essersi trovato benissimo, una bella società, formata da persone molto disponibili e accoglienti. Si lavora sodo ed è data a tutti la possibilità di crescere. Non cercavo di meglio. Ci sono ottimi propositi per lavorare insieme. Il prossimo campionato rimane una grossa incognita, non abbiamo ancora una data precisa, ma in ogni caso, tutti noi arriviamo da molti mesi di stop forzato e il fisico ne risente, nonostante il lavoro di preparazione che ognuno di noi ha sicuramente svolto. Sono entusiasta della mia scelta e non vedo l’ora di incominciare ad allenarmi con i nuovi compagni, iniziare questa nuova esperienza con l’intento di portare benefici al gruppo, gli stessi benefici che mi aspetto di ricevere io da loro. Metodo, lavoro e sacrificio sono tre concetti che esprimono chiaramente il mio modo di essere e di fare. Lavoreremo insieme per raggiungere un obiettivo comune, anche ambizioso”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno