Angelico: ufficiale l'arrivo di Tommaso Laquintana, il nuovo playmaker

Angelico: ufficiale l'arrivo di Tommaso Laquintana, il nuovo playmaker
Sport 01 Agosto 2014 ore 20:29

Il ripescaggio ufficiale dell’Upea in Serie A ha sbloccato l’affare: Angelico Pallacanestro Biella ha ufficializzato l’accordo annuale con il playmaker-guardia di 188 cm Tommaso Laquintana. Nato a Monopoli il 7 luglio 1995, Laquintana ha disputato l'ultima stagione sportiva con la maglia dell'Orlandina  e arriva in rossoblu con la formula del prestito.

Cresciuto nelle giovanili della sua città, nella stagione 2011/2012 firma per l'Adriatica Industriale Ruvo, società di pallacanestro pugliese all'epoca militante nel Campionato Divisione Nazionale A. Nell'estate del 2012 passa nelle fila della Liomatic Group Bari in Dna Silver e con il club barese colleziona una media di 20.2 minuti a partita, 8.4 punti, 2.9 rimbalzi e una percentuale da tre del 37%, meritandosi l'edizione 2012/2013 del Premio Saba come migliore Under 21 della categoria Dna. La stagione successiva viene ingaggiato dall'Orlandina Basket guidata in panchina da Coach Gianmarco Pozzecco. Con il team siciliano fa il debutto nel campionato Dna Gold, gioca 30 incontri e archivia una stagione da 4.4 punti a partita, 42.4% da due, 31.1% da tre e 2.4 rimbalzi.

Nazionale Under 20, protagonista insieme a Niccolò De Vico all'Europeo di categoria disputato quest'estate dalla selezione azzurra di coach Sacripanti a Creta, Tommaso è uno dei prospetti italiani più interessanti e talentuosi che si siano messi in mostra nelle recenti stagioni.

Queste le sue prime parole da giocatore di Pallacanestro Biella: «Sono molto carico e pronto a vivere questa nuova avventura. Arrivo a Biella con la volontà di fare bene, lavorare duro e migliorarmi. Il mio obiettivo è diventare in futuro un giocatore migliore».
 

Fabio Corbani, coach dell'Angelico Biella, commenta così l'arrivo del playmaker: «Tommaso è un ragazzo di grandissima energia, un innato senso del canestro e tanta voglia di apprendere. Davanti a sé ha un percorso da affrontare molto importante, attraverso il suo sviluppo dovrà diventare un playmaker a tutti gli effetti, con le giuste letture e i giusti ritmi. Dovremo avere pazienza - prosegue Corbani - soprattutto nel primo periodo ma siamo convinti che potrà dare grandi soddisfazioni sia a Biella che a se stesso. Tommaso ha le qualità morali per diventare un giocatore di livello oltre che una potenzialità tecnica tutta da esplorare. E' un'altra scommessa che siamo fortemente determinati a vincere».

Al posto dell'Upea, in A2 Gold sale Casalpusterlengo.