Sport

Basket, sarà un’Angelico al ritmo di Jazz

Basket, sarà un’Angelico al ritmo di Jazz
Sport 20 Maggio 2016 ore 12:29

BIELLA - Un contratto biennale firmato a maggio da un giocatore americano, peraltro reduce da una stagione di primo piano che avrebbe potuto senz’altro pagare dividendi sul mercato estivo (anche estero), è notizia assai rara.  Il peso dell’annuncio fatto da Pallacanestro Biella col rinnovo del folletto Usa è di quelli della categoria massimi: Jazzmarr Ferguson sarà dunque il motore da fuori serie del nuovo progetto per le prossime due stagioni. Davvero il modo migliore di ripartire con slancio per il general manager Marco Sambugaro che ora avrà tutto il tempo per mettere i tasselli mancanti in un roster che già conta come ala titolare Niccolò De Vico e vede già arruolati con prospettiva d’impiego almeno due Under 20 di talento come Luca Pollone e Carl Wheatle.

Ferguson sarà la stella della squadra. Nell’ultima stagione in rossoblu ha totalizzato 30 presenze, 686 punti segnati e registrato medie del 46% da due, del 40% da tre e dell'86% dalla linea del tiro libero. Lo scorso 25 aprile aveva salutato momentaneamente il Piemonte per approdare a Mantova, piazza con la quale ha affrontato il primo turno playoff.  Sambugaro: è ovviamente soddisfatto dell’operazione: «Siamo felici della firma di Jazzmarr Ferguson, ragazzo e professionista serio, atleta esemplare che ha accettato di legarsi al nostro Club anche nelle prossime due stagioni, sposando appieno il nuovo progetto di Pallacanestro Biella diretto dalla guida tecnica di coach Michele Carrea. Con noi Jazz si è trovato molto bene, ha raccolto fin da subito grande apprezzamento tra i tifosi ed è felice di proseguire questa sua esperienza in rossoblu. Il suo grande legame con la Città e con i tifosi ha fatto la differenza. Dall'inizio della prossima stagione lavoreremo con lo stesso impegno per toglierci insieme nuove soddisfazioni».

La bravura dello staff rossoblu nel convincere giocatore e agente americani a firmare un biennale a mercato praticamente ancora in riscaldamento è stata indubbia, ma una buona dose di merito, come ha sottolineato lo stesso dirigente, lo si deve ad una piazza con poche eguali in questo campionato. Tifo da competizione europea, calore che non viene mai meno nemmeno nelle disfatte sul campo, e una  vita quotidiana che più serena non si può, specie se si viene a Biella con famiglia. Un biglietto da visita che non conosce budget e che l’Angelico può giocarsi con l’ambizione di costruire un nuovo gruppo di valore.

Hall. E il buon Mike? Farà  di nuovo coppia con Jazz? Lui ha già detto che vorrebbe restare, ma perchè ciò accada il recupero dall’infortunio dovrà essere a prova di bomba, per cui sul fronte secondo Usa  occorrerà aspettare in estate. Nel frattempo, sarà il mercato degli italiani a tenere banco.

Gabriele Pinna

BIELLA - Un contratto biennale firmato a maggio da un giocatore americano, peraltro reduce da una stagione di primo piano che avrebbe potuto senz’altro pagare dividendi sul mercato estivo (anche estero), è notizia assai rara.  Il peso dell’annuncio fatto da Pallacanestro Biella col rinnovo del folletto Usa è di quelli della categoria massimi: Jazzmarr Ferguson sarà dunque il motore da fuori serie del nuovo progetto per le prossime due stagioni. Davvero il modo migliore di ripartire con slancio per il general manager Marco Sambugaro che ora avrà tutto il tempo per mettere i tasselli mancanti in un roster che già conta come ala titolare Niccolò De Vico e vede già arruolati con prospettiva d’impiego almeno due Under 20 di talento come Luca Pollone e Carl Wheatle.

Ferguson sarà la stella della squadra. Nell’ultima stagione in rossoblu ha totalizzato 30 presenze, 686 punti segnati e registrato medie del 46% da due, del 40% da tre e dell'86% dalla linea del tiro libero. Lo scorso 25 aprile aveva salutato momentaneamente il Piemonte per approdare a Mantova, piazza con la quale ha affrontato il primo turno playoff.  Sambugaro: è ovviamente soddisfatto dell’operazione: «Siamo felici della firma di Jazzmarr Ferguson, ragazzo e professionista serio, atleta esemplare che ha accettato di legarsi al nostro Club anche nelle prossime due stagioni, sposando appieno il nuovo progetto di Pallacanestro Biella diretto dalla guida tecnica di coach Michele Carrea. Con noi Jazz si è trovato molto bene, ha raccolto fin da subito grande apprezzamento tra i tifosi ed è felice di proseguire questa sua esperienza in rossoblu. Il suo grande legame con la Città e con i tifosi ha fatto la differenza. Dall'inizio della prossima stagione lavoreremo con lo stesso impegno per toglierci insieme nuove soddisfazioni».

La bravura dello staff rossoblu nel convincere giocatore e agente americani a firmare un biennale a mercato praticamente ancora in riscaldamento è stata indubbia, ma una buona dose di merito, come ha sottolineato lo stesso dirigente, lo si deve ad una piazza con poche eguali in questo campionato. Tifo da competizione europea, calore che non viene mai meno nemmeno nelle disfatte sul campo, e una  vita quotidiana che più serena non si può, specie se si viene a Biella con famiglia. Un biglietto da visita che non conosce budget e che l’Angelico può giocarsi con l’ambizione di costruire un nuovo gruppo di valore.

Hall. E il buon Mike? Farà  di nuovo coppia con Jazz? Lui ha già detto che vorrebbe restare, ma perchè ciò accada il recupero dall’infortunio dovrà essere a prova di bomba, per cui sul fronte secondo Usa  occorrerà aspettare in estate. Nel frattempo, sarà il mercato degli italiani a tenere banco.

Gabriele Pinna

Seguici sui nostri canali