Sport

Angelico straripante, Virtus Bologna ko

Sport 28 Gennaio 2009 ore 18:07

Angelico straripante Virtus Bologna va ko

Basket Serie A, Biella vince 93-84 con Gist e Jerebko

 
(25 gen.) L'ultima recita nel palasport che l'ha vista nascere quasi quindici anni fa nell'allora Serie B2 esalta l'Angelico Biella che si impone 93-84 dopo l'emozione iniziale, forse dovuta alla gara da ricordare prima del trasloco nel nuovo impianto da 5200 posti previsto il prossimo 15 febbraio, ha spezzato le velleità di una Virtus Bologna perfino dominata in alcuni tratti della ripresa. Il 15 febbraio trasloco nel nuovo impianto.  

Angelico super
Virtus Bologna ko

Basket Serie A, Biella vince 93-84

 


 

L'ultima recita nel palasport che l'ha vista nascere quasi quindici anni fa nell'allora Serie B2 esalta l'Angelico Biella che si impone 93-84 dopo l'emozione iniziale, forse dovuta alla gara da ricordare prima del trasloco nel nuovo impianto da 5200 posti previsto il prossimo 15 febbraio, ha spezzato le velleità di una Virtus Bologna perfino dominata in alcuni tratti della ripresa. Bologna fa subito la voce grossa con Boykins abile con i giochi a due ad innescare l'atletismo sotto canestro di Ford e Arnold che entrano nella difesa biellese facendo danni. La coppia Garri-Gist si fa trovare impreparata e la Virtus vola sul 12-1 in poco meno di tre minuti. Bechi prova a cambiare i lunghi e infatti l'entrata dei rocciosi Brunner e Jurak dà subito gli effetti sperati. In difesa l'Angelico si chiude e recuperando palloni riesce a sviluppare al meglio il suo gioco di corsa. Il recupero avviene proprio allo scadere del primo quarto con il canestro del 20-19 di Brunner.

Boniciolli dà respiro a Boykins inserendo Koponen, ma il risultato non è quello sperato perchè dopo qualche minuto di punto a punto, l'Angelico prende le misure alla Virtus e soprattutto aggiusta la mira nel tiro dalla distanza. Gaines e Smith spingono sull'acceleratore e Biella si trova meritatamente sopra di 16 sul 48-32. Boniciolli ordina la difesa a zona che però non trova impreparata la banda di Bechi (ottimo il suo time preventivo) e all'intervallo i piemontesi guidano saldamente la contesa (53-41).
Cambia poco nel terzo quarto con l'Angelico padrona dei rimbalzi (40-30 alla fine, 10 di Jerebko che fa un passo verso il Draft 2009 che ora lo vede già inserito tra le probabili seconde scelte) e in grado di controllare il gioco, mentre la Virtus tentenna restando a galla con tre triple abbastanza estemporanee che al 30' contribuiscono al 71-58.
Il rush finale è tutto di marca biellese che esalta le straordinarie doti atletiche della seconda scelta Nba degli Spurs James Gist, che si fa ampiamente perdonare l'inizio stentato. Tra schiacciate e contropiede biellesi, firmati dai 9 assist di Valerio Spinelli, Boniciolli può poco per dare impulso ad una Virtus Bologna tenuta a galla anche dall'eccessiva massa di tiri liberi concessa da una terna arbitrale non sempre concentrata a dovere (23 liberi contro i 7 dei padroni di casa). Festa biellese nell'anticipo televisivo dell'ora di pranzo dunque ed ennesima delusione lontano da casa per la Virtus che non può certo aggrapparsi all'assenza per infortunio di Langford. Non è crisi, ma poco ci manca.

 
Gabriele Pinna

25 gennaio 2009