Sport

Atripaldi: "L'Angelico non ha gettato la spugna, lotteremo fino in fondo"

Atripaldi: "L'Angelico non ha gettato la spugna, lotteremo fino in fondo"
Sport 28 Marzo 2013 ore 16:41

Si è svolta nella mattinata di oggi, presso la sede di Via XX Settembre a Biella, la conferenza stampa tenuta dall’Amministratore Delegato di Pallacanestro Biella, Marco Atripaldi, a pochi giorni dall’importante sfida casalinga contro Montegranaro in programma lunedì a Biella alle 18.15.

 


Queste le parole dell’A.D. rossoblu: “Il senso di questo incontro è fare il punto della situazione a sei giornate dalla fine del campionato. La situazione di classifica è chiara a tutti, sia dal punto di vista dei numeri sia dal punto di vista del calendario e degli scontri diretti, però non siamo ancora retrocessi, e fino a che la matematica non ci condannerà, dobbiamo provare a tenere in piedi la possibilità di salvezza. 

Le altre squadre stanno ottenendo risultati inattesi, dimostrandosi al momento più attrezzate di noi, ma è altrettanto vero che alzare le mani prima del responso definitivo è sbagliato, perché nello sport non si può mai dire mai e perchè, finché non saremo condannati, lotteremo ogni partita.

Indipendentemente da questo: ci sono venti anni di storia societaria da difendere e dodici stagioni consecutive di serie A da onorare. E' inaccettabile chiudere la stagione in una maniera brutta come purtroppo è stata la partita con Venezia. Abbiamo parlato con la squadra tante volte nell’ultimo periodo, ma è evidente che esiste un limite caratteriale che porta a dei blackout poco spiegabili, così come avvenuto a Venezia dopo diciotto minuti di buona pallacanestro. 

Non fa parte della storia di questo Club mollare: anche in passato abbiamo avuto altri momenti non facili, ma siamo sempre riusciti a superarli con le nostre forze. Questa stagione è risultata invece indecifrabile, non siamo mai riusciti a trovare la chiave che potesse dare continuità di risultati alla squadra, rimediando agli errori commessi e sulla cui responsabilità mai nessuno, a partire dal sottoscritto, si è tirato indietro.

Detto questo, guardando al presente, ci tengo a ribadire che non abbiamo gettato la spugna e che vogliamo finire al meglio la stagione. Questo è stato chiesto ai giocatori: dare il massimo e onorare la maglia fino alla fine.

Anche perché fuori dal campo si gioca un’altra partita molto complessa. Bisogna essere realisti: da una parte le risorse sono sempre inferiori, le difficoltà delle aziende del territorio sono evidenti e la possibilità di trovarne di nuove sono limitate.

Gli scenari possibili sono tre: il primo è quello della salvezza sul campo, ad oggi molto complicata. Ed in ogni caso, vorrebbe dire trovare nuove risorse per continuare a fare la serie A, obiettivo che al momento è lontanissimo.

La seconda è quella della retrocessione sul campo e di andare a giocare il prossimo anno la Legadue, il che implica costi inferiori. Ad ogni modo, qualora si realizzasse questo secondo scenario, ci si dovrà muovere per adattarsi alle nuove regole di questo nuovo campionato. Bisognerà ripensare totalmente al progetto Pallacanestro Biella, dal settore giovanile al nuovo palazzetto dello sport. In questa situazione, un elemento positivo di cui tener conto è che grazie agli investimenti sul settore giovanile, si potrà contare comunque su una buona base di giocatori giovani con cui costruire un progetto tecnico interessante. Andranno trovate delle risorse, che sono inferiori a quelle della serie A; ma anche qui per il momento siamo lontani dall'obiettivo.

La terza ipotesi è quella della chiusura, ed oggi non si può escludere, anzi. Bisogna essere realisti e guardare i numeri, i soci hanno già fatto un enorme sforzo anticipando a questa stagione i contributi previsti per la prossima, se non si muove nulla sul fronte di nuove risorse, c'è poco da stare allegri.

Oggi quello che posso dire è che si sta lavorando per trovare nuovi contatti e risorse sia sul fronte sponsorizzazioni/pubblicità che su quello dell'allargamento della base societaria, per provare a dare un futuro a questo progetto. 

Infine, un’ultima considerazione circa la gestione del Lauretana Forum. Come Pallacanestro Biella abbiamo a disposizione molto materiale per affrontare la questione con il Comune di Biella, poichè sappiamo che c'è stata una lunga discussione in Consiglio Comunale proprio sul Forum e vorrei solo confermare che, nel caso venissimo interpellati, noi siamo disposti a illustrare ogni aspetto della gestione".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter