Basket, Angelico ko a Scafati

Basket, Angelico ko a Scafati
Sport 05 Gennaio 2017 ore 11:11

Una sonora e giusta sconfitta (94-80) rimediata in casa dell’inedito fanalino di coda Scafati ha aperto il 2017 dell’Angelico, che rimane meritatamente capolista del girone Ovest di A2.
Un bagno d’umilta? che in casa rossoblu sperano abbia lo stesso effetto tonificante di quello fatto a Reggio Calabria ad inizio stagione e che diede il via alla serie di successi che oggi valgono il primato e la qualificazione alle finali di Coppa Lnp. Non si puo? certo sempre vincere, ma coach Michele Carrea e? stato molto chiaro nel post partita del recupero della 12a giornata di martedi? sera: «Non e? una sconfitta che ci puo? lasciare sereni, ci pagano per dare il massimo e contro Scafati non lo abbiamo fatto. Complimenti a chi ha vinto, ma a Casale servira? tutto un altro approccio».

Tour de force. L’unico aspetto positivo di questo assurdo calendario dopato da posticipi e rinvii - da sei partite a gennaio per Biella - e? che non ci sara? tempo per pensarci su: domani alle 18, con 500 tifosi rossoblu al seguito, e? gia? tempo di derby di ritorno con Casale, squadra in difficolta? che naviga nelle parti basse della classifica, ma che e? ben determinata a restituire la batosta ricevuta nella gara d’esordio al Forum.

Ga.P.
Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 5 gennaio 2016 

Una sonora e giusta sconfitta (94-80) rimediata in casa dell’inedito fanalino di coda Scafati ha aperto il 2017 dell’Angelico, che rimane meritatamente capolista del girone Ovest di A2.
Un bagno d’umilta? che in casa rossoblu sperano abbia lo stesso effetto tonificante di quello fatto a Reggio Calabria ad inizio stagione e che diede il via alla serie di successi che oggi valgono il primato e la qualificazione alle finali di Coppa Lnp. Non si puo? certo sempre vincere, ma coach Michele Carrea e? stato molto chiaro nel post partita del recupero della 12a giornata di martedi? sera: «Non e? una sconfitta che ci puo? lasciare sereni, ci pagano per dare il massimo e contro Scafati non lo abbiamo fatto. Complimenti a chi ha vinto, ma a Casale servira? tutto un altro approccio».

Tour de force. L’unico aspetto positivo di questo assurdo calendario dopato da posticipi e rinvii - da sei partite a gennaio per Biella - e? che non ci sara? tempo per pensarci su: domani alle 18, con 500 tifosi rossoblu al seguito, e? gia? tempo di derby di ritorno con Casale, squadra in difficolta? che naviga nelle parti basse della classifica, ma che e? ben determinata a restituire la batosta ricevuta nella gara d’esordio al Forum.

Ga.P.
Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 5 gennaio 2016